Edicola

Ddl concorrenza, 116 gli emendamenti all’articolo 48

19/01/2016 00:58:30
Sono 116 gli emendamenti che chiedono modifiche all’articolo 48 del ddl concorrenza, quello che contiene le norme su apertura della titolarità al capitale e trasferimento delle farmacie sovrannumerarie. E’ il conteggio che risulta a sfogliare il fascicolo in cui sono confluite le oltre mille proposte depositate venerdì scorso in commissione Industria, al Senato. Una valanga di interventi che ha preso alla sprovvista il presidente della Commissione stessa, Massimo Mucchetti, e il relatore di Ap Luigi Marino, secondo il quale ora l’obiettivo è portare il disegno di legge in aula entro la prima settimana di febbraio.

Intanto, a passare in rassegna gli emendamenti all’articolo 48 ci si imbatte in diversi “déjà vu”, già bocciati in prima lettura alla Camera. E’ il caso innanzitutto delle solite richieste di deregulation dei farmaci con ricetta, ma meritano un cenno anche gli emendamenti che mirano a convertire le parafarmacie in farmacie: originali, tra le altre, le proposte Margiotta (Gruppo misto), Buemi (Autonomie) e Petrocelli (M5S), che introducono per il biennio 2016-2018 una deroga alla Pianta organica in modo da consentire l’apertura di nuove sedi solo su domanda (con cauzione di 100mila euro) da parte di quei farmacisti che dimostreranno «di avere locali idonei» distanti almeno 1.500 metri dalle farmacie già esistenti.

Raccolgono invece il parere già espresso prima di Natale dalla commissione Lavoro (e gli orientamenti emersi la settimana scorsa in commissione Igiene e Sanità) gli emendamenti che ripropongono limiti alla presenza del capitale nella proprietà delle farmacie, allargano le incompatibilità a chi svolge intermediazione o distribuzione all’ingrosso del farmaco, riservano ai soci farmacisti la maggioranza delle quote o dei voti nelle delibere societarie o ancora pongono un tetto al numero di farmacie di cui può disporre una catena (in ogni regione non più del 10% del totale).

Tra gli altri emendamenti, infine, da segnalare le proposte che impongono alle società di capitale un contributo del 2% a beneficio dell’Enpaf per fini previdenziali (tra i firmatari anche Mandelli e D’Ambrosio Lettieri), un paio di modifiche dirette a consentire alle farmacie l’impiego di «principi attivi realizzati industrialmente» nelle preparazioni galeniche e un intervento per l’erogazione una tantum alle farmacie rurali di un sussidio straordinario pari al 65% dell’indennità annuale prevista dalla 221/1968.

Notizie correlate

28/09/2016

Ddl concorrenza, in aula non prima della seconda settimana di ottobre

Non inizierà prima della seconda settimana di ottobre l’esame del ddl concorrenza da parte dell’aula del Senato. E’ la valutazione che emerge dalla riunione dei capigruppo indetta per ieri sera allo scopo di definire il calendario dei lavori per i prossimi 15 giorni. A tenere banco è ancora il ddl delega per la riforma del processo penale...
03/08/2016

Ddl concorrenza, ok in commissione. Calenda: ora voto rapido in aula

Scaletta del ddl concorrenza di nuovo scompaginata, ieri, in commissione Industria. Ma stavolta non è finita con un rinvio: in anticipo sulle previsioni, il gruppo di lavoro del Senato ha dato il via libera finale al testo, che ora prende la direzione dell’aula di Palazzo Madama (dove approderà a metà settembre). Risolto prima del previsto, in particolare, lo scoglio del patent...
02/08/2016

Ddl concorrenza all’ultimo miglio, incertezza su chiusura

Destino da tela di Penelope per il ddl concorrenza, che rischia di essere fermato da un altro rinvio quando ormai il traguardo di tappa pareva dietro l’angolo. Oggi, sulla carta, avrebbe dovuto essere l’ultimo giorno di esame in commissione Industria, che ieri aveva ricominciato a lavorare sul testo di buona lena grazie anche all’approvazione degli ultimi pareri ancora mancanti da...
29/07/2016

Ddl concorrenza, Calenda (Mise) a Federfarma: testo ormai “chiuso”

Il ddl concorrenza sta affrontando le ultime curve dell’iter in commissione Industria ed è ormai prossimo al suo assetto definitivo. In particolare, per quanto riguarda le norme sulle farmacie, il testo, frutto di una complessa mediazione, è da considerarsi politicamente “chiuso”. E’ quanto ha riferito ieri il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda...
21/07/2016

Ddl concorrenza, Senato: l'esame dell'aula slitta a settembre

Il ddl concorrenza andrà al voto dell’aula del Senato soltanto a settembre. Lo ha ammesso Luigi Marino (Ap), relatore del testo assieme a Salvatore Tomaselli (Pd), dopo l’ennesimo stop in commissione Industria sugli ultimi articoli ancora in attesa di esame (causa mancanza dei pareri dalla Bilancio) e gli aggiornamenti al calendario di Palazzo Madama. «E' difficile arrivare all'esame...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni