Concorrenza, in Grecia grande curiosità per quanto accade in Italia

03/10/2017 06:12:33
È una Grecia incuriosita dalle novità italiane in materia di capitale quella che Roberto Tobia, tesoriere nazionale di Federfarma e delegato dalla presidenza per i rapporti internazionali (assieme a Luca Collareta, impegnato nello stesso giorno a Vienna), ha trovato sabato scorso a Larissa, capoluogo della Tessaglia a metà strada tra Atene e Salonicco. Ospite di una conferenza organizzata dal sindacato regionale dell’Associazione farmaceutica panellenica, Tobia ha analizzato la nuova normativa sulla titolarità senza nascondere le incongruenze che la caratterizzano e le difficoltà che attendono la farmacia italiana, da sempre caratterizzata dal principio dell’indipendenza professionale.

Grande interesse ha anche suscitato il progetto della “rete delle reti” che proprio in queste settimane Federfarma sta mettendo a punto allo scopo di “puntellare” l’indipendenza della professione, attraverso la collaborazione e la condivisione di programmi di natura sia professionale sia commerciale, in stretta sinergia con le aziende della distribuzione controllate dai farmacisti. E’ un progetto che non poteva non riscontrare interesse tra i titolari ellenici, considerato che in Grecia le cooperative di farmacisti controllano circa il 50 % del mercato.

Anche l’indipendenza economica delle farmacie trova molto sensibili i farmacisti greci: nel passato più recente, infatti, la cosiddetta Troika (Ue, Fmi e Bce) ha cercato a più riprese di convincere il governo ad adottare misure dirette a liberalizzare la proprietà delle farmacie, ma l’unico risultato è stata l’approvazione di una legge, due anni fa, che consente alle società di capitale di possedere non più di cinque esercizi, e a patto che appartenga a farmacisti almeno il 20% delle quote. Dal 2020 le farmacie controllate da tali società potranno salire a 10. (ML)

Notizie correlate

12/10/2017

Rete di protezione, a Pisa ribaditi i capisaldi della strategia Federfarma

«Le farmacie dei farmacisti rappresentano nell’insieme un’industria che fattura in un anno 25 miliardi di euro. Restare frammentati come lo siamo oggi diventa un lusso che non possiamo più permetterci». E’ una delle riflessioni lanciate da Roberto Tobia, tesoriere nazionale di Federfarma, nel corso del convegno che Laboratorio Farmacia e Studio Franco Falorni hanno organizzato a Pisa per parlare di pro e contro...
07/10/2017

Da Benevento il monito: la farmacia è libera solo se solida

Al capitale finanziario che cerca di acquisire esercizi e costruire catene, le farmacie dei farmacisti possono rispondere con un capitale “immateriale” fatto di professionalità, capillarità e consenso sociale. Ma non devono dimenticare che si può essere veramente...
04/10/2017

Aggiornamento Def, Padoan: legge su concorrenza sarà stimolo

Dalla legge sulla concorrenza e dalle novità che ha introdotto in materia di farmacie, servizi finanziari, assicurativi e professionali, energia, poste e turismo deriveranno nuovi stimoli alla produttività e alla crescita così come alla modernizzazione...
28/09/2017

Legge concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa, intervenire nei confronti del ministero della Salute perché vengano emanate circolari attuative, esercitare pressioni sulla politica...
05/09/2017

Napoli, farmacisti e commercialisti a confronto sull’arrivo del capitale

Tra concorso ordinario del 2009 e straordinario del 2012, sono oltre cento le nuove farmacie che attendono di essere aperte in Campania. Una prospettiva che, all’indomani dell’entrata in vigore della Legge sulla concorrenza, potrebbe rendere la regione...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni