Palermo, firmato da questura e Federfarma protocollo antirapine

06/12/2017 09:19:46
Sbarca anche nelle farmacie di Palermo il sistema di videosorveglianza attiva che consente alle centrali operative delle forze dell’ordine di assistere in diretta a quanto accade all’interno degli esercizi e di intervenire tempestivamente nelle modalità di volta in volta più opportune. La svolta arriva dal protocollo di collaborazione firmato ieri dal Prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e dal presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia: collocato nell’ambito dell’accordo quadro sottoscritto a livello nazionale dal ministero dell’Interno e da Federfarma, il protocollo consente ai titolari di Palermo e provincia di installare nelle farmacie impianti antirapina di ultima generazione che non solo sono collegati con le centrali operative delle forze di pubblica sicurezza, ma possono essere attivati dal farmacista per fornire a carabinieri e polizia le immagini in diretta della rapina.

Protocollo e peculiarità del sistema di sicurezza saranno presentati alla stampa locale domani, 7 dicembre, alla presenza del prefetto, del presidente del sindacato titolari palermitano, del questore Renato Cortese, del comandante provinciale dei Carabinieri colonnello Antonio Di Stasio, del comandante provinciale della Guardia di finanza generale Giancarlo Trotta e del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

«Ringrazio il Prefetto De Miro per l’impegno profuso» dichiara Roberto Tobia «si tratta di un risultato importante per la nostra categoria, che dedichiamo alla memoria della dottoressa Giuseppina Iacona, assassinata il 21 novembre di quattro anni fa durante una rapina nella sua farmacia, a Blufi. I farmacisti speravano da tempo in questa forma di protezione attiva, prevista dall’accordo quadro firmato a suo tempo dall’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano. Le farmacie sono diventate il bancomat della criminalità, con una recrudescenza tale che in alcune occasioni si sono registrati più assalti alle stesse farmacie, nello stesso giorno. Con questo protocollo contiamo di ridare serenità alle persone che entrano nelle nostre farmacie, che sono da sempre e che continueranno a essere un luogo di accoglienza per i nostri pazienti».

Ultime notizie

19/02/2018

Previdenza, continua dibattito su riforma. Cossolo ribadisce: “Giunto momento di cambiare le regole del gioco”

Prosegue il dibattito interno alla categoria sulle questioni Enpaf sollevate nei giorni scorsi da una petizione Fenagifar, che continua a raccogliere firme tra i sostenitori. Nel testo, il sindacato sottolinea la necessità di una profonda riforma dell’ente, tale da renderlo “un porto agognato e sicuro per il futuro pensionistico dei suoi iscritti...
19/02/2018

Tg Federfarma Channel - Edizione del 17 febbraio 2018

È online la nuova edizione del Tg di Federfarma Channel. Clicca qui per vedere il numero di oggi...
19/02/2018

Emilio Carelli (5 Stelle): "Psicologo in farmacia, un impegno che porteremo avanti"

Anche il Movimento 5 Stelle si interroga sul futuro della farmacia e dei farmacisti. A parlare, nella trasmissione ‘Il caffè di Federfarma’ è Emilio Carelli ex direttore di Sky Tg24 e candidato del movimento alle prossime elezioni politiche per la Camera dei Deputati collegio Roma 9 – Fiumicino Ostia ed entroterra
19/02/2018

Giornata di raccolta del farmaco: raccolte quasi 400mila confezioni

Sono state raccolte oltre 376.000 confezioni di farmaci che aiuteranno più di 535.000 persone assistite da 1.761 enti caritativi convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus. Questi i risultati della Giornata di Raccolta del Farmaco tenutasi lo scorso 10 febbraio...
19/02/2018

Catanzaro, Federfarma promuove incontro su evoluzione della professione

Il ruolo delle farmacie e del farmacista nell'evoluzione della categoria. Questo il tema sui cui Federfarma Catanzaro ha deciso di incentrare un convegno fissato per il 3 marzo...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni