Edicola

Farmacie: con nuovi tagli servizio farmaceutico a rischio

15/10/2013 10:03:13
Ulteriori tagli alla spesa farmaceutica convenzionata con il SSN, che in questi anni è stata oggetto di ripetute e pesanti misure di contenimento, sarebbero sconsiderati e insostenibili e finirebbero per privare i cittadini di un servizio essenziale qual è l’erogazione dei medicinali da parte delle farmacie.
Lo denuncia Federfarma, la Federazione che rappresenta le farmacie private, che chiede con forza al Governo di non procedere con tagli lineari della spesa farmaceutica, ma di fare scelte coraggiose, individuando ed eliminando i veri sprechi; sprechi che non risiedono certo nell’assistenza farmaceutica convenzionata, trasparente, monitorata e controllata al centesimo, grazie ai dati forniti in tempo reale dalle farmacie alla Pubblica Amministrazione. Fortissima la preoccupazione espressa dalle farmacie rurali che denunciano come nuovi tagli porterebbero alla chiusura di tante piccole farmacie che assicurano il servizio nei centri minori.
 “Le farmacie – prosegue Annarosa Racca – da anni mettono a disposizione del Governo e delle Regioni la propria rete informatizzata capillare e la propria professionalità per razionalizzare la spesa e sono pronte a favorire, in sinergia con i medici di medicina generale, il processo di deospedalizzazione e il potenziamento dell’assistenza territoriale, come previsto dalla recente Nota di aggiornamento al DEF 2013, presentata dal Ministero dell’economia. Le farmacie non sono in grado però di sostenere nuovi tagli. Già oggi, secondo i dati dei distributori intermedi di medicinali, 3.000 farmacie si trovano in una situazione di grave difficoltà economica e non riescono a pagare regolarmente i fornitori. Alcune sono già fallite. Chiediamo al Governo -  conclude Racca - di non distruggere il servizio farmaceutico, che è un patrimonio importante del nostro Paese perché garantisce la presenza del SSN su tutto il territorio nazionale, dalla grande città al piccolo centro rurale. La rete delle farmacie va invece valorizzata per rendere più efficiente il sistema sanitario nazionale.”
“La situazione delle farmacie rurali è particolarmente grave – aggiunge Alfredo Orlandi, Presidente del Sunifar che rappresenta le farmacie rurali – e ulteriori tagli metterebbero la parola fine sul servizio farmaceutico nei piccoli centri, dove la farmacia è spesso l’unico presidio sanitario. Chiediamo con forza al Governo di non penalizzare ulteriormente i cittadini che risiedono nei tanti piccoli comuni del nostro Paese e che, oltre ai disagi che già subiscono, resterebbero anche senza farmacia.”

Notizie correlate

24/11/2016

Diretta vs. convenzionata, precisazione Federfarma sui dati Sifo

Se nel 2015 la spesa farmaceutica di ospedali e distribuzione diretta ha superato per la prima volta la spesa convenzionata che passa dalle farmacie del territorio, non è soltanto per i nuovi farmaci ad alto costo che le strutture pubbliche dispensano in via...
03/10/2016

Farmaci primo semestre 2016: cala la spesa convenzionata, in aumento distribuzione diretta e distribuzione per conto

Nei primi sei mesi del 2016 la spesa farmaceutica netta convenzionata SSN ha registrato un calo del -4,7% rispetto al primo semestre 2015, in parallelo a un sensibile aumento della spesa (+8,7%)  per farmaci acquistati dalle ASL ed erogati dalle farmacie in regime di distribuzione per conto (la cosiddetta DPC)...
20/09/2016

Farmaci: Asl e ospedali fanno lievitare ancora la spesa

Per “colpa” di Asl e ospedali, la spesa farmaceutica del Ssn vira sempre più verso il rosso intenso. Lo dicono i dati dell’Aifa relativi ai primi cinque mesi dell’anno, che collocano ben al di là dell’asticella, in zona sfondamento, non solo la spesa ospedaliera ma anche la territoriale...
01/07/2016

Cgia di Mestre, spesa per beni e servizi sanitari +61,5% in 10 anni

La spesa per beni e servizi sanitari sostenuta dalla nostra amministrazione pubblica è cresciuta in dieci anni del 61,5% e rappresenta oggi l’1,9% del Pil, quando la media dei Paesi dell’area Euro non supera lo 0,9%. E tra le voci che più hanno soffiato...
27/05/2016

Farmaci, dal report Aifa i conti sfocati della spesa ospedaliera

Alla Campania “ballano” quasi 100 milioni di euro, alla Provincia autonoma di Trento una ventina, all’Emilia Romagna più di 65. Nel report con cui ieri l’Aifa ha ufficializzato il consuntivo della spesa farmaceutica sostenuta dal Ssn nel 2015...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni