Aderenza: un paziente su 4 non segue terapie cardiovascolari

05/08/2017 08:05:29
Un paziente su 4 non aderisce alle terapie cardiovascolari (il 76% le segue correttamente). E dopo un anno dall'ictus circa uno su 3 smette di curarsi (la persistenza in terapia è variabile dal 50% all'80%). Per esempio, l'anticoagulante warfarin viene abbandonato dopo 1 anno nel 32% dei casi . La non aderenza aumenta le recidive di eventi fatali e gravi da 3 a 7 volte. Se ne parlerà durante la sezione Salute del Meeting di Rimini, in programma dal 20 al 26 agosto.
Tre i grandi incontri in programma a cui si affiancheranno appuntamenti quotidiani (alle 12, 16 e 18) nella Sala Meeting Salute. In uno spazio dedicato un "Think Tank" affronterà alcuni temi chiave come l'accesso ai farmaci e i diritti dei pazienti, le sfide e le opportunità di un Paese che invecchia sempre di più, la questione dei vaccini, il ruolo dei Big Data, la nutrizione, il dialogo tra ricerca, industrie e associazioni scientifiche.

Le malattie in cui è maggiore la non-aderenza in ambito cardiovascolare - anticipano gli esperti - sono l'ipertensione arteriosa, la fibrillazione atriale, lo scompenso cardiaco, il diabete mellito, le dislipidemie. «Se si pensa che dopo i 75 anni sono dislipidemiche il 50% delle persone, ipertese il 63% e diabetiche il 20% si comprende come sia vasto il problema della non aderenza» spiega Alessandro Boccanelli, dirigente medico di II livello dell'Azienda ospedaliera S.Giovanni Addolorata di Roma «si curano solo il 65% dei dislipidemici, il 78% degli ipertesi e il 20% dei diabetici».

Notizie correlate

22/07/2017

Federanziani, nel 44% dei politrattati aderenza terapeutica a rischio

L'assunzione di troppe pillole mette a serio rischio l'efficacia delle cure e la salute degli anziani. Il motivo? L'insufficiente aderenza alla terapia. E' quanto emerge da una ricerca del Centro studi di economia sanitaria di Senior Italia Federanziani, condotto su 1.427 “over 65” con ipertensione arteriosa. Il 71% è sottoposto a due programmi terapeutici per il trattamento della pressione...
22/07/2017

Federanziani, nel 44% dei politrattati aderenza terapeutica a rischio

L'assunzione di troppe pillole mette a serio rischio l'efficacia delle cure e la salute degli anziani. Il motivo? L'insufficiente aderenza alla terapia. E' quanto emerge da una ricerca del Centro studi di economia sanitaria di Senior Italia Federanziani, condotto su 1.427 “over 65” con ipertensione arteriosa. Il 71% è sottoposto a due programmi terapeutici per il trattamento della pressione...
21/07/2017

Centro studi subito al lavoro, primi progetti: Mur e Scuola quadri

Motori subito al massimo dei giri per il Centro studi di Federfarma, che nella prima riunione del nuovo corso – datata martedì 18 luglio – ha già definito i contenuti dell’attività progettuale che caratterizzerà i prossimi 3-4 mesi. Due in particolare i cantieri che il gruppo di lavoro, coordinato dal presidente dell’Utifar Eugenio Leopardi (foto), aprirà a partire dalla prossima settimana...
21/07/2017

Centro studi subito al lavoro, primi progetti: Mur e Scuola quadri

Motori subito al massimo dei giri per il Centro studi di Federfarma, che nella prima riunione del nuovo corso – datata martedì 18 luglio – ha già definito i contenuti dell’attività progettuale che caratterizzerà i prossimi 3-4 mesi. Due in particolare i cantieri che il gruppo di lavoro, coordinato dal presidente dell’Utifar Eugenio Leopardi (foto), aprirà a partire dalla prossima settimana...
05/07/2017

Convenzione, Cossolo: preoccupati quanto mmg per risorse territorio

Anche le farmacie puntano a una nuova convenzione che ne allarghi ruoli e compiti in un sistema delle cure territoriali da potenziare, perché assicuri presa in carico e gestione programmata del paziente cronico. E’ la riflessione che arriva dal presidente nazionale di Federfarma, Marco Cossolo, dopo il comunicato con cui i Fimmg, Fimp e Sumai hanno annunciato una sorta di...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni