Nuovi Lea in Gazzetta, Lorenzin su Twitter: giornata storica

18/03/2017 08:40:34
Esce sulla Gazzetta ufficiale di oggi il decreto che dà il via libera ufficiale ai nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea), le prestazioni e cure che tutte le Regioni devono (o dovrebbero) assicurare gratuitamente ai propri cittadini. Ad annunciare la pubblicazione un tweet diffuso ieri dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: «Domani nuovi #Lea in Gazzetta Ufficiale. Giornata storica per la sanità italiana». In effetti i nuovi Livelli introducono parecchie novità rispetto ai Lea precedenti, in vigore dal 2001: vengono aggiornati il Nomenclatore delle protesi e degli ausili così come quello della specialistica ambulatoriale; è recepito il nuovo Piano nazionale vaccini; vengono passate in day-surgery/day hospital diverse prestazioni, in modo da alleviare la spesa per ricoveri; infine viene modificato l’elenco delle malattie croniche sottoposte a esenzione (sei new entry, mentre per altre si riduce il perimetro delle agevolazioni) e si allarga quello delle malattie rare.

Buone notizie anche per i farmacisti: nei nuovi Lea, infatti, entra per la prima volta la farmacia dei servizi. «Attraverso le farmacie» si legge nel capitolo dedicato all’assistenza farmaceutica «sono assicurati i nuovi servizi individuati dai decreti legislativi adottati ai sensi dell’articolo 11, comma 1, della legge 69/2009, nel rispetto di quanto previsto dai piani regionali sociosanitari e nei limiti delle risorse rese disponibili in attuazione del citato articolo 11». Come si ricorderà, la 69/2009 delegava al governo l’emanazione di un decreto legislativo (il 153/2009) nel quale individuare «nuovi servizi a forte valenza socio-sanitaria erogati dalle farmacie pubbliche e private», per l’assistenza domiciliare integrata, l’educazione sanitaria e la prevenzione, le analisi di prima istanza, le prenotazioni di visite ed esami eccetera. (AS)

Notizie correlate

22/09/2017

Sicilia, nell’accordo sulla dpc anche Cup, screening e pharmaceutical care

Non si parla soltanto di distribuzione per conto ma anche di servizi in farmacia e di pharmaceutical care nell’accordo sulla dpc firmato la settimana scorsa in Sicilia da Regione, Federfarma, Adf e Federfarma Servizi. Il menù è esteso e va dal Cup allo screening...
22/09/2017

Le farmacie di Lecco e Monza-Brianza entrano nella presa in carico delle cronicità

Le farmacie delle due province lombarde di Monza-Brianza e Lecco entrano nel “Governo della domanda”, il nuovo modello di presa in carico delle cronicità varato dalla Regione nella cornice della riforma sanitaria lombarda. E’ quanto sanciscono le due...
22/09/2017

Rovigo, da fine mese nelle farmacie il Progetto Mimosa

Sbarca da fine mese nelle 89 farmacie della provincia di Rovigo il Progetto Mimosa, la campagna contro la violenza sulle donne lanciata tre anni fa dall’associazione “Farmaciste Insieme” e poi replicata in diverse province italiane grazie anche al patrocinio del...
20/09/2017

C’è l’accordo, farmacie pugliesi mobilitate per lo screening del colon-retto

Avanti tutta sulla farmacia dei servizi, in Puglia, grazie all’accordo per lo screening del tumore al colon-retto firmato lu da Regione, Federfarma e Assofarm. L’intesa, di validità biennale, coinvolge circa 1,2 milioni di abitanti (fascia di età 50-65 anni) e punta...
20/09/2017

Firenze, in sei mesi più di 103mila prenotazioni Cup nelle farmacie

Sono più di 103mila le prenotazioni di esami e visite specialistiche effettuate dai fiorentini tra gennaio e giugno nelle farmacie della città che hanno aderito all’accordo sul Cup dello scorso marzo tra Regione, Asl Toscana Centro, Federfarma e Cispel...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni