Edicola

Ddl concorrenza, Lorenzin: bene mantenere la ricetta in farmacia

02/10/2015 00:15:10
La deregulation dei farmaci con ricetta porterebbe alla chiusura delle piccole farmacie e al depauperamento dell’assistenza territoriale. Lo ha ribadito per l’ennesima volta il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nell’intervista video pubblicata ieri da Repubblica.it: ospite nello studio del quotidiano, il Ministro ha risposto alle domande inviate via web dai lettori toccando i temi più caldi dell’attualità sanitaria. In testa, ovviamente, c’era il decreto sulle prestazioni inutili, ma subito a ruota si è anche parlato di ddl concorrenza e di liberalizzazione della fascia C. E Lorenzin non ha avuto timori ad andare subito al nocciolo: è un bene che dal disegno di legge sia rimasta fuori la deregulation dei farmaci con ricetta, perché «una cosa è vendere un medicinale e un’altra vendere la mortadella». Il giornalista che gestiva le domande da casa ha provato a ricordarle come nelle parafarmacie ci sia un farmacista al pari dei presidi dalla croce verde, ma il Ministro non si è scomposta: «Non dimentichiamoci» ha detto «che grazie al lavoro condotto dalle farmacie abbiamo la spesa farmaceutica territoriale sotto controllo, perché questi presidi hanno fatto da filtro e hanno fatto valere le loro capacità distributive».

Ma il vero motivo per cui la fascia C non deve uscire dalla farmacia deriva dalla tutela della rete. «La farmacia» ha ricordato Lorenzin «c’è dove non arriva il supermercato: nelle isole, sui monti, nelle aree rurali. Consiste in questo quel servizio pubblico per cui esiste una convenzione con lo Stato. E nella cornice del quale stiamo lavorando alla farmacia dei servizi come risorsa dell’assistenza territoriale. Private della fascia C, le piccole farmacie rischierebbero la chiusura». Per il Ministro, di conseguenza, non è un errore tenere la deregulation dei farmaci con ricetta fuori dal ddl concorrenza. «L’errore semmai» ha detto «è quello di insistere per far entrare una finta liberalizzazione del servizio farmaceutico in un provvedimento che con la Sanità non c’entra».
Intanto, a Montecitorio prosegue l’analisi del ddl da parte dell’Aula: ieri sera i lavori si sono chiusi all’articolo 30 (ma tra i precedenti ne è stato saltato qualcuno). Si riprende da martedì prossimo, poi concluso il lavoro articolo per articolo si passerà al voto conclusivo. Probabile che la prossima settimana sia l’ultima. (AS)

Notizie correlate

17/01/2017

Orlandi (SUNIFAR): Pugliese venga a vedere come lavorano i farmacisti rurali

“Sarebbe bello se l’Amministratore Delegato di Conad – dichiara Alfredo Orlandi, Presidente del Sunifar – invece di parlare a sproposito di farmacie rurali, venisse un giorno a vedere il lavoro che viene svolto da un farmacista rurale in un paese di 200 abitanti. Sarebbe istruttivo per lui venire a sapere che il farmacista rurale deve garantire...
11/01/2017

Ddl concorrenza, il Governo lo pone tra le priorità

Il ddl concorrenza rappresenta una delle priorità del governo Gentiloni, che potrebbe riaccendere i motori del disegno di legge già dalle prossime settimane. E’ quanto trapela dalle due riunioni convocate lunedì pomeriggio a Palazzo Chigi e al...
14/12/2016

Riconferma Lorenzin, crescono gli apprezzamenti di filiera e sanità

Riscuote ampio consenso la riconferma di Beatrice Lorenzin al dicastero della Salute. Dopo Federfarma, tra i primi a congratularsi con il Ministro una volta ufficializzato il nuovo governo, dal mondo del farmaco e della Sanità sono arrivati ieri ulteriori apprezzamenti...
01/12/2016

Emendamento rurali: massimo impegno ma iter Manovra è difficile

«Bisognerà che al Senato l’emendamento sulle agevolazioni ai rurali recuperi il proprio percorso e ritrovi le disponibilità finanziarie che erano state individuate». E’ la riflessione con cui Federico Gelli, responsabile Sanità del Pd, soppesa le probabilità...
26/11/2016

La rabbia dei rurali per l’emendamento che nessuno ha bocciato

Non è stato bocciato dalla commissione Bilancio della Camera l’emendamento alla Manovra che innalzava le soglie di fatturato per le agevolazioni della 662/96. E’ più giusto dire che è sparito, si è perso nel tour de force con cui il gruppo di lavoro ha smaltito l’arretrato per spedire il testo all’aula nei tempi stabiliti...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni