Fatturazione elettronica tra privati, incombenze e nuovo servizio Promofarma

18/11/2016 04:06:07
Con l’inizio del nuovo anno produttori e distributori potranno avvalersi della fatturazione elettronica anche nei rapporti commerciali con le farmacie, che non potranno opporsi alla scelta e dovranno dunque aggiornare i propri sistemi per gestire tali documenti anche in digitale. E’ quanto ricorda una circolare diffusa ieri da Federfarma per fare il punto sulla fatturazione elettronica tra privati, al via dal primo gennaio prossimo: in vista della scadenza, spiega la Federazione, il formato “fatturaPA” utilizzato finora nelle transazioni tra amministrazioni pubbliche e loro fornitori è stato adeguato da Agenzia delle Entrate e Agenzia per l’Italia digitale per consentire la fatturazione elettronica anche tra privati. Dall’inizio del nuovo anno, dunque, enti pubblici e privati dovranno riconfigurare i propri sistemi informatici sul nuovo tracciato XML e sul relativo schema XSD, a prescindere dal tipo di fatture digitali che andranno a gestire (con la pubblica amministrazione o tra privati).

 

Promofarma, la società di servizi informatici di Federfarma, ha integrato nel proprio servizio tutte le funzionalità necessarie all’emissione, ricezione, gestione e archiviazione delle fatture elettroniche tra privati, con le consuete semplici modalità che caratterizzano la sua offerta. La farmacia che aderisce o rinnova l’adesione, dunque, dovrà soltanto comunicare ai propri fornitori entro il 31 dicembre il “codice destinatario”, che verrà fornito in occasione del rinnovo del contratto. I titolari che non volessero avvalersi del servizio di Promofarma possono rivolgersi a un altro provider oppure – con qualche difficoltà operativa in più – appoggiarsi alla propria Pec. In questo caso i file in arrivo avranno formato xml.p7m, da aprire e stampare con un software dedicato. Gestione e archiviazione potranno essere le stesse delle fatture cartacee.

Notizie correlate

30/05/2017

Dematerializzazione ricette, salgono a cinque le regioni “a regime”

Campania, Molise, Provincia autonoma di Trento, Veneto e ora anche la Sicilia. Salgono a cinque le regioni in cui la dematerializzazione delle ricette Ssn è ormai entrata nella cosiddetta fase a regime, cioè ha varcato la soglia del 90% delle prescrizioni. E per l’estate se ne potrebbero aggiungere almeno altre due, Piemonte e Val d’Aosta, che distano...
23/05/2017

Cagliari, aperto il cantiere del Cup privato partenza a settembre

Vedrà la luce a Cagliari una delle prime applicazioni di Cup privato, la versione 2.0 della piattaforma Digitalcare Farma di Promofarma che trasforma...
08/04/2017

Servizi digitali, al workshop Pgeu il progetto Federfarma per la telemedicina

Sono quasi tremila le farmacie italiane che hanno aderito alla piattaforma di Federfarma per la telemedicina, ossia il 15% circa delle farmacie italiane e il 17% degli esercizi associati alla Federazione. Sono alcune delle cifre presentate dal sindacato al workshop tecnico...
25/03/2017

Servizio Cup privato di Promofarma, si lavora alla versione 2.0

Cantiere aperto, in Promofarma, sulla versione 2.0 di Cup privato, la piattaforma da “farmacia dei servizi” che trasforma le farmacie in sportelli per la prenotazione di visite ed esami nelle strutture private del territorio (preventivamente convenzionate dalle...
16/03/2017

Fatturazione digitale Promofarma, operativa anche la ricezione

Si completa del tassello che ancora mancava il servizio di fatturazione elettronica B2B di Promofarma, la società di servizi informatici di Federfarma. Da oggi, infatti, le farmacie aderenti possono non soltanto inviare, ma anche ricevere (dai propri fornitori) le fatture...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni