Dpc in Liguria, Viale: “Soddisfatti dei primi risultati, vedremo a fine sperimentazione”

12/07/2018 09:36:28
La vicepresidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria, Sonia Viale, ospite di Federfarma Channel fa il punto sulla distribuzione di farmaci salvavita anche attraverso le farmacie territoriali, partita il primo marzo scorso in tutta la Regione e per tutte le Asl, che si aggira su una media di circa 120 mila confezioni al mese.
Secondo Viale, "poter ritirare alcuni farmaci salvavita nella farmacia sotto casa invece che solo nelle farmacie ospedaliere, aperte poche ore alla settimana, ha un grande valore. Basta pensare al nostro entroterra. E questo valore aggiunto, soprattutto in termini di migliore qualità della vita per i nostri cittadini, produrrà anche un risparmio riducendo gli sprechi, grazie ad un migliore controllo della spesa farmaceutica, attraverso la tracciabilità, il monitoraggio informatizzato in tempo reale delle giacenze e la centralizzazione del magazzino. Prima di esprimere giudizi affrettati soprattutto dal punto di vista economico - conclude la vicepresidente e assessore alla Sanità - sarebbe opportuno attendere almeno la fine della sperimentazione che ha comunque già determinato effetti positivi sul servizio".
E sulle ritrosie dell’opposizione, che si era detta contraria sin dall’inizio alla decisone della Regione Liguria, la Viale annuncia di aver trovato su questo tema “una forte resistenza. Ideologica prima di tutto. Come se le farmacie territoriali, sia pubbliche che private, non fossero utilizzabili per dare delle risposte di sanità ai cittadini. Io ritengo, invece, che questa sia una risposta lungimirante e riusciremo a confutare punto per punto, con concretezza, le perplessità che tuttora esistono”.  

Notizie correlate

27/07/2018

Lo zoccolo duro della dpc, in Emilia Romagna ancora un caso aperto

Un blocco politico. E’ così che Roberto Laneri, presidente di Federfarma Piacenza, definisce il meccanismo che ancora in Emilia Romagna blocca la dpc per alcuni farmaci...
20/07/2018

Abruzzo, dal 1° agosto scatta la Dpc

Un aumento dei punti di distribuzione sul territorio, un consistente risparmio per le casse regionali, un migliore e più efficiente servizio erogato ai cittadini-utenti. Sono i punti di forza principali del servizio Dpc che sarà attivato in Abruzzo a partire dal prossimo primo agosto. Una svolta frutto dell'intesa siglata alla fine del 2016 con Federfarma e Assofarm...
18/06/2018

La Liguria studia un nuovo modello di sanità regionale, Borachia: “Ottimi risultati per la Dpc”

La Liguria si interroga su come gestire e programmare la sanità regionale del prossimo futuro. La sfida, per gli addetti ai lavori, è creare un modello “ad hoc” che si adatti alla particolarità del territorio...
11/05/2018

Caso San Donà, Federfarma Venezia: “Sia episodio isolato. Dpc rimane sistema più efficiente”

Distribuzione per conto per evitare i disagi della distribuzione diretta ed essere più vicini alle esigenze di pazienti. È la strada indicata da Federfarma Venezia dopo le code della scorsa settimana alla farmacia ospedaliera di San Donà di Piave, dove, complice...
23/04/2018

Dpc in Liguria, Barla (Sunifar): “Risultati soddisfacenti, ora avanti con qualche piccolo aggiustamento”

A 45 giorni dall'inizio della sperimentazione, la dpc in Liguria conferma i dati attesi. Ad assicurarlo è Elvio Barla, coordinatore nazionale del Sunifar, ospite della rubrica ‘Storie di rurali’ di Federfarma Channel...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni