Edicola

Diretta vs dpc, Sifo riapre querelle con un’indagine tutta da capire

23/12/2015 06:29:10
Un’indagine che si fa fatica a capire, e che si potrà realmente valutare soltanto quando Sifo ne diffonderà i contenuti. E’ il commento con cui in Federfarma è stato accolto il comunicato della Società di farmacia ospedaliera che ieri annunciava i risultati di una ricerca sui costi della distribuzione diretta e della dpc in farmacia. Condotta dall'Università di Ferrara, l’indagine ha messo a confronto i due canali distributivi in due differenti Asl italiane (Ferrara e Roma H), per misurarne non soltanto l’impatto economico sui conti dell’Azienda sanitaria, ma anche i costi sociali e le ricadute sugli assistiti.

I risultati che emergono sembrerebbero confutare tutte le indagini condotte finora dal sindacato titolari sullo stesso tema: non solo la diretta è sempre più conveniente per l’Asl (a Ferrara ogni confezione comporta costi di servizio pari a 0,74 euro contro i 5,29 della dpc, a Roma 3,7 euro contro 11,55) ma lo è anche per gli assistiti. Proprio così: messo in conto pure gli oneri “sociali” della distribuzione (biglietti dell'autobus, benzina, permessi dal lavoro) a Ferrara la diretta arriva a costare 0,93 euro a confezione e la dpc 5,84, a Roma invece 5,06 euro e 14,69.

Ed è proprio su queste ultime cifre che si sono subito appuntate le perplessità di Federfarma. Certo, difficile fare valutazioni ragionate finché Sifo non renderà disponibile l’indagine (che tra l’altro utilizza dati del 2013, probabilmente bisognosi di aggiornamento), ma serve comunque un grande sforzo per accettare l’idea che ai cittadini di Ferrara la diretta costa in spostamenti e tempo perso soltanto 19 centesimi mentre la farmacia più di 50. O che a quelli di Roma, ritirare all’Asl i farmaci di cui hanno bisogno costa circa un euro e recarsi invece in farmacia più di tre.

Serve un grande sforzo sì, soprattutto se si rammenta quell’indagine multiscopo condotta dall’Istat nel 2015 in cui si calcolava che l’81% della popolazione italiana può raggiungere una farmacia in 6 minuti e 20 secondi, a piedi o con un mezzo pubblico. A meno che non siano fornite di teletrasporto, è impossibile che le farmacie ospedaliere di Ferrara e Roma possano fare meglio, dato che manca loro la capillarità dei presidi dalla croce verde.

Come detto, si attende con impazienza la versione integrale della ricerca per verificare dubbi e perplessità. Intanto, l’unico commento di Sifo che Federfarma accoglie senza scetticismo è quello della presidente, Laura Fabrizio, sulla necessità di cercare «modelli assistenziali più appropriati, che vedano le farmacie convenzionate o i servizi farmaceutici delle aziende sanitarie in un'ottica di sistema». E’ la filosofia che aveva dato i natali al tavolo congiunto Federfarma-Sifo per la revisione del Pht, dal quale poi era uscita una proposta operativa recapitata dalle due organizzazioni all’Aifa. Servirebbe restare in quello spirito collaborativo (senz’altro utile per migliorare l’accesso al farmaco da parte dei pazienti) piuttosto che iniziare ad azzuffarsi su chi è più bravo. (AS)

Notizie correlate

24/03/2017

Decreto terremoto, approvato dalla Camera emendamento su dpc

Nelle regioni colpite dai fenomeni sismici di questi mesi, le farmacie del territorio potranno essere autorizzate a dispensare in dpc i medicinali normalmente forniti dalle Asl in distribuzione diretta, sulla base di piani sottoposti all’approvazione del Comitato permanente per i Lea (Livelli essenziali di assistenza)...
11/03/2017

Atto d’indirizzo, ecco il testo della terza stesura

Per le Regioni l’eliminazione del promemoria dovrà entrare tra gli obiettivi della dematerializzazione disegnata dalla nuova convenzione tra farmacie e Ssn. E in materia di dpc e integrativa, sparisce l’idea di arrivare a una «tariffa unica massima»...
18/01/2017

Convergenza Federfarma-Regioni su ridimensionamento

La distribuzione diretta è cresciuta negli anni in modo sconsiderato ed è ormai tempo di valutarne un serio ridimensionamento, attraverso travasi verso la convenzionata e la dpc. Le farmacie lo dicono da tempo, ora sono disposte ad ammetterlo anche le Regioni...
03/12/2016

Studio sui costi della diretta, Sifo accelera ok da Federfarma

Dovrebbe insediarsi già prima di Natale il gruppo di studio che, in rappresentanza di tutta la filiera farmaceutica, lavorerà alla ricerca comparativa sui costi economico-sociali del doppio canale (diretta, dpc e convenzionata) proposta a ottobre dalla Sifo...
23/09/2016

Diretta vs. dpc, da Federfarma apprezzamenti per proposta Sifo

Federfarma accoglie positivamente la proposta della Sifo di varare uno studio di dimensioni nazionali che metta a nudo i veri costi della distribuzione diretta. Perché è la stessa richiesta che il sindacato titolari rivolge da anni a quelle Regioni dove c’è...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni