Edicola

Ok del Mise a correttivo per remunerare nuovi servizi

22/10/2015 01:21:18
C’è il sì del ministero dello Sviluppo economico alla proposta di Federfarma perché il Governo sciolga con un intervento legislativo il nodo del finanziamento “ex-ante” alla farmacia dei servizi. E’ il punto messo a segno dal sindacato titolari nella seduta di ieri del Tavolo sulla farmaceutica, il gruppo di lavoro riavviato all’inizio dell’anno dal Mise per concertare con filiera e istituzioni una nuova politica del farmaco. Come si ricorderà (vedi), il sindacato aveva avanzato la proposta di un intervento correttivo al d.lgs 153/2009 sui nuovi servizi nel corso di alcune sedute del Tavolo e vari incontri al Ministero: la norma del decreto da cambiare, in sintesi, è quella che obbliga le Regioni a finanziare i servizi in farmacia con i risparmi che questi stessi servizi andranno a garantire alla spesa sanitaria; quando si è cominciato a ragionare sulla nuova Convenzione, qualche Regione ha fatto notare che la norma è impraticabile, perché le economie non possono essere preventivate “ex-ante”. Per ovviare al problema, tra primavera ed estate il ministero della Salute e la Conferenza delle Regioni (con il presidente del Comitato di settore, Claudio Montaldo) hanno messo a punto un emendamento che avrebbe dovuto trovare posto nel decreto Enti locali. All’ultimo momento però l’operazione è saltata.

«Apprezziamo lo spirito di collaborazione mostrato dal Mise» è il commento della presidente di Federfarma Annarosa Racca, presente alla riunione del Tavolo assieme al segretario nazionale, Alfonso Misasi «assicureremo la massima collaborazione per arrivare alla formulazione ottimale del provvedimento». Il Ministero ha promesso che nei prossimi giorni una prima bozza di testo verrà inviata alla Federazione, restano ancora da definire invece tempi e veicolo legislativo del provvedimento. (AS)

Notizie correlate

19/01/2017

Collaborazione AIFA Antitrust: farmacie pronte a collaborare alle campagne informative

“Il protocollo di collaborazione firmato oggi dall'Agenzia italiana del farmaco  e dall'Autorita' garante della concorrenza e del mercato  è molto importante perché  il commercio illegale dei farmaci online e la contraffazione  dei prodotti – due fenomeni molto collegati tra loro - costituiscono un danno  enorme...
25/11/2016

Ocse, farmacia leva per accrescere efficienza dei sistemi sanitari

Il ruolo recitato nel “setting” delle Cure primarie da farmacie del territorio e infermieri dovrebbe essere esteso e rafforzato, perché le esperienze maturate da alcuni Paesi dimostrano che le due figure possono fornire un contributo determinante al...
22/10/2016

Farmaci della diretta, due italiani su tre li vogliono in farmacia

Per il 67% degli italiani i farmaci che oggi vengono distribuiti in modalità diretta da Asl e ospedali dovrebbero essere dispensati dalle farmacie del territorio. E se si restringe la rilevazione alle sole persone affette da cronicità gravi, la quota di favorevoli sale al 73%...
30/09/2016

Def, Nota di aggiornamento: farmacia dei servizi e Convenzione

Nel Def, il Documento di economia e finanza, il Governo torna a parlare di farmacie del territorio e dei nuovi servizi che i presidi dalla croce verde erogheranno nella cornice di un Ssn sempre più improntato alla deospedalizzazione e alla domiciliarità...
08/09/2016

Nuovi Lea, via libera dalle Regioni che chiedono garanzie su risorse

«Questa è una buona giornata per milioni di italiani, che potranno avere finalmente accesso a nuove terapie e trattamenti», dalla fecondazione assistita ai nuovi vaccini passando...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata.
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata.
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni