Edicola

Legge Stabilità, Federfarma contro ipotesi tagli a farmaceutica

01/04/2015 00:07:53
Un’altra sforbiciata al budget dell’assistenza farmaceutica assesterebbe un nuovo grave colpo alla redditività delle farmacie, molte delle quali troverebbero ancora più arduo assicurare il servizio alle loro comunità. E’ l’allarme che arriva da Federfarma dopo le anticipazioni di ieri, secondo le quali il Governo si preparerebbe a trasferire velocemente in un decreto legge l’imminente intesa con le Regioni sui tagli della Legge di Stabilità. Tagli che, aveva detto il ministro Lorenzin in un’intervista a Il Sole 24 Ore Sanità, toglierebbero 200 milioni di euro alla spesa farmaceutica, mediante l’anticipo a giugno della revisione del Prontuario. «È assurdo» commenta in una nota il sindacato titolari «da una parte il Governo convoca al Tavolo sulla farmaceutica istituzioni e operatori della filiera per cercare tutti assieme soluzioni innovative con cui ripensare la governance del farmaco; dall’altra invece le Regioni ripropongono i soliti tagli lineari, stigmatizzati anche dal ministro Lorenzin».

La denuncia Federfarma segue di poche ore le proteste, altrettanto decise, di Assogenerici, Farmindustria e Assobiomedica. «Gli interventi» continua la nota diramata dal sindacato «colpirebbe ancora una volta una voce di spesa trasparente, in calo ormai da anni e oggi a livelli inferiori a quelli del 2001, penalizzando la crescita e l’innovazione all’interno di un settore che ha bisogno di stabilità e certezze per poter investire nel miglioramento del servizio offerto ai cittadini. Già oggi, poi, sono moltissime le farmacie in forte difficoltà economica: 300 sono a rischio fallimento, tremila in grave sofferenza». La richiesta che Federfarma rivolge al Governo, dunque, è quella di indirizzare la lotta agli sprechi verso altre voci della Sanità e «utilizzare la risorsa rappresentata dalle farmacie per migliorare l’aderenza alle terapie, ottimizzare l’uso dei medicinali e garantire così una più efficace assistenza farmaceutica ai pazienti e risparmi strutturali al sistema».

Nelle prossime ore se ne saprà di più. Oggi, infatti, la bozza di accordo dovrebbe approdare sul tavolo dei governatori per l’ultimo sì, domani il via libera ufficiale da parte della Conferenza Stato-Regioni. (AS)

Notizie correlate

04/02/2017

Tagli spesa,Regioni divise.Tdm,Fimmg,Federfarma: non paghi Ssn

Le Regioni ritrovino l’unità e scongiurino l’eventualità che al budget del Ssn per il 2017 possano essere tolti 420 milioni di euro. E’ l’auspicio lanciato dalla presidente di Federfarma, Annarosa Racca, in risposta alle voci che da un paio di giorni stanno...
02/02/2017

Distribuzione diretta, lunedì prima seduta del gruppo Aifa

Sarà lunedì prossimo, 6 febbraio, la prima seduta del gruppo di lavoro sulla distribuzione diretta istituito due settimane fa dal Tavolo del ministero dello Sviluppo economico sulla farmaceutica. Lo ha comunicato ieri l’Aifa con una lettera di convocazione inoltrata alle Regioni, ai ministeri (Mise e Salute) e alle sigle della filiera direttamente interessate al tema. «L’incontro» scrive l’Agenzia...
29/12/2016

Scaccabarozzi: farmaceutica traino per l’Italia e per il Mezzogiorno

«La farmaceutica negli ultimi anni è stata un traino per l'Italia. Ma mediamente nel Sud ha avuto risultati straordinari per export, produttività pro-capite, capacità di innovazione molto superiori non solo alla media manifatturiera, ma anche rispetto al nostro settore...
28/07/2016

Camera, in mozione su farmaceutica sì a riorganizzazione tetti

Il Governo assuma le iniziative necessarie a rivedere l’attuale sistema di governance della spesa farmaceutica, superi il dualismo tra spesa farmaceutica territoriale e ospedaliera che è «concettualmente superato» e adotti la proposta formulata dalle Regioni nella quale i tetti di spesa sono definiti «in funzione delle diverse modalità di acquisto dei farmaci»...
28/06/2016

Brexit, convergenza Ministero-Lombardia per portare l’Ema a Milano

Non è neanche passata una settimana dal referendum con cui gli inglesi hanno detto sì alla Brexit e l’Italia è già pronta a candidarsi ufficialmente per dare ospitalità all’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. La cui sede, un domani, potrebbe spostarsi da Londra a Milano. E’ l’ipotesi lanciata ieri dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in un articolo firmato da Roberto...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni