Edicola

Legge stabilità: voci di tagli a spesa Ssn

14/10/2013 23:40:39
Anticipazioni e smentite sulle misure per la Sanità che domani il Governo metterà sul tavolo con la Legge di stabilità per il 2014. Secondo alcune agenzie, che hanno anche fatto circolare una bozza del testo, gli interventi comprenderebbero una decurtazione di 500 milioni di euro sul budget del Ssn per il prossimo anno, un’altra di circa un miliardo per il 2015 e una terza di 1,1 miliardi nel 2016. I 500 milioni che mancheranno il prossimo anno, in particolare, dovrebbero essere sostenuti per circa la metà da una “sforbiciata” ai tetti della farmaceutica (dall’11,35 all’11,3% per la convenzionata e dal 3,5 al 3,3% per l’ospedaliera) e per un’altra metà dall’abbassamento dei tetti sull’assistenza ospedaliera e specialistica del privato accreditato. Smentite quasi immediate dal Tesoro, secondo il quale la bozza circolata non corrisponde al testo che verrà presentato domani, e dal premier Enrico Letta, che ieri via Twitter aveva bacchettato i giornalisti «a caccia di indiscrezioni spacciate per fatti. Invito a leggere testo vero del Cdm martedì. Il resto è solo caos». «Stiamo lavorando per evitare altri sacrifici alla gente e per evitare tagli alla sanità e agli enti locali» ha aggiunto in serata Graziano Delrio, ministro per i Rapporti con le Regioni, all’uscita da Palazzo Chigi.
Sarà ma intanto l’ipotesi di nuovi interventi al budget del Ssn ha buttato in trincea – e dalla stessa parte – le Regioni e il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Che a Repubblica esprime oggi tutto il suo dissenso: «Altri tagli sarebbero insensati, il sistema non li reggerebbe». Sulla stessa linea Claudio Montaldo, assessore alla Salute della Liguria, secondo il quale sarebbe meglio l’Imu sulle case di lusso «piuttosto che tagliare un miliardo all'anno alla sanità». «Tra le Regioni c'è piena sintonia» rincara Stefano Caldoro, governatore della Campania «non sono sostenibili tagli alla sanità».
Ma si registrano le prime prese di posizione anche nella filiera del farmaco. «Se fossero confermate le indiscrezioni che circolano» commenta in un comunicato Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria «il Governo approverebbe, nei fatti, un piano tragicamente efficace: Destinazione estero. Perché i tagli penalizzerebbero per l’ennesima volta le imprese del farmaco costringendo le aziende a capitale estero a disinvestire e quelle a capitale italiano ad abbandonare i confini dell’Italia o addirittura a cessare le attività». Durissimo anche il commento di Federfarma: «Ulteriori tagli alla spesa farmaceutica territoriale» osserva la presidente nazionale, Annarosa Racca «avrebbero effetti profondamente negativi sulla rete delle farmacie e metterebbero a serio rischio la sostenibilità di qualche migliaio di presidi già oggi in grave difficoltà finanziaria». (AS)

Notizie correlate

04/02/2017

Tagli spesa,Regioni divise.Tdm,Fimmg,Federfarma: non paghi Ssn

Le Regioni ritrovino l’unità e scongiurino l’eventualità che al budget del Ssn per il 2017 possano essere tolti 420 milioni di euro. E’ l’auspicio lanciato dalla presidente di Federfarma, Annarosa Racca, in risposta alle voci che da un paio di giorni stanno...
30/09/2016

Def, Nota di aggiornamento: farmacia dei servizi e Convenzione

Nel Def, il Documento di economia e finanza, il Governo torna a parlare di farmacie del territorio e dei nuovi servizi che i presidi dalla croce verde erogheranno nella cornice di un Ssn sempre più improntato alla deospedalizzazione e alla domiciliarità...
16/09/2016

Ddl concorrenza: pubblicati gli emendamenti, in aula a fine mese

Sono più di settanta gli emendamenti al ddl concorrenza che puntano all’articolo (era il 48, ora è il 58) su capitale e titolarità delle farmacie. E’ il conteggio che emerge da una prima lettura del fascicolo con le oltre 700 proposte di modifica al disegno di legge...
09/01/2016

Comma 566, il “pomo” che fa litigare medici e infermieri

E’ di nuovo polemica al calor bianco tra medici e infermieri sul cosiddetto comma 566, la norma della Legge di Stabilità per 2015 che demanda a un accordo Stato-Regioni l’aggiornamento di ruoli, relazioni professionali e responsabilità individuali...
22/12/2015

Stabilità al Senato per l’ultimo voto, passano Mur e innovativi

Ddl Stabilità verso l’ultimo round dopo il via libera della Camera, sabato sera, al testo della Manovra con gli emendamenti approvati da commissione Bilancio e Aula. Ora il disegno di legge torna in Senato per la terza lettura, secondo una tabella di marcia che...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni