Fatturazione elettronica tra privati, incombenze e nuovo servizio Promofarma

18/11/2016 04:06:07
Con l’inizio del nuovo anno produttori e distributori potranno avvalersi della fatturazione elettronica anche nei rapporti commerciali con le farmacie, che non potranno opporsi alla scelta e dovranno dunque aggiornare i propri sistemi per gestire tali documenti anche in digitale. E’ quanto ricorda una circolare diffusa ieri da Federfarma per fare il punto sulla fatturazione elettronica tra privati, al via dal primo gennaio prossimo: in vista della scadenza, spiega la Federazione, il formato “fatturaPA” utilizzato finora nelle transazioni tra amministrazioni pubbliche e loro fornitori è stato adeguato da Agenzia delle Entrate e Agenzia per l’Italia digitale per consentire la fatturazione elettronica anche tra privati. Dall’inizio del nuovo anno, dunque, enti pubblici e privati dovranno riconfigurare i propri sistemi informatici sul nuovo tracciato XML e sul relativo schema XSD, a prescindere dal tipo di fatture digitali che andranno a gestire (con la pubblica amministrazione o tra privati).

 

Promofarma, la società di servizi informatici di Federfarma, ha integrato nel proprio servizio tutte le funzionalità necessarie all’emissione, ricezione, gestione e archiviazione delle fatture elettroniche tra privati, con le consuete semplici modalità che caratterizzano la sua offerta. La farmacia che aderisce o rinnova l’adesione, dunque, dovrà soltanto comunicare ai propri fornitori entro il 31 dicembre il “codice destinatario”, che verrà fornito in occasione del rinnovo del contratto. I titolari che non volessero avvalersi del servizio di Promofarma possono rivolgersi a un altro provider oppure – con qualche difficoltà operativa in più – appoggiarsi alla propria Pec. In questo caso i file in arrivo avranno formato xml.p7m, da aprire e stampare con un software dedicato. Gestione e archiviazione potranno essere le stesse delle fatture cartacee.

Notizie correlate

09/04/2018

Protezione dati: convegno di Promofarma il 21 aprile a Bologna

Si terrà sabato 21 alle 14.30 a Cosmofarma, presso l’Aula Magna del Pad.32, l’incontro “Il regolamento europeo per la protezione dei dati. Aspetti normativi e la piattaforma di Promofarma”...
02/03/2018

Lecco, si allarga a tutte le farmacie la sperimentazione della distinta contabile elettronica

Prosegue l’impegno delle farmacie nella digitalizzazione dei processi amministrativi come leva per snellire gli oneri burocratici e accrescere il tempo trascorso al banco con assistiti e clienti...
06/02/2018

Fattura con codice Aic esclusa per le farmacie

Il Ministero dell'Economia e delle finanze, con la circolare n. 2 del 1° febbraio ha chiarito l'attuazione del DM 20 dicembre 2017, con cui sono state approvate le nuove modalità tecniche di fatturazione delle cessioni di prodotti farmaceutici nei confronti degli enti del Servizio sanitario nazionale...
15/01/2018

Federfarma chiede lumi a Mef e MinSal su indicazione codice Aic in fattura elettronica

E’ datata 11 gennaio la nota che Federfarma ha inviato a Mef e ministero della Salute per ottenere la conferma circa l’esclusione delle farmacie dell’obbligo, per acquisti di prodotti farmaceutici a partire dall’1 gennaio 2018, di indicare le informazioni relative all’Aic e al corrispondente quantitativo. Secondo tali disposizioni, inoltre, a decorrere dalla stessa data, le stesse fatture devono essere...
16/10/2017

Veneto, dopo sette giorni di protesta dei mmg Regione cerca di mediare

Regione e medici di famiglia tornano a trattare, in Veneto, dopo le prime sette giornate di sciopero bianco messe in campo dai generalisti tra settembre e ottobre. L’altro ieri infatti l’assessore alla Salute, Luca Coletto, ha comunicato a Fimmg, Snami, Smi e Intesa...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni