Galenici dimagranti, Federfarma chiede chiarimenti urgenti sul decreto

05/01/2017 00:59:50
Il ministero della Salute faccia veloce chiarezza su alcuni passaggi del decreto che, dal 2 gennaio, vieta la prescrizione di preparazioni magistrali a base di sertralina e di un’altra quarantina di sostanze. E’ quanto scrive Federfarma nella lettera inviata ieri via mail al dicastero e all’Aifa per chiedere «la convocazione di un incontro urgente nel quale avviare con le farmacie un opportuno approfondimento» della tematica. In attesa di tale chiarimento, avverte il sindacato, sarebbe opportuno che il Ministero dissipasse le ambiguità generate dalla formulazione dei commi 2 e 3 dell’articolo 1, riguardanti l’impiego delle sostanze vietate in associazione o singolarmente. «A una lettura testuale», scrive la Federazione, parrebbe che i due commi vietino le preparazioni basate su tali principi «a prescindere dalla finalità per cui vengono prescritte». Un’interpretazione più attenta alla sostanza, invece, invita a leggere nella doppia disposizione un divieto da applicare soltanto ai galenici prescritti per scopo dimagrante, «analogamente a quanto disposto dal comma 1 del decreto». Questa, continua la mail, è la lettura «per la quale propende Federfarma», e sulla quale auspica giungano velocemente conferme dal Ministero e dall’Agenzia del farmaco.

Il carattere di urgenza che contraddistingue la richiesta di chiarimento, prosegue Federfarma, deriva dalla «incontestabile importanza che il medicinale galenico riveste per la salute pubblica, e la conseguente necessità di salvaguardarlo». Tale obiettivo si consegue innanzitutto con «una disciplina quanto più possibile chiara», nella cui cornice «il farmacista possa continuare a esercitare la propria professione senza incertezze operative». Può anche risultare inevitabile, in casi estremi, «adottare urgentemente limitazioni o restrizioni», tuttavia rimane «indispensabile che l’attività del farmacista possa esplicarsi non solo nel pieno rispetto delle limitazioni stabilite, ma anche con tutta la possibile scorrevolezza, secondo quanto l’ordinamento consente ed esige». Prossima all’intervento anche la Fofi, che ha convocato per lunedì 9 gennaio un incontro tra tutte le associazioni di categoria interessate alla questione. (AS)

Notizie correlate

04/03/2017

Galenici dimagranti, partito in direzione del Tar il ricorso di Federfarma

Il decreto del ministero della Salute che dal 2 gennaio ha vietato l’impiego di una quarantina di sostanze nelle preparazioni magistrali è illegittimo per eccesso di potere, imprecisione nei riferimenti di legge e carenza nell’istruttoria così...
02/03/2017

Anoressizzanti, Federfarma pronta al ricorso se Ministero non chiarisce

E’ già imbustato e pronto a partire per il Tar Lazio il ricorso di Federfarma contro il decreto ministeriale che, il 2 gennaio scorso, aveva vietato prescrizione e allestimento di preparazioni magistrali a base di una quarantina di sostanze, tra le quali tè verde, caffeina, citrus aurantium, tarassaco, guaranà, rabarbaro e finocchio. E’ già pronto a partire ma la Federazione lo spedirà...
02/03/2017

Anoressizzanti, Federfarma pronta al ricorso se Ministero non chiarisce

E’ già imbustato e pronto a partire per il Tar Lazio il ricorso di Federfarma contro il decreto ministeriale che, il 2 gennaio scorso, aveva vietato prescrizione e allestimento di preparazioni magistrali a base di una quarantina di sostanze, tra le quali tè verde, caffeina, citrus aurantium, tarassaco, guaranà, rabarbaro e finocchio...
14/02/2017

Tar conferma divieto uso Amfepramone in diete

E' confermata la collocazione dell'Amfepramone tra le sostanze inserite nella tabella prevista dal "Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza" e il cui uso integra reato...
11/02/2017

Galenici anoressizzanti, respinto ricorso contro decreto 8 agosto 2015

Dopo due successi arriva la prima sconfitta per i farmacisti preparatori che avevano risposto con una pioggia di impugnazioni ai divieti ministeriali sui galenici anoressizzanti. Nei giorni scorsi, infatti, il Tar Lazio ha respinto il ricorso di Sifap e Asfi contro...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni