Farmacie terremotate: emendamento Tancredi va direttamente all’aula

18/03/2017 08:39:48
Salta l’esame della commissione Lavori pubblici e prende direttamente la strada dell’aula di Montecitorio l’emendamento Tancredi per l’assistenza farmaceutica nelle aree terremotate del centro Italia. La proposta di modifica, presentata all’inizio del mese nell’ambito della conversione in legge del decreto per nuovi interventi a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016-2017, dispone che alle farmacie dei comuni terremotati e alle rurali sussidiate delle rispettive province venga affidata la distribuzione in dpc di tutti i farmaci della diretta. «In tal modo» spiegava la relazione che accompagna l’emendamento «si tiene conto dei possibili spostamenti di popolazione dalle località colpite ad altri centri vicini, e si dà comunque la possibilità a varie piccole farmacie, operanti in zone disagiate, di potenziare la propria attività garantendone la sopravvivenza in una situazione di generale criticità».

L’emendamento avrebbe dovuto essere esaminato dalla commissione tra mercoledì e giovedì, ma è stato ritirato dallo stesso proponente (Paolo Tancredi, di Ap-Ncd) prima ancora che iniziasse l’esame. Verrà ripresentato direttamente all’aula della Camera quando sui banchi dei deputati planerà il ddl di conversione, una variazione di percorso che servirà ad acquisire dai Ministeri ulteriori garanzie sulla copertura economica. E magari ad allargare i sostenitori: nelle ore scorse, avrebbe apposto la propria firma all’emendamento il deputato di Fi Fabrizio Di Stefano. (AS)

Notizie correlate

24/03/2017

Decreto terremoto, approvato dalla Camera emendamento su dpc

Nelle regioni colpite dai fenomeni sismici di questi mesi, le farmacie del territorio potranno essere autorizzate a dispensare in dpc i medicinali normalmente forniti dalle Asl in distribuzione diretta, sulla base di piani sottoposti all’approvazione del Comitato permanente per i Lea (Livelli essenziali di assistenza). E’ quanto prevede la versione rimaneggiata dell’emendamento Tancredi...
15/03/2017

Molise, si allarga a 120 farmacie progetto “aree interne” su servizi

Dovrebbe partire a maggio nel Matese, in provincia di Isernia, la prima sperimentazione della “farmacia delle aree interne”, il progetto di presidio-sentinella (organizzato in rete con gli altri professionisti delle cure primarie e attrezzato per l’erogazione di...
15/03/2017

Abruzzo, dpc slitta ma scatta norma su fatturato di riferimento

Causa organizzazione logistica con i distributori ancora da ultimare, dovrebbe slittare di un mese circa l’entrata in vigore dell’accordo sulla dpc firmato quest’autunno da Regione Abruzzo e Federfarma. L’intesa, in ogni caso, è stata regolarmente pubblicata...
09/03/2017

Orlandi (Sunifar): su indennità residenza serve più oculatezza

A Dro, paese del trentino di cinquemila abitanti, c’è una farmacia rurale che d’abitudine non riscuote la parte di indennità di residenza dovuta dal comune, circa 20 euro all’anno. Probabile che il titolare, vista la cifra, consideri un’inutile spesa di tempo...
09/03/2017

Trento, farmacie in Tribunale su concetto di fatturato di riferimento

Finirà in Tribunale il contenzioso sulla definizione di fatturato di riferimento che da più di un anno contrappone Asl provinciale e una ventina di farmacie trentine. All’origine il provvedimento con cui, nel dicembre scorso, l’azienda sanitaria comunicava...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni