Edicola

29/03/2017

Tagli a spese e detrazioni ecco il piano per Bruxelles

La Repubblica, 29/03/2017
Roberto Petrini
Riforma del catasto, taglio alle 444 agevolazioni fiscali, riduzione del cuneo contributivo per giovani e donne, riforma dei voucher, privatizzazioni, vendita dei terreni agricoli demaniali ai giovani agricoltori. Questi i principali contenuti del Programma nazionale di riforma (Pnr) che sarà varato assieme al Def. Il governo sta perfezionando anche la “manovrina” da 3,4 miliardi, ribattezzata dal premier Paolo Gentiloni “Dec, decreto correttivo e per la crescita”. Conterrà tagli alla spesa dei ministeri, il rafforzamento dello split paymet per contrastare l’evasione dell’Iva e, probabilmente, l’aumento dell’accisa sul tabacco.
29/03/2017

Pagamenti Pa, dati “real time” per rispondere alla Ue

Il Sole 24 Ore, 29/03/2017
Carmine Fotina
Entro metà aprile il governo dovrà rispondere a Bruxelles sui ritardi nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione. La risposta, che sarà tecnicamente redatta dai funzionari del ministero dell'Economia e della Ragioneria dello Stato, illustrerà il sistema Siope+, evoluzione dell'attuale Siope (sistema di rilevazione telematica degli incassi e dei pagamenti). Il nuovo meccanismo servirà ad allineare le informazioni sulle fatture (dati già esaustivi e acquisiti in automatico sulla piattaforma elettronica del Mef) con quelle sui pagamenti realmente effettuati (dati incompleti perché non tutte le Pa li comunicano). Secondo il monitoraggio aggiornato a settembre 2016 sono 22mila le Pa censite sulla piattaforma Mef e di queste il 65% risulta attivo nel fornire informazioni, dato comunque in miglioramento rispetto al 35% di aprile 2016.
29/03/2017

Nelle 30 professioni sanitarie servono 40mila matricole

Il Sole 24 Ore, 29/03/2017
Rosanna Magnano
Secondo una prima stima del fabbisogno formativo per l’anno accademico 2017-18 dei corsi di laurea afferenti all’area sanitaria serviranno dalle 38.000 alle  40.000 matricole. Le cifre definitive verranno comunicate, previa intesa con la Conferenza Stato Regioni, dal Ministero della Salute al Miur a fine aprile. Gli effettivi posti disponibili saranno resi noti con decreti del Miur a settembre, un paio di mesi prima delle prove di ammissione.
28/03/2017

Ne salva più il welfare del pomodoro

La Repubblica Salute, 28/03/2017
Daniela Minerva
“Spiace leggere che tutti i commenti al Bloomberg Global Health Issue, la classifica 2017 dei popoli più sani al mondo che ci vede trionfanti al primo posto, chiamino in causa solo il nostro modo di mangiare, i soliti spaghetti, insomma” commenta l’articolo, sottolineando che “andando a vedere bene, invece, a vincere a man bassa la partita internazionale è il servizio sanitario universale”. L'Health Score di Bloomberg, spiega ancora l’articolo, misura innanzitutto le malattie trasmissibili, sulle quali hanno un impatto decisivo i vaccini dispensati dal Ssn, e quelle non trasmissibili, sulle quali ha un forte impatto la capillarità di intervento del Ssn. L’indice misura anche l'aspettativa di vita lungo tutto l'arco di un'esistenza, dalla nascita all'età anziana e valuta quindi “quanto gli interventi sanitari riescono a tenere un italiano su questa terra”.
28/03/2017

Il pressing di Renzi sulla manovra: niente tasse e no all’Ue

La Stampa, 28/03/2017
Alessandro Barbera, Fabio Martini
Continua il pressing di Matteo Renzi sul premier Paolo Gentiloni per una manovra senza tasse, con l'obiettivo di uno sconto da 10 miliardi da parte di Bruxelles. Ma la Commissione chiede impegni precisi sulle riforme. In ogni caso, dal Documento di economia e finanza dovrebbe restare fuori il rialzo dell'Iva nel 2018. Parlando ai presidenti delle Regioni, Paolo Gentiloni ha detto: “Ci sono norme e vincoli europei che non dobbiamo dare per intoccabili, c'è un margine di negoziato. Certamente da qui all'autunno la discussione con Bruxelles sarà aperta e potrà produrre risultati, sapendo che da un lato dobbiamo mantenere gli equilibri, dall'altro dobbiamo ottenere una cornice europea più realistica”.
28/03/2017

Ecco la sanità che non taglia. Farmacie, il 40% è nei paesi

Il Giorno, 28/03/2017
Luca Balzarotti
Dedicato alla riflessione sulle sfide del settore e le possibili collaborazioni tra enti locali e farmacie, soprattutto nei Comuni più piccoli, si è svolto a Milano il convegno “Comuni e Farmacie. La Farmacia: un servizio essenziale per i cittadini" organizzato da Federfarma Lombardia, Federsanità, e Anci Lombardia. “Non bisogna dimenticare come nei piccoli paesi rimane la popolazione più ‘debole’: donne, bambini, anziani, il target che fa maggiormente ricorso alle farmacie perché i grandi ospedali sono lontani e mancano poliambulatori e specialisti” osserva il presidente del Sunifar Alfredo Orlandi. “Qui la ‘farmacia dei servizi’ è una realtà in voga da sempre: portare il farmaco a casa di un anziano e aiutarlo in qualunque modo è questione di cortesia e professionalità”.
27/03/2017

Seicento acquisti ogni 24 ore. Boom della pillola dei 5 giorni dopo

Corriere della Sera, 27/03/2017
Simona Ravizza
Aumentano le vendite della pillola dei 5 giorni dopo. Nei primi dieci mesi del 2014 ne erano state vendute poco più di 13 mila. Due anni dopo oltre 200 mila, 15 volte di più. L’incremento segue l’abolizione per le donne maggiorenni dell’obbligo di ricetta e dell’obbligo di presentare un test di gravidanza negativo, decisa dall’Aifa nel 2015 per allineare l’Italia agli altri Paesi europei. In calo il numero degli aborti.
27/03/2017

Duello Pd-tecnici. I nodi del governo

Corriere della Sera, 27/03/2017
Enrico Marro
Fervono i lavori per mettere a punto la manovra bis da 3,4 miliardi euro richiesta da Bruxelles. Dopo lo stop dell’ex premier Matteo Renzi all’aumento delle accise, il governo cerca più risorse dall’evasione, confidando anche sulla rottamazione delle cartelle Equitalia. Per quanto riguarda il Def, è in corso un negoziato con Bruxelles per evitare la procedura di infrazione per debito eccessivo. Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan si trova stretto tra la necessità di tenere salde le redini sui conti, come esigono i patti europei, e le pressanti richieste della maggioranza di governo, in vista anche delle primarie del Pd alla fine di aprile.
27/03/2017

Troppe medicine. Noi italiani, sani preoccupati

Quotidiano Nazionale, 27/03/2017
Alessandro Malpelo
Storie spiritose o grottesche di individui che stanno bene e d'un tratto, nel timore di aver preso un virus o di avere qualche valore sballato nelle analisi, perdono la testa. Ci vorranno mesi e ripetuti passaggi nei laboratori analisi per placare l'ansia e tornare alla vita normale. Marco Bobbio, primario di Cardiologia, li ha raccontati in un libro dal titolo 'Troppa medicina', edito da Einaudi.
26/03/2017

Nuova farmacia dei servizi “Noi, i sindaci della sanità”

Il Giorno, 26/03/2017
Luca Balzarotti
“La farmacia è talmente presente e radicata nella nostra vita quotidiana che diamo per scontata non solo la sua esistenza, ma anche la sua efficienza e la sua capacità di dare risposte, senza chiederci come tutto questo sia possibile. In farmacia i cittadini si interfacciano tutti i giorni con professionisti seri e preparati, nella grande città così come nei piccoli centri, che danno risposte e garantiscono servizi. Sono quindi, così come il sindaco, una figura importante nei piccoli Comuni”.
Lo ha affermato il presidente di Federfarma Annarosa Racca, in occasione del convegno “Comuni e Farmacie. La Farmacia: un servizio essenziale per i cittadini” organizzato a Milano da Federfarma Lombardia, Federsanità, Anci e Anci Lombardia.
26/03/2017

Migrano 750 mila italiani per curarsi in altre Regioni

Corriere della Sera, 26/03/2017
Maria Giovanna Faiella
Ogni anno circa 750 mila italiani scelgono di farsi ricoverare in una Regione diversa dalla loro. Il dato emerge dalla ricerca “Migrare per curarsi, racconto di un fenomeno fantasma”, realizzata dal Censis. In generale, rileva l'indagine, in tutta l'area del Nord e del Centro Italia i malati in cerca di cure si dirigono soprattutto verso ospedali delle Regioni confinanti. I pazienti meridionali, invece, vanno a ricoverarsi in Regioni lontane perché quelle vicine non offrono alternative soddisfacenti. I viaggi dal Sud verso le grandi città del Centro e del Nord ogni anno sono circa 220 mila. È tra questi malati che il Censis registra i disagi maggiori: spesso, curarsi lontano da casa mina la stabilità emotiva ed economica di persone già fragili a causa della malattia.
25/03/2017

Tornano in mano alle Regioni le nomine dei manager sanitari

Il Sole 24 Ore, 25/03/2017
Roberto Turno
Il Consiglio dei ministri ha varato un dlgs correttivo e integrativo della riforma Madia, in base al quale vengono riassegnate alle Regioni le nomine dei manager sanitari. Il provvedimento dovrà ora acquisire il parere necessario della Conferenza Stato-Regioni, parere che si annuncia positivo considerato l'accoglimento di tutte le richieste dei governatori. Nonostante questa marcia indietro, il cambio di passo sarà comunque importante, ha sottolineato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, riferendosi in particolare alle regole stringenti cui saranno sottoposti, fino al rischio di decadenza i futuri manager del Ssn.
Visualizzazione risultati 1-12 (di 4972)
 |<  < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni