Paroxetina, raccomandazione Aifa: da prescrivere solo ai maggiorenni

19/05/2017 00:20:36
Gli antidepressivi a base di paroxetina non vanno prescritti agli individui di età inferiore ai 18 anni, perché possono raddoppiare il rischio di comportamenti violenti. E’ quanto ricorda ai medici l'Agenzia italiana del farmaco in una comunicazione pubblicata l’altro ieri sul proprio sito: già nel foglietto illustrativo, ricorda l’Aifa, è segnalato che la paroxetina non dev’essere usata su bambini e adolescenti sotto i 18 anni di età, per mancanza di dati significativi di efficacia e un aumentato rischio di comportamenti suicidari od ostili. In più, una revisione sulla sicurezza dei medicinali con paroxetina condotta a livello europeo ha evidenziato in bambini e adolescenti un rischio suicidario potenzialmente importante. da approfondire e monitorare nel tempo.

Come se non bastasse, prosegue la comunicazione, un'analisi di diversi studi eseguita nel 2016 ha evidenziato in bambini e adolescenti un rischio doppio di comportamenti aggressivi rispetto agli adulti. «Una seconda metanalisi dei dati relativi all’efficacia e alla sicurezza degli antidepressivi in età pediatrica per il trattamento della depressione maggiore» continua l’Aifa «ha rivelato come solo la fluoxetina abbia raggiunto la significatività per i parametri di efficacia, confermando invece le problematiche di sicurezza. L'Aifa quindi raccomanda ai medici «di attenersi scrupolosamente a quanto già riportato nel foglio illustrativo e nel riassunto delle caratteristiche del prodotto dei medicinali con paroxetina, come ribadito dal Tavolo tecnico sugli antidepressivi nei bambini e negli adolescenti istituito dal Ministero della Salute».

Notizie correlate

16/05/2017

Payback 2013, Aifa a Regioni: da restituire i ripiani pagati dalle farmacie

Vanno restituite alle farmacie le «somme corrisposte» nel 2015 con una maggiorazione di un decimo di punto sullo sconto dello 0,64% per ripianare lo sfondamento della spesa farmaceutica territoriale risalente a due anni prima. E’ quanto scrive l’Aifa nella nota diffusa ieri per rispondere alle richieste di chiarimento provenienti dalle Regioni, alle quali le organizzazioni periferiche...
11/05/2017

Melazzini: contenziosi su payback generati da anomalie nei dati di spesa

Il decreto sulla “manovrina” che apre all’Aifa i dati delle fatture elettroniche emesse dalle aziende farmaceutiche nei confronti del Ssn dovrebbe mettere un freno ai contenziosi accumulati dall’Agenzia con i produttori. E’ quanto ha riferito il direttore...
09/05/2017

Diretta: tavolo Aifa nuovo incontro a breve, Pht verso la manutenzione

Il tavolo Regioni-filiera sui costi della distribuzione diretta ricomincerà a lavorare già dai prossimi giorni, mentre in parallelo l’Aifa rimetterà mano al Pht per una rivalutazione che verrà condotta assieme alla Commissione tecnico-scientifica dell’Agenzia e ai suoi uffici. E’ l’aggiornamento che arriva dalla quarta sessione del convegno organizzato sabato 6 maggio da Federfarma nella cornice...
08/05/2017

Falasco Volpin (Assogenerici): urge manutenzione straordinaria Pht

«Serve con urgenza una manutenzione straordinaria del Pht che individui perimetri di ragionevolezza per il ricorso alla distribuzione diretta o alla distribuzione per conto, correggendo le storture determinate dall’uso improprio da parte delle Regioni delle forme...
05/05/2017

Pay back e diretta, incontro Aifa-Federfarma per fare il punto

Soluzione all’orizzonte per il recupero del payback sullo sfondamento della spesa farmaceutica territoriale 2013, indebitamente imputato alle farmacie (per la loro quota parte) da una determina dell’Aifa dell’ottobre 2014: l’Agenzia del farmaco avvierà nei...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni