Sostanze dopanti, entro fine mese l’invio dei dati al Ministero

04/01/2017 03:33:24
C’è tempo fino il 31 gennaio per inviare al ministero della Salute i dati sui principi attivi con effetto “dopante” utilizzati dalla farmacia nel 2016 per l’allestimento di preparazioni galeniche. Lo ricorda Federfarma in una circolare diffusa ieri agli associati: all’obbligo, introdotto dal dm 24 ottobre 2006 poi modificato dal dm 18 novembre 2010, si ottempera con la compilazione del modulo elettronico messo a disposizione dal Ministero sul proprio sito internet (dove sono disponibili anche le istruzioni per completare la procedura). In sostanza, il titolare dovrà accedere al modulo online e compilarlo secondo le indicazioni, quindi scaricarlo in formato pdf e inviarlo dalla casella Pec della farmacia all’indirizzo ril.doping@postacert.sanita.it.

Nella circolare in cui rammenta la scadenza, Federfarma ricorda anche che le ricette o i fogli di lavorazione relativi ai preparati soggetti alla comunicazione ministeriale vanno conservati per sei mesi a decorrere dal 31 gennaio dell’anno in cui viene effettuata la trasmissione dei dati. Inoltre, non vanno trasmessi dati relativi ad alcool etilico, mannitolo e glicerolo (in caso di utilizzo per via diversa da quella endovenosa) e principi attivi di cui alla classe S9 - Corticosteroidi, utilizzati in preparazioni per uso topico (compresi uso cutaneo, oftalmico, auricolare, nasale e orofaringeo).

In caso di necessità, sul sito del dicastero è possibile scaricare e consultare l'elenco dei principi attivi inseriti nelle classi di sostanze vietate per doping. Qualora si riscontrassero problemi di natura tecnica, è possibile contattare il servizio di assistenza del Ministero, accessibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13. Numero verde 800178178, fax 0664251275, email servicedesk@almavivaitalia.it; in caso di problemi di natura amministrativa, ril.doping@postacert.sanita.it.

Notizie correlate

04/03/2017

Galenici dimagranti, partito in direzione del Tar il ricorso di Federfarma

Il decreto del ministero della Salute che dal 2 gennaio ha vietato l’impiego di una quarantina di sostanze nelle preparazioni magistrali è illegittimo per eccesso di potere, imprecisione nei riferimenti di legge e carenza nell’istruttoria così...
02/03/2017

Anoressizzanti, Federfarma pronta al ricorso se Ministero non chiarisce

E’ già imbustato e pronto a partire per il Tar Lazio il ricorso di Federfarma contro il decreto ministeriale che, il 2 gennaio scorso, aveva vietato prescrizione e allestimento di preparazioni magistrali a base di una quarantina di sostanze, tra le quali tè verde, caffeina, citrus aurantium, tarassaco, guaranà, rabarbaro e finocchio. E’ già pronto a partire ma la Federazione lo spedirà...
11/02/2017

Galenici anoressizzanti, respinto ricorso contro decreto 8 agosto 2015

Dopo due successi arriva la prima sconfitta per i farmacisti preparatori che avevano risposto con una pioggia di impugnazioni ai divieti ministeriali sui galenici anoressizzanti. Nei giorni scorsi, infatti, il Tar Lazio ha respinto il ricorso di Sifap e Asfi contro...
12/01/2017

Galenici dimagranti, Ministero accoglie proposta tavolo tecnico

Ci penserà un tavolo tecnico, formato da una parte da ministero della Salute, Aifa e Istituto superiore di Sanità e dall’altra da Federfarma, Fofi, Sifap, Utifar, Assofarm e Fnomeo (la federazione degli ordini dei medici), a riportare un po’ di chiarezza nella...
11/01/2017

Galenici anoressizzanti, bocciato dal Tar il decreto sull’efedrina

Va ad aprirsi sotto auspici favorevoli per i farmacisti l’incontro in programma oggi tra ministero della Salute e sigle della farmacia per discutere di preparazioni magistrali a scopo dimagrante. Ieri, infatti, il Tar Lazio ha bocciato uno dei cinque decreti che il dicastero...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni