Edicola

Igiene e Sanità: federalismo e tagli dannosi per filiera farmaco

08/07/2015 00:37:59
La progressiva contrazione dei tetti sulla spesa farmaceutica e la sovraproduzione normativa (dello Stato e delle Regioni così come di Agenzie e amministrazioni varie, per esempio nella distribuzione dei medicinali) rischia di indebolire strutturalmente ed economicamente l’intera filiera del farmaco, dall’industria sino alle farmacie. E' l’allarme che spicca dalla Relazione sullo stato e sulle prospettive del Servizio sanitario nazionale, realizzata dalla Commissione igiene e sanità del Senato e presentata ieri a Palazzo Madama. Frutto di una lunga collana di audizioni (che hanno portato davanti alla Commissione organizzazioni di categoria e autorità regolatorie cone l’Aifa, Assobiomedica, Farmindustria, Federfarma, l'Istituto superiore di sanità e l'Agenas), il documento denuncia il «lento logoramento» al quale è sottoposto il Ssn a causa dei «numerosi interventi di contenimento ed efficientamento della spesa», che hanno impedito di porre l’attenzione sui «nuovi bisogni di salute dei cittadini e sulle trasformazioni della medicina».

Nella Relazione, un’ottantina di pagine in tutto, occupano un posto di rilievo i dati sulla spesa. Quella sanitaria continua a ridursi in valori nominali, passando dai 112,5 miliardi del 2010 ai 109,3 del 2013. Tale andamento, scrive la Commissione, «è ascrivibile principalmente alla riduzione dei costi del personale, per effetto del blocco del turn over, e ai tagli alla spesa farmaceutica convenzionata, nel 2013 in calo dell’1,4% rispetto all’anno precedente».

La sostenibilità del sistema sanitario, tuttavia, non può reggersi soltanto sul governo dei fattori di spesa. Dovrebbe prima ancora passare, si legge nella Relazione, da una «ridefinizione delle priorità», ossia il «passaggio da un modello centrato sugli ospedali a uno orientato sui servizi di comunità e sulla maggiore integrazione con le altre strutture». Servirebbero poi programmi per il monitoraggio dei pazienti (anche a distanza) e «una maggiore integrazione tra gli operatori, che possono valutare con maggiore appropriatezza gli interventi di cura lungo tutto il percorso di cura del paziente». In questa logica, continua la Commissione, «assume rilevanza anche il dossier farmaceutico (la scheda-paziente nella quale il farmacista prenderà nota dei consumi dell’assistito, ndr) che fa integrante del Fascicolo sanitario elettronico e può consentire il governo della spesa in chiave pharmaceutical care».

Ma la Relazione mette sul tavolo anche altre proposte di intervento: per esempio la ridefinizione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) «in funzione dei reali bisogni di salute dei pazienti e secondo i principi della medicina basata sulle evidenze scientifiche, secondo le logiche di Health Technology Assessment, nonché' una robusta revisione degli strumenti di verifica». Seguono un «piano straordinario di investimenti in edilizia e tecnologie sanitarie, accuratamente disegnato in modo da evitare i passati insuccessi di alcune regioni», l’avvio di programmi di formazione del personale sanitario e infine il contrasto alla medicina difensiva. (AS)

Notizie correlate

04/02/2017

Tagli spesa,Regioni divise.Tdm,Fimmg,Federfarma: non paghi Ssn

Le Regioni ritrovino l’unità e scongiurino l’eventualità che al budget del Ssn per il 2017 possano essere tolti 420 milioni di euro. E’ l’auspicio lanciato dalla presidente di Federfarma, Annarosa Racca, in risposta alle voci che da un paio di giorni stanno...
10/07/2015

Clamoroso a Brindisi: l’Asl taglia la spesa che sfonda

Cane che morde uomo non fa più notizia, dice l’adagio. Allo stesso modo, non fa più notizia – almeno per i titolari – l’Asl che per ridurre la spesa farmaceutica prende ad accettate soltanto convenzionata e farmacie. Il copione è noto, lo hanno replicato troppe...
25/06/2015

Tagli al Fsn 2015, si allontana riforma del Prontuario

Non si farà più la riforma del Prontuario per categorie «terapeuticamente assimilabili» che avrebbe dovuto ridurre di 400 milioni la spesa farmaceutica territoriale. Questo almeno è l’orientamento che - secondo quanto anticipato ieri da Sanità24...
19/06/2015

Tagli Ssn, Chiamparino: si ridurrà sforbiciata a farmaceutica

Sui tagli da 2,3 miliardi di euro che le Regioni vogliono “spalmare” sul finanziamento 2015 del Ssn torna a farsi vicino l’accordo con il Governo. Nel quale la farmaceutica dovrebbe patire una “sforbiciata” più contenuta di quanto originariamente preventivato...
14/05/2015

Basta tagli alla farmaceutica territoriale in continuo calo

“Il servizio farmaceutico non è in grado di sopportare ulteriori tagli.” Lo ribadisce il presidente di Federfarma, Annarosa Racca, sottolineando come il comparto abbia già subito innumerevoli interventi, che hanno impoverito le farmacie e sottratto risorse all’assistenza sul territorio....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni