Malattie cardio-cerebrovascolari, firmata alleanza Federfarma-istituzioni

19/05/2017 00:19:49
Le malattie cardio-cerebrovascolari rappresentano nel mondo occidentale la prima causa di morte e hanno un notevole impatto in termini economici e sociali. Sono infatti estremamente elevati i costi che i sistemi sanitari devono sostenere per la cura di tali patologie, soprattutto per interventi chirurgici e ricoveri, ed è anche notevole l’incidenza sulle disabilità. Nel 2014 si sono verificati in Italia 220mila decessi per malattie del sistema circolatorio. I tassi di ospedalizzazione per tali malattie sono in costante crescita e più della metà dei ricoveri per queste malattie è dovuta a un’evoluzione cronica e complicazioni di eventi acuti nonché a complicanze dell’ipertensione, del diabete, della malattia renale cronica. A fronte di questa situazione epidemiologica, il ministero della Salute ha lanciato l’Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari: si tratta di una collaborazione volontaria tra istituzioni, società scientifiche, associazioni dei pazienti e altri enti interessati, che vogliano lavorare per il comune obiettivo di implementare interventi di prevenzione e di assistenza nel campo delle malattie in questione, coerenti con le strategie e i piani nazionali di promozione della salute, prevenzione e controllo delle malattie croniche non trasmissibili. Su tale base potranno essere promossi interventi di promozione della salute e di prevenzione sulla popolazione e interventi di prevenzione secondaria e terziaria sui singoli individui.

Il documento strategico dell’Alleanza è stato sottoscritto ieri al Ministero da società scientifiche, associazioni dei malati e associazioni di categoria, tra le quali Federfarma, alla presenza del direttore generale della prevenzione Ranieri Guerra. I firmatari si impegnano a promuovere nella popolazione e nelle persone ad alto rischio l’adozione di stili di vita salutari (sana alimentazione, attività fisica, niente fumo, consumo moderato e responsabile di alcol), quale principale strategia di prevenzione, supportando gli obiettivi del Programma nazionale “Guadagnare salute” e del Piano nazionale della prevenzione; promuovere l’empowerment dei cittadini e l’engagement dei pazienti e delle loro famiglie; consolidare il raccordo tra il sistema di cure primarie e la rete di assistenza ospedaliera e specialistica; promuovere interventi di formazione sulla gestione del rischio cardio-cerebrovascolare e sul supporto al cambiamento comportamentale; collaborare a iniziative di comunicazione e sensibilizzazione; definire e divulgare documenti e linee di indirizzo.

In tale ambito le farmacie potranno dare un contributo importante in termini di partecipazione a campagne di prevenzione ed educazione sanitaria sui corretti stili di vita, di corretto uso del farmaco e di miglioramento dell’aderenza alle terapie, ma anche di monitoraggio dei pazienti attraverso i servizi di telemedicina. Proprio le malattie cardiovascolari possono essere, infatti, tenute sotto controllo con l’effettuazione in farmacia di elettrocardiogrammi, holter pressorio e cardiaco, refertati a distanza tramite collegamento con centri specialistici. Le farmacie possono attivare tali servizi usufruendo della piattaforma predisposta da Promofarma per Federfarma e accessibile tramite il sito internet www.federfarma.it. (PB)

Notizie correlate

15/11/2017

Una manciata di noci due volte settimana per benessere cuore

Una manciata di noci (28 grammi circa) due volte a settimana può ridurre il rischio di malattie cardiache di circa un quarto. Via libera, oltre che al tipo pecan, pure a mandorle, nocciole, anacardi, pistacchi e persino arachidi. È quanto emerge da una ricerca guidata da Marta Guasch-Ferre...
08/11/2017

A Novembre la prevenzione cardiovascolare arriva in farmacia

Prevenzione e diagnosi del rischio cardiovascolare in 600 farmacie con la campagna 'Ci sta a cuore il tuo cuore' che arriva alla sua sesta edizione. I fattori di rischio relativi alle malattie cardiovascolari derivano da attività strettamente legate ad alcuni degli stili di vita della nostra epoca...
16/10/2017

Rete di protezione, l’obiettivo è recuperare valore ed efficienza

Recupero di efficienza e incremento del valore. Sono i due cardini del progetto con cui Federfarma e Federfarma Servizi intendono costruire attorno alle farmacie dei farmacisti una “rete di protezione” che le renda competitive nella sfida con il capitale. L’anticipazione è stata fornita nella giornata clou della IV Convention Federfarma.co – Federfarma Servizi...
10/10/2017

Progetto diabete a Pharmevolution: sulla campagna sfida decisiva

Sono già un migliaio le farmacie che dal portale di Federfarma hanno dato la propria adesione al Progetto diabete, la campagna nazionale di screening promossa dal sindacato dal 14 al 20 novembre. E’ il segnale che i farmacisti titolari hanno colto il valore...
06/10/2017

Puglia, i manager Asl: farmacie preziose nella campagna vaccinazioni

L’accordo tra Regione Puglia e Federfarma per la distribuzione dei certificati vaccinali nelle farmacie del territorio ha fornito un «grosso contributo» alla tenuta della macchina sanitaria regionale, messa a dura prova dall’ondata di richieste innescata...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni