Edicola

Piani terapeutici, Fimmg porge la mano alle farmacie

12/01/2016 00:26:51
L’Aifa autorizzi rapidamente i medici di famiglia a prescrivere, anche in via sperimentale, i farmaci con Piano terapeutico appartenenti ad aree rilevanti per le cure primarie. E in prospettiva, assicuri la dispensazione di tali prodotti attraverso le farmacie del territorio, in regime convenzionato. E’ il commento con cui ieri la Fimmg, il più rappresentativo tra i sindacati della mg, ha accolto il comunicato dell’Aifa sul via alla sperimentazione dei Piani terapeutici “web based” nel setting della medicina di famiglia.

La vicenda si trascina da quasi un anno e mezzo: nel settembre 2014 l’Agenzia del farmaco aveva annunciato l’imminente partenza di un progetto che nel tempo avrebbe dovuto consentire ai generalisti la redazione dei Piani terapeutici, i protocolli prescrittivi che oggi sono esclusiva dei medici specialisti. I piani prevedevano all’avvio una sperimentazione, per la quale vennero reclutati 2.500 mmg volontari, ma effettuata la selezione l’intero programma si arenò. Passa un anno di silenzio e, nel dicembre scorso, la Fimmg riapre la questione e chiede che fine abbia fatto la sperimentazione: i medici di famiglia, è il rimprovero del sindacato, meritano più attenzione.

Tempo un mese e l’Aifa, l’8 gennaio, annuncia che il progetto è sulla pista di decollo: si partirà «presumibilmente» nel prossimo febbraio e si coinvolgeranno i 2.500 medici di base selezionati un anno fa. «L’Aifa» recita il comunicato dell’Agenzia «è consapevole che il mg rappresenta una delle figure centrali dell’assistenza sanitaria e il principale riferimento del cittadino». Per il segretario nazionale della Fimmg, Giacomo Milillo, la notizia è senz’altro buona ma visto il tempo perso sarebbe opportuno accelerare: «Considerato che molti passaggi sono stati già fatti» osserva Milillo «si potrebbe procedere direttamente con la possibilità, anche in via sperimentale, di affidare ai medici aderenti la prescrizione di farmaci sottoposti a Piani terapeutici in aree ad alta prevalenza: il metabolico, il cardiovascolare, il respiratorio, l’osteoporosi».

Un processo che, spiega Milillo a Filodiretto, può benissimo coinvolgere anche le farmacie del territorio: se la logica dell’operazione è quella di potenziare il territorio, allora i farmaci con a piano terapeutico del mmg che oggi sono in Pht dovrebbero gradualmente passare alla distribuzione convenzionata. «Abbiamo sempre pensato che le farmacie sono un tassello cruciale dell’assistenza territoriale» ricorda il segretario nazionale della Fimmg «così come siamo sempre stati contro la diretta e a favore della dispensazione in regime convenzionato. Innanzitutto per il rapporto che c’è tra farmacista e assistito, poi perché la distribuzione in farmacia riduce i costi sociali». (AS)

Notizie correlate

20/07/2016

Convenzione, Milillo: con Sisac il gioco non è più quello di una volta

Le dinamiche che guidano il rinnovo di una convenzione non sono più quelle di un tempo: oggi più di un tempo è la dinamica dialettica che guida il confronto e l’atto d’indirizzo non rappresenta più una proposta di mediazione ma va considerata soltanto la sintesi di ciò che desidera una delle due parti. E’ la riflessione che il segretario generale della Fimmg, Giacomo Milillo, offre ai titolari...
11/06/2016

Milillo: bozza intrattabile, ci confronteremo con Federfarma

La bozza di piattaforma per il rinnovo della convenzione tra Ssn e medici di famiglia circolata sulla stampa nei giorni scorsi potrebbe essere significativamente diversa da quella che la Sisac mostrerà ai sindacati della mg. Basterà aspettare una decina di giorni...
28/04/2016

Siglato protocollo d’intesa Fimmg-Federfarma

Collaborazione tra medico di medicina generale e farmacia: un elemento essenziale per la riorganizzazione delle cure primarie. “Il medico di medicina generale e la farmacia sono due presidi sanitari indispensabili su cui incentrare l’assistenza primaria e sono i principali...
05/06/2015

Aderenza alle terapie, scatta la sinergia tra farmacie e medici

Si chiama “Seguilaterapia” il progetto che, con sms e “memo” telefonici programmati da farmacie e medici di famiglia, assicura l’aderenza alle cure farmacologiche di anziani e cronici in politrattamento. Presentato ieri al ministero della Salute, il servizio mira a contrastare lo spreco di risorse (per complicanze e ricoveri) originato da errori e dimenticanze dei...
17/01/2015

Atto d’indirizzo, Milillo: le Regioni partono sempre col bastone

«La prima cosa da tenere presente in un rinnovo convenzionale è che le Regioni non partono mai con il piglio di chi vuole risolvere i problemi, ma con quello di chi vuole far vedere che il bastone ce l’ha in mano lui»...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni