Vella (Aifa), pubblico-privato regolato chiave sostenibilità

15/07/2017 07:01:05
«Il rapporto pubblico privato regolato, trasparente, con le regole, probabilmente è l'unico modo in futuro per rendere sostenibile un sistema che forse non lo sarà più. A partire dalla ricerca di base, preclinica. Penso che uno dei compiti che ha l'Aifa è quello di lavorare per ridisegnare una governance farmaceutica in Italia e in Europa. Bisogna sedersi e riscrivere le regole perché c'è il rischio che alcune cose non siano sostenibili tra un po'». A dirlo Stefano Vella, presidente dell'Aifa, Agenzia italiana del farmaco, intervenendo alla cerimonia di premiazione per 15 borse in farmacologia di Sif (Società italiana di farmacologia) e Msd. «Siamo di fronte tra poco a una specie di “tempesta perfetta”, con tutti i farmaci innovativi, l'invecchiamento della popolazione» ha aggiunto. «La ricerca indipendente dell'Aifa» ha proseguito «è stata ferma per un po', adesso per fortuna grazie al nuovo direttore generale Melazzini è stata riaperta l'anno scorso. Ci sarà un nuovo bando quest'anno, speriamo di farcela. La ricerca indipendente tra l'altro è aperta all'industria come collaborazione. Ci sono i bandi del Miur, c'è la ricerca indipendente dell'Aifa, ci saranno i bandi del Ministero della salute. Tutti non astratti. Quelli dell'Aifa sono molto concreti». (ANSA)

Ultime notizie

24/04/2018

Tg Federfarma Channel - Edizione del 24 aprile

In questo numero: Privacy in farmacia, dal 10 maggio operativa la piattaforma Promofarma; “Abbasso la pressione”, partite le iscrizioni per la Campagna di screening. Già 700 le farmacie che hanno aderito; Premio di Laurea Oreste Pessina, 4 i premiati della 18esima edizione; Nello Martini: il riscatto per la farmacia si chiama cronicità. Agire in fretta per cogliere l’attimo; “La forza delle donne”, il documentario girato in Medio Oriente raccontato su Federfarma Channel

24/04/2018

Dopo giornata nera a lavoro un break aiuta a dormire meglio

Dopo una brutta giornata a lavoro può capitare di avere difficoltà a dormire. I pensieri ripetitivi sui comportamenti scortesi in ufficio possono tradursi in insonnia o sonno interrotto, ma un aiuto può arrivare da attività che 'decomprimono' lo stress accumulato...
24/04/2018

Sla, possibile aumento rischio con attività fisica intensa

Chi fa esercizio fisico intenso potrebbe avere un rischio maggiore, anche se sempre basso, di sviluppare la Sla, una malattia che ha colpito diversi sportivi, in particolare calciatori, e che ha scatenato lo sviluppo di diverse teorie. La correlazione, che rappresenta un nuovo...
24/04/2018

Antitumorale funziona a dosaggi bassi, ma azienda alza prezzo

Un gruppo di oncologi statunitensi è riuscito a dimostrare che un farmaco antitumorale molto costoso era efficace anche a dosi più basse, ma la compagnia produttrice ha triplicato il prezzo delle formulazioni con meno principio attivo, vanificando i possibili vantaggi...
24/04/2018

Migliora copertura vaccini ma 10 regioni sotto soglia

Migliora in tutta Italia la copertura vaccinale, sia per i vaccini obbligatori come la polio e il morbillo che per quelli non obbligatori come quello contro il meningococco. La maggior parte delle regioni italiane, 11 su 21, raggiunge l'obiettivo di immunizzare almeno il 95%...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni