Puglia, nella nuova intesa sulla dpc forte impulso alla farmacia dei servizi

17/06/2017 07:45:51
Un ritocco alla remunerazione in cambio di un cospicuo incremento dei volumi e una forte virata verso la farmacia dei servizi. Sono i termini principali dell’intesa con cui ieri Regione e Federfarma Puglia hanno rinnovato fino al 2020 l’accordo regionale sulla dpc. Il compenso alle farmacie scende da 6,10 a 5,10 euro più iva al pezzo (e da 7,10 a 6,10 per le rurali), mentre la quota del grossista cala da 2,25 a 1,25 euro. I titolari, però, ottengono lo spostamento dalla distribuzione diretta alla dpc di circa 140 referenze, tra le quali eparine, antibiotici di ultima generazione e diversi oncologici. In tutto, dovrebbe venirne fuori un incremento dei volumi di circa 150mila pezzi, che andrebbero ad aggiungersi ai 2,3 milioni già distribuiti nel 2016.

Inoltre, dall’intesa sulla dpc arriva un’importante apertura alla farmacia dei servizi: il testo infatti getta le basi per la partecipazione (remunerata) delle 1.200 farmacie pugliesi agli screening oncologici, a cominciare da quello del colon-retto (partenza da definire con una delibera invia di preparazione); in aggiunta, Federfarma Puglia sta ultimando un progetto per l’aderenza terapeutica sulla bpco che a sua volta verrà recepito dalla Regione con un secondo provvedimento.

«L’accordo che abbiamo appena firmato» commenta a Filodiretto Vito Novielli, presidente di Federfarma Puglia «ha senz’altro il pregio di riconoscere alle farmacie un ruolo di primo piano nell’ottimizzazione delle risorse, nella prevenzione e nel monitoraggio dei consumi farmaceutici. E stiamo parlando di servizi, è il caso di sottolinearlo, che riceveranno una remunerazione importante».

A margine dell’intesa, Novielli ha anche stipulato per Federfarma Bari un accordo con il Policlinico cittadino che dal primo luglio consentirà alle 353 farmacie del capoluogo di effettuare servizio Cup e riscossione ticket per conto della struttura. (AS)

Ultime notizie

23/06/2017

Governance del farmaco, tetti di spesa, gare: le Regioni tornano all’attacco

Dopo i produttori di Farmindustria, che nell’assemblea pubblica di mercoledì avevano invocato una revisione profonda della governance farmaceutica, sono ora le Regioni a fare pressing perché si riscrivano le regole che disciplinano la gestione del farmaco...
23/06/2017

Ddl concorrenza ritoccato da commissioni, già certa quarta lettura

Giro supplementare al Senato ormai certo per il ddl concorrenza, che ieri è uscito dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera con quattro articoli ritoccati e il biglietto per la quarta lettura a Palazzo Madama. Le modifiche sono quelle impartite dagli emendamenti accantonati martedì dalle due commissioni su...
23/06/2017

Ddl concorrenza ritoccato da commissioni, già certa quarta lettura

Giro supplementare al Senato ormai certo per il ddl concorrenza, che ieri è uscito dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera con quattro articoli ritoccati e il biglietto per la quarta lettura a Palazzo Madama. Le modifiche sono quelle impartite dagli emendamenti accantonati martedì dalle due commissioni su energia, assicurazioni, telemarketing e società...
23/06/2017

Antitrust, sanzioni per oltre 200mila euro al Consiglio dei notai di Roma

Ammontano a più di 200mila euro le due sanzioni inflitte dall’Antitrust al Consiglio notarile di Roma e ad Asnodim (Associazione notariato romano dismissioni immobiliari) per intesa restrittiva della concorrenza. A darne notizia un comunicato diffuso ieri...
23/06/2017

Umbria, Federfarma ascoltata in commissione sulla legge per la cannabis

Anche se al momento alcune farmacie ospedaliere sembrano registrare carenze di bediol, non è corretto sostenere che in Umbria l’accesso alle terapie a base di cannabis sia più difficile che altrove, come in Toscana. E’ quanto ha detto Maria Marmo...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni