Edicola

Fip: farmacia unico luogo dove dispensare l’etico

15/01/2016 04:45:44
L’uscita del farmaco con ricetta dalla farmacia rappresenterebbe un’anomalia senza precedenti tra i Paesi avanzati e costituirebbe «una minaccia concreta alla sicurezza dei pazienti e alla tutela della salute». E’ quanto si legge nella lettera che la Fip (International pharmaceutical federation) ha inviato l’altro ieri al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e ai presidenti di Camera e Senato Laura Boldrini e Piero Grasso. L’intervento della Federazione, che rappresenta a livello mondiale tre milioni di farmacisti e opera in stretta collaborazione con l’Oms, fa riferimento al dibattito in corso al Senato sul ddl concorrenza e agli incessanti tentativi di gdo e parafarmacie di inserire nel testo la deregulation della fascia C. Se ciò dovesse avvenire, è però l’avvertimento della Fip, emergerebbero «sul lungo periodo ulteriori problemi sanitari (legati all’impiego non ottimale dei farmaci) e costi aggiuntivi per il sistema».

Per la Federazione, in particolare, non è un caso se su più di 70 Paesi dei cinque continenti soltanto cinque (Bolivia, Colombia, Etiopia, Nepal e Nigeria) consentono la vendita dei farmaci con ricetta nelle parafarmacie e negli esercizi commerciali: la dispensazione di un medicinale e l’educazione a un uso responsabile di tali prodotti non dipende soltanto dalla presenza del farmacista, ma anche di «ambiente adeguato» che soltanto le farmacie possono assicurare. Perché solo in tale contesto il farmacista può avere «una panoramica delle diverse specialità assunte dal paziente ed evitare così interazioni e altri effetti correlati all’assunzione di farmaci».

Anziché imboccare strade rischiose, è dunque la conclusione della Fip, sarebbe opportuno «consolidare ruolo e servizi della farmacia nella cornice del servizio sanitario», grazie a «un uso più esteso delle sue cometenze e l’erogazione di nuovi servizi». Le farmacie di comunità, in sostanza, sono presidi sanitari la cui progressiva integrazione nel sistema delle cure assicura benefici per tutti; parafarmacie e supermarket, invece, perseguono un’altra missione e altri interessi, «e difficilmente possono essere visti come partner nella definizione e sviluppo delle politiche sanitarie». (AS)

Notizie correlate

04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...
02/08/2017

Ddl concorrenza, oggi il voto sulla richiesta di fiducia del Governo

Ancora poche bracciate per il ddl concorrenza, che oggi al Senato dovrebbe toccare il muro dell’ultima vasca, la quarta in due anni tra Montecitorio e Palazzo Madama. Come si prevedeva, ieri sul testo è stata posta dal Governo la questione di fiducia...
27/07/2017

Ddl concorrenza, altro nulla di fatto. Governo verso la fiducia

Ultima chiamata per il ddl concorrenza dopo che anche la giornata di ieri si è chiusa con un nulla di fatto: perché il testo possa imboccare la strada dell’aula servono i pareri della commissione Bilancio sugli emendamenti ancora in corsa (una quindicina in tutto), ma il gruppo di lavoro ha le sue priorità. «Lavoreremo prima al decreto legge sulle banche venete» ha detto ieri all’Ansa...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni