Edicola

Ok del Mise a correttivo per remunerare nuovi servizi

22/10/2015 01:21:18
C’è il sì del ministero dello Sviluppo economico alla proposta di Federfarma perché il Governo sciolga con un intervento legislativo il nodo del finanziamento “ex-ante” alla farmacia dei servizi. E’ il punto messo a segno dal sindacato titolari nella seduta di ieri del Tavolo sulla farmaceutica, il gruppo di lavoro riavviato all’inizio dell’anno dal Mise per concertare con filiera e istituzioni una nuova politica del farmaco. Come si ricorderà (vedi), il sindacato aveva avanzato la proposta di un intervento correttivo al d.lgs 153/2009 sui nuovi servizi nel corso di alcune sedute del Tavolo e vari incontri al Ministero: la norma del decreto da cambiare, in sintesi, è quella che obbliga le Regioni a finanziare i servizi in farmacia con i risparmi che questi stessi servizi andranno a garantire alla spesa sanitaria; quando si è cominciato a ragionare sulla nuova Convenzione, qualche Regione ha fatto notare che la norma è impraticabile, perché le economie non possono essere preventivate “ex-ante”. Per ovviare al problema, tra primavera ed estate il ministero della Salute e la Conferenza delle Regioni (con il presidente del Comitato di settore, Claudio Montaldo) hanno messo a punto un emendamento che avrebbe dovuto trovare posto nel decreto Enti locali. All’ultimo momento però l’operazione è saltata.

«Apprezziamo lo spirito di collaborazione mostrato dal Mise» è il commento della presidente di Federfarma Annarosa Racca, presente alla riunione del Tavolo assieme al segretario nazionale, Alfonso Misasi «assicureremo la massima collaborazione per arrivare alla formulazione ottimale del provvedimento». Il Ministero ha promesso che nei prossimi giorni una prima bozza di testo verrà inviata alla Federazione, restano ancora da definire invece tempi e veicolo legislativo del provvedimento. (AS)

Notizie correlate

21/04/2017

Sentenza Consulta: passa centralità farmacia dei servizi

Una sentenza particolarmente importante, quella emessa dalla Corte costituzionale per bocciare la legge regionale del Piemonte che estendeva alle parafarmacie l’autodiagnosi di prima istanza. Parola di Massimo Luciani, costituzionalista, docente ordinario...
11/04/2017

Convegno Assofarm: farmacia dei servizi per scardinare la diretta

Presa in carico del paziente cronico e monitoraggio dell’aderenza terapeutica sono le due carte che le farmacie del territorio devono mettere sul tappeto per scardinare la distribuzione diretta e riappropriarsi della distribuzione di tutti i farmaci di fascia A...
08/04/2017

Illegittima la legge piemontese sui servizi in parafarmacia

E’ illegittima la disposizione della Regione Piemonte che autorizza le parafarmacie a dotarsi di «apparecchi di autodiagnostica rapida per il rilevamento di prima istanza di trigliceridi, glicemia e colesterolo». Perché la norma «amplia il novero degli esercizi abilitati...
06/04/2017

Apre a Belluno la farmacia dei servizi targata Sunifar

Parte da Belluno, con l’obiettivo di allargarsi progressivamente ad altre province, la sperimentazione del progetto “farmacia sociale” targata Sunifar. L’obiettivo è quello di realizzare una versione di farmacia dei servizi calabile nella realtà rurale...
21/03/2017

Farmacistapiù, Racca: già raccolta la sfida su cronicità e servizi

La distribuzione diretta va ridimensionata trasferendo alla convenzionata tutti i farmaci di uso consolidato e a brevetto scaduto, nonché quelli il cui prezzo rende comunque più conveniente la dispensazione in farmacia. E non solo: terminata la “potatura"...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni