Approvato il consuntivo 2016 di Federfarma, attivo di 450mila euro

21/04/2017 00:18:51
Il consuntivo 2016 di Federfarma si chiude con quasi 450mila euro di attivo, nonostante entrate in calo di circa 144mila euro rispetto al preventivato per la contrazione del gettito proveniente dal contributo sindacale delle farmacie (a sua volta imputabile alla riduzione della spesa farmaceutica lorda). Inferiore alle stime anche la spesa per attività promozionali, studi e servizi, per la quale era stato preventivato un budget di quasi 400mila euro e ne sono avanzati circa 243mila. Sono alcune delle cifre snocciolate dal tesoriere della Federazione, Giancarlo Visini, nella relazione esposta ieri all’assemblea generale del sindacato (che ha poi approvato il bilancio all’unanimità). L’attivo, ottenuto grazie soprattutto a un’amministrazione «efficace ed efficiente» del budget e all’uso prioritario delle risorse interne, andrà a integrare il Fondo polizza eventi catastrofali, al fine di garantire anche per il 2018 il pagamento del premio.

Tra le entrate, meritano di essere segnalati il buon rendimento dei fondi aperti presso il Monte dei Paschi di Siena (circa l’1,80% netto) e i 310mila euro circa incassati alla voce “dividendi e partecipate” (dei quali 300mila soltanto da Promofarma). Stanno invece alla pagina “partecipazioni societarie” i 115mila euro versati a fine dicembre come acconto della ricapitalizzazione di Credifarma, alla quale la Federazione partecipa con una quota di 462mila euro. La parte restante del capitale è stato versato all’inizio del 2017 e sarà quindi rendicontato nel consuntivo di quest’anno.

«Anche quest’anno» ha ricordato la presidente nazionale del sindacato, Annarosa racca «abbiamo ottenuto risparmi significativi nei vari capitoli di spesa. E’ un risultato – ci tengo a sottolinearlo – conseguito senza rinunciare a nessuna delle iniziative necessarie per tutelare le farmacie e promuoverne l’immagine e il ruolo. Abbiamo semplicemente utilizzato al meglio le risorse disponibili, valorizzando l’attività interna della Federazione e sfruttando il supporto degli Uffici e delle società controllate». Questo modo di operare, ha continuato la presidente, «ci ha permesso di realizzare un’ampia serie di pubblicazioni sul ruolo della farmacia, sui servizi offerti agli associati, sulla vendita di farmaci on linee, sulla spesa farmaceutica. Praticamente a costo zero e con un importante ritorno di immagine per la farmacia e per Federfarma». (AS)

Notizie correlate

01/06/2017

Consiglio di presidenza, date le cariche e convocata la prima seduta

A 24 ore dal voto che martedì ha rinnovato la leadership di Federfarma e Sunifar, l’organigramma dei nuovi vertici di Federfarma si completa in tutte le sue caselle. Ieri, infatti, i due presidenti della Federazione e del Sunifar, Marco Cossolo e Silvia Pagliacci, hanno individuato all’interno del nuovo consiglio di presidenza le due squadre che li affiancheranno nel governo del...
03/01/2017

Con la Legge di Bilancio novità da vaccini ad assunzioni Ssn

Dal Fondo per i vaccini, compresi quelli antimeningite, a quello per le assunzioni del personale sanitario, dallo Human Technopole alla sanità digitale: tante le nuove misure in tema sanitario introdotte dalla Legge di bilancio 2017, entrata in vigore il 1 gennaio 2017. Lo Stato, come noto...
09/12/2016

Manovra approvata, riordino tetti e budget convenzionata sono legge

Approvata mercoledì dal Senato con voto di fiducia, la Manovra diventa legge con un’accelerazione che ha impedito alle commissioni e all’aula di Palazzo Madama il benché minimo intervento sul testo. Svaniti gli spazi per recuperare l’emendamento sulle farmacie a basso fatturato accantonato alla Camera, resta comunque sul tavolo una Legge di Bilancio che ai titolari dà più che togliere. Non va...
07/12/2016

Manovra: accelerazione al Senato, saltano tutti gli emendamenti

La Manovra schiaccia sull’acceleratore e approda già da oggi all’aula del Senato, dove dovrebbe scattare il voto di fiducia che confermerà il testo varato dalla Camera. E’ quanto ha deciso ieri a maggioranza la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama, dopo le consultazioni avvenute nella mattinata tra il capo dello Stato, Sergio Mattarella, e il presidente del Consiglio, Matteo...
01/12/2016

Emendamento rurali, Gelli: massimo impegno ma iter Manovra è difficile

«Bisognerà che al Senato l’emendamento sulle agevolazioni ai rurali recuperi il proprio percorso e ritrovi le disponibilità finanziarie che erano state individuate». E’ la riflessione con cui Federico Gelli, responsabile Sanità del Pd, soppesa le probabilità che la proposta Tancredi-Piccone...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni