Cannabis: Associazione Coscioni, chiede di registrarla in Aifa come medicinale

03/08/2018 09:07:51
L'Associazione Luca Coscioni, tra le prime a promuovere l'accessibilità ai cannabinoidi terapeutici in Italia, sostiene e rilancia l'appello di Confagricoltura relativamente all'ampliamento della produzione di piante a fini medici in Italia e invita la Ministro della Salute ad avviare le necessaria procedure perché la cannabis made in Italy venga registrata come medicina presso l'Agenzia Italiana per il Farmaco. "Sulla carta - dichiara l'ex Senatore Marco Perduca, membro di giunta Associazione Luca Coscioni e coordinatore delle attività antiproibizioniste su www.legalizziamo.it - quella italiana è una delle cannabis terapeutiche migliori: viene prodotta secondo quanto stabilito dal Decreto del 9 novembre 2015 come 'sostanza di grado farmaceutico' con certificazione della buona pratica di fabbricazione da parte dell'AIFA nel pieno rispetto dei protocolli europei sulla produzione di ingredienti attivi farmaceutici. Nella pratica però non sempre tutto cio' si verifica. Sono certo - prosegue Perduca - che i soci di Confagricoltura possano attrezzare a stretto giro delle serre in regola per avviare appena possibile una produzione pilota per andare incontro alla domanda sempre piu' crescente di cannabinoidi". "Per quanto ci riguarda" conclude Perduca "stiamo lavorando a una proposta di trial clinici che prevedano la cannabis nelle terapie da dipendenze comportamentali e per andare incontro alle esigenze di persone con disturbi post-traumatici da stress, come quelli manifestati dai militari di rientro dalle missioni internazionali. Per tutti questi motivi ci appelliamo alla Ministra Grillo, e alla Ministra della Difesa Trenta, affinché promuovano le necessarie sperimentazioni cliniche che ci possano far arrivare a registrare per primi al modo la cannabis come medicina riconosciuta per alcune specifiche condizioni".

Ultime notizie

19/10/2018

Autonomie differenziate in sanità: il Ministro Grillo apre al tavolo richiesto da Cittadinanzattiva. Cossolo: “Evitare nuove disuguaglianze”

Liste di attesa, gestione della cronicità, assistenza farmaceutica, coperture vaccinali, screening oncologici: le disuguaglianze nel Paese diventano sempre più nette e non sempre al Nord va meglio che al Sud. Lo dimostrano i dati del VI Osservatorio civico sul federalismo in sanità, presentati ieri a Roma da Cittadinanzattiva...
19/10/2018

Tg Federfarma Channel – Edizione del 19 ottobre

In questo numero: Autonomie differenziate in sanità: il Ministro Grillo apre al tavolo richiesto da Cittadinanzattiva. Cossolo: “Evitare nuove disuguaglianze”; Farmacia Oncologica, conclusa a Roma la prima edizione del corso formativo per farmacisti; Nasce “Fondazione Farma Academy”: Fenagifar e Fofi mettono la formazione professionale in primo piano; Mestre, Sistema farmacia Italia al centro della Convention di Federfarma Servizi
19/10/2018

Fondo sanitario, confronto Grillo-Regioni. Bonaccini: “Cercheremo accordo fino all’ultimo”

Sebbene con qualche luce e con qualche ombra, si è tenuto ieri il confronto tra il ministro della Salute Giulia Grillo e la Conferenza delle Regioni. "Per il 2020-2021 ci hanno proposto un aumento di 3,5 miliardi del Fondo sanitario...
19/10/2018

Farmacia Oncologica, conclusa a Roma la prima edizione del corso formativo per farmacisti

Si è conclusa martedì scorso a Roma la prima edizione di "Farmacia Oncologica". Il contenuto formativo del corso ha avuto la finalità di fornire gli strumenti necessari per arricchire le competenze dei farmacisti territoriali affinché sappiano interfacciarsi...
19/10/2018

Nasce “Fondazione Farma Academy”: Fenagifar e Fofi mettono la formazione professionale in primo piano

Dal confronto tra i più giovani e i farmacisti più esperti e dalla loro sinergia di intenti, è nata “Fondazione Farma Academy”, una fucina di idee e di nuove proposte sul fronte...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni