Edicola

Lorenzin, no farmaci tra risparmi su beni e servizi

24/04/2014 02:06:10
Non ci saranno i farmaci tra le voci del capitolo beni e servizi che dovranno assicurare i 700 milioni di risparmi previsti dal decreto legge sull’Irpef approvato venerdì dal Governo. Lo ha garantito ieri il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nel corso di un’intervista radiofonica. I tagli, ha detto, riguarderanno «beni e servizi non sanitari», cioè non rivolti alla persona come «gas, lavanderia, pulizie». «Ogni regione» ha aggiunto il ministro, «avrà la possibilità di rimodulare i risparmi al proprio interno, liberamente, con i margini che ritiene necessario». Quanto alla spending review, per il biennio 2015-2016 sono in programma tagli di spesa strutturali e non lineari, che però «hanno bisogno di tempo per essere attuati, non si realizzano in un giorno».
Intanto il Sole 24 Ore Sanità ha anticipato la bozza del decreto sull’Irpef: confermata l’assenza di ogni riferimento a Ssn e Fondo sanitario, il testo prevede risparmi pari a 2,1 miliardi di euro sulla spesa per beni e servizi, 700 dei quali a carico delle Regioni (quelli cui fa riferimento il ministro Lorenzin). Gli altri, invece, dovranno arrivare dai restanti livelli della Pubblica amministrazione (compresi comuni e province), che potranno anche riaprire i contratti in corso (allo scopo di ricavare risparmi di almeno il 5%). Dall’entrata in vigore del decreto, inoltre, le amministrazioni dovranno vigilare perché i nuovi contratti per beni e servizi non prevedano costi superiori a quelli pattuiti con la ricontrattazione e ai prezzi di riferimento Consip.
Sempre sul decreto, infine, è anche previsto per oggi un incontro tra Lorenzin e Regioni: «Lo Stato sta facendo la sua parte» ha detto ieri il Ministro a tal riguardo «adesso gli enti locali devono fare la loro in termini di efficienza. Hanno avuto negli anni milioni e milioni di euro per migliorare l'efficienza, la tracciabilità, l'open data. Il dato è l'unico elemento che ci permette di mettere la macchina in funzione».

Notizie correlate

24/02/2017

Fondo sanitario, ok al riparto: quota indistinta a 109,2 miliardi

Otto miliardi di euro al Piemonte, quasi nove al Veneto e alla Sicilia, 10 al Lazio, quasi 12 alla Lombardia. Sono alcune delle cifre che spiccano dal riparto del Fondo sanitario nazionale per il 2017, messo a punto ieri dalle Regioni e ora in viaggio...
04/02/2017

Tagli spesa,Regioni divise.Tdm,Fimmg,Federfarma: non paghi Ssn

Le Regioni ritrovino l’unità e scongiurino l’eventualità che al budget del Ssn per il 2017 possano essere tolti 420 milioni di euro. E’ l’auspicio lanciato dalla presidente di Federfarma, Annarosa Racca, in risposta alle voci che da un paio di giorni stanno...
14/12/2016

Riconferma Lorenzin, crescono gli apprezzamenti di filiera e sanità

Riscuote ampio consenso la riconferma di Beatrice Lorenzin al dicastero della Salute. Dopo Federfarma, tra i primi a congratularsi con il Ministro una volta ufficializzato il nuovo governo, dal mondo del farmaco e della Sanità sono arrivati ieri ulteriori apprezzamenti...
18/10/2016

Fondo sanitario 2017, vince il Ssn: confermati 113 miliardi del Def

E’ il momento degli applausi e dei ringraziamenti per Beatrice Lorenzin, ministro della Salute perennemente sulla breccia quando c’è da battagliare sui soldi per la Sanità. Perché se nella Legge di Bilancio licenziata sabato dal Consiglio dei ministri...
14/10/2016

Manovra: emerge ipotesi Fondo Ssn a 112 miliardi

Entra nelle fasi decisive la partita tra Governo e Regioni sui soldi che la Legge di Bilancio (ex Stabilità) metterà nel piatto l’anno prossimo per il Ssn: stamattina i governatori si riuniscono in seduta straordinaria per esaminare le cifre messe nero su bianco...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni