Edicola

Lorenzin a Otto e Mezzo: quest’anno due miliardi in più alla Sanità

20/02/2016 05:22:35
Grazie agli ultimi dati sul Pil, la Sanità disporrà quest’anno di due miliardi in più, che verranno utilizzati per finanziare la spesa di personale e farmaci innovativi. E’ quanto ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo a Otto e Mezzo, il programma serale di approfondimento de La7. «Dal 2009» ha spiegato Lorenzin «la spesa sanitaria ha subito tagli lineari per 25 miliardi. Con l’approvazione del Patto per la Salute (nell’estate 2014, ndr) abbiano invece iniziato ad applicare la spending review e quindi non ci sono più stati tagli, perché tutto ciò che abbiamo risparmiato viene reinvestito nel settore».

E’ vero, ha ammesso il Ministro, che con la Legge di Stabilità «si è dato di meno rispetto al nostro tendenziale di crescita», ma ora grazie al Pil la Sanità ha due miliardi in più da spendere. «Ora io vedo due urgenze sulle quali intervenire» ha continuato Lorenzin «una è quella del personale e l’altra dei farmaci innovativi». Per quanto concerne il personale, in particolare, «la spesa è stata compressa per anni il blocco del turn over ma oggi non è più possibile proseguire. Serve un ricambio generazionale e i contratti sono fermi da sette anni». Poi c’è la spesa farmaceutica ospedaliera, «che continua a crescere e quindi servono risorse. Utilizziamo quindi i due miliardi che ci arrivano dal Pil su questi fronti ma non dobbiamo più sprecare un euro».

Rispetto a tale obiettivo, l’auspicio del Ministro è che le Regioni collaborino per «monitorare rigorosamente le spese», anche se la Sanità «è molto più controllata di altri settori pubblici». Resta il problema del federalismo, come ha osservato in studio il giornalista Marco Travaglio: «Se arrivasse un presidente del Consiglio che togliesse la Sanità alle Regioni per restituirla allo Stato, gli applaudirei». «Abbiamo perso in parte l’occasione con la riforma del Titolo V» ha commentato Lorenzin «però le cose si cambiano». (AS)

Notizie correlate

20/09/2016

Farmaci: Asl e ospedali fanno lievitare ancora la spesa

Per “colpa” di Asl e ospedali, la spesa farmaceutica del Ssn vira sempre più verso il rosso intenso. Lo dicono i dati dell’Aifa relativi ai primi cinque mesi dell’anno, che collocano ben al di là dell’asticella, in zona sfondamento, non solo la spesa ospedaliera ma anche la territoriale...
01/07/2016

Cgia di Mestre, spesa per beni e servizi sanitari +61,5% in 10 anni

La spesa per beni e servizi sanitari sostenuta dalla nostra amministrazione pubblica è cresciuta in dieci anni del 61,5% e rappresenta oggi l’1,9% del Pil, quando la media dei Paesi dell’area Euro non supera lo 0,9%. E tra le voci che più hanno soffiato...
27/05/2016

Farmaci, dal report Aifa i conti sfocati della spesa ospedaliera

Alla Campania “ballano” quasi 100 milioni di euro, alla Provincia autonoma di Trento una ventina, all’Emilia Romagna più di 65. Nel report con cui ieri l’Aifa ha ufficializzato il consuntivo della spesa farmaceutica sostenuta dal Ssn nel 2015...
17/05/2016

Ddl Lorenzin: polemiche per nuove professioni sanitarie

Il ddl Lorenzin su sperimentazione clinica e riorganizzazione degli Ordini professionali entra da domani nell’aula della Camera, per quella che dovrebbe essere l’ultima tappa dell’iter di conversione. Una tappa che le farmacie faranno bene a seguire da vicino...
09/04/2016

Def, nel 2017-2019 la spesa sanitaria crescerà dell’1,5% all’anno

La spesa sanitaria pubblica salirà nel 2017 a 114,8 miliardi di euro, per poi passare a 116,2 miliardi l’anno dopo e a 118,5 nel 2019. In termini tendenziali significa un tasso medio di crescita dell'1,5% all’anno, un punto in meno rispetto all’incremento stimato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni