Torna il 22 aprile la Giornata per la salute della donna

17/03/2017 00:32:46
Una grande tavola rotonda divisa in tre sessioni, seminari, incontri e poi stand e gazebo dove le associazioni di pazienti e le società scientifiche divulgheranno materiale informativo ai visitatori. E’, in sintesi, quanto proporrà la seconda edizione della Giornata nazionale per la salute della donna, in programma a Roma il 22 aprile. Lanciata l’anno scorso dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, la ricorrenza si propone di diffondere la cultura della prevenzione in quella parte di popolazione che – secondo ricerche e indagini – mostra meno sensibilità al tema, ossia le donne. Il concetto è stato ribadito nell’incontro che ieri ha messo attorno a un tavolo dicastero e associazioni partecipanti, tra le quali Federfarma. Sono stati fissati i temi cardine della Tavola rotonda con esperti e specialisti che farà da evento portante della Giornata (con l’obiettivo di affrontare anche quest’anno la salute della donna lungo tutto il suo ciclo di vita) e sono state raccolte dalle associazioni le prime proposte di iniziative e manifestazioni da organizzare in concomitanza.

Federfarma, in particolare, ha anticipato che in quella settimana le farmacie collaboreranno con Onda (Osservatorio nazionale per la salute della donna) alla seconda edizione dell’H Open Week, nella quale oltre 150 ospedali segnalati dall’associazione con il bollino rosa (per i loro servizi a misura di donna) apriranno le porte al pubblico. Federfarma diffonderà l’iniziativa grazie alla rete delle farmacie associate, che dai primi di aprile affiggeranno la locandina preparata per l’evento. Nella Giornata del 22 aprile, inoltre, la Federazione è pronta a collaborare offrendo la misurazione gratuita della pressione alle donne che entreranno in farmacia e distribuendo al pubblico gli opuscoli di Lo sai mamma?, la collana di guide con consigli per la mamma realizzata da Federfarma in collaborazione con l’Istituto Mario Negri di Milano e l’Acp, Associazione culturale pediatri. (AS)

Notizie correlate

08/03/2017

Endometriosi colpisce 3 mln donne, diagnosi anche dopo 9 anni

Di endometriosi in Italia soffrono circa 3 milioni di donne, ma nonostante sia una malattia comune per avere una diagnosi bisogna aspettare da 5 a 9 anni. E non è questa l'unica difficoltà: è una malattia molto invalidante e, anche se inserita nei Livelli essenziali di assistenza (Lea), di fatto...
08/03/2017

Farmacie sempre più “rosa”, l’8 marzo è qui la Festa della donna

Otto marzo sempre più sentito nelle farmacie italiane, dove la presenza femminile rimane saldamente la maggioranza tanto tra i titolari quanto tra i collaboratori laureati. Fanno fede le statistiche elaborate da Federfarma su dati di Sose (la Società per gli studi di...
07/03/2017

8 marzo, la farmacia è donna: nettamente maggioritaria la componente femminile

L’8 marzo rappresenta un’occasione per tracciare il bilancio della vita professionale, sociale e personale delle donne. Nella gestione della salute il ruolo delle donne è fondamentale e aumentano le donne che, a tutti i livelli, lavorano nella sanità. Anche in farmacia è maggioritaria la presenza femminile...
03/03/2017

Friuli, anche le farmacie nella campagna informativa sulla prevenzione

Passerà da farmacie, studi dei medici di mg e uffici pubblici la nuova campagna di informazione che la Regione Friuli Venezia Giulia si appresta a lanciare per sostenere le adesioni agli screening regionali contro tumori della mammella, del collo dell'utero e del...
22/02/2017

Cosmofarma roadshow, Federfarma: investire sulle farmacie

Partirà da marzo la campagna per lo screening del colon-retto imperniata sull’intesa sottoscritta a settembre da Regione Friuli Venezia Giulia e Federfarma. L’annuncio è stato dato dal presidente dei titolari friulani, Francesco Pascolini, nel corso...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni