Edicola

Manovra: tassa sul fumo per dare risorse al Ssn

13/11/2017 09:29:49
Per coprire gli aumenti economici dei rinnovi di contratti e convenzioni del Ssn servono 1,3 miliardi di euro, ma le Regioni ne hanno accantonati soltanto la metà. Servono dunque altri 600 milioni circa e le opzioni disponobili sono soltanto due: o si vanno a togliere dal Fondo sanitario nazionale, già risicato, oppure si recuperano in altro modo. Per esempio, con una tassa di scopo sul fumo. Questa almeno è l’idea della commissione Igiene e sanità del Senato, che mercoledì ha concluso l’esame della Legge di Bilancio (per le misure che le competono) con un parere dai toni particolarmente critici: un emendamento proposto dalla presidente Emilia De Biasi e approvato all’unanimità dalla Commissione, chiede infatti di aumentare l’accisa sui tabacchi fino a ottenere un gettito aggiuntivo di circa 600 milioni, che andrebbero a finanziare il fondo per i farmaci oncologici innovativi e consentirebbero di dirottare le risorse così liberate sui rinnovi contrattuali. «Nell’emendamento» spiega la senatrice «si prevede che cinquecento milioni siano posti a copertura del fondo farmaci oncologici innovativi, istituito dalla Legge di Bilancio dell’anno scorso. I restanti cento milioni saranno invece destinati al potenziamento delle reti di cure palliative e di terapie del dolore, come previsto dalla legge 38, con particolare riferimento al settore pediatrico. In questo modo libereremo altre risorse del Fondo nazionale della sanità che saranno a disposizione delle Regioni per le esigenze più urgenti, a partire da quella del rinnovo dei contratti. Mi sembra una scelta importante, certamente non una nuova tassazione quanto piuttosto un contributo alla salute pubblica e alla prevenzione».

Intanto prosegue il confronto tra Governo e Regioni sui contenuti della Manovra considerati più critici dai governatori. Il parere che i presidenti regionai avrebbero dovuto esprimere giovedì scorso è stato ulteriormente rinviato, per non riscaldare ulteriormente il clima e concentrare ogni energia sulla negoziazione. «Negli altri anni» ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini «alla fine si è sempre riusciti a trovare un accordo ragionevole. Mi auguro che anche questa volta il Governo ci ascolti, perché abbiamo la necessità di recuperare da un lato alcune centinaia di milioni per assestare i conti extrasanitari e dall’altro trovare le risorse per il contratto dei lavoratori del Ssn».

Notizie correlate


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni