Edicola

Lorenzin: Carta della qualità marchio del rapporto cittadini-farmacie

29/09/2015 04:33:26
Accessibilità, Accoglienza e personalizzazione, Informazione, Sicurezza e Standard dei servizi. Sono i cinque capitoli sui quali si articola la Carta della qualità in farmacia, il patto d’intenti che Federfarma e Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva hanno rinnovato e siglato a vent’anni dalla sua prima stesura. Presentata ieri in conferenza stampa al ministero della Salute, la Carta ridà sostanza all’impegno delle farmacie verso i cittadini e in particolare i più deboli. Non a caso, tra i punti qualificanti del patto spiccano «l’attenzione alle persone fragili, alle mamme, ai bambini, agli anziani, alle persone con patologie croniche e ai migranti», il reperimento dei «farmaci prescritti nel più breve tempo possibile», la promozione di «stili di vita salutari e iniziative di prevenzione», la promozione «dell’allattamento al seno» e l’informazione «sul corretto uso dei farmaci in gravidanza e in età pediatrica», il monitoraggio delle terapie «in sinergia con medici e altri professionisti sanitari», la promozione dei farmaci equivalenti.

«Con la Carta» ha spiegato alla stampa la presidente di Federfarma, Annarosa Racca «la farmacia si impegna a fare propri e applicare i principi sanciti dalla Carta europea dei diritti del malato, dalla quale discende. Da domani i titolari l’affiggeranno in farmacia, a testimoniare il patto sociale che con la Carta della qualità stipuliamo e riconfermiamo nei confronti dei cittadini». «Le farmacie rurali sono la linea più lontana del Ssn» ha aggiunto Alfredo Orlandi, presidente del Sunifar «ben venga un nuovo patto che mette nero su bianco quanto già facciamo da tanto tempo».Un plauso all’iniziativa è giunto dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: «A oltre 20 anni dalla sua nascita» ha scritto nel messaggio letto all’avvio della conferenza stampa «la Carta della qualità sancisce principi che sono il marchio distintivo della relazione di fiducia tra i professionisti e i cittadini. E’ il modo con cui i farmacisti raccolgono la sfida, misurandosi con i cittadini in un rapporto aperto alla valutazione degli standard di efficienza». «La nuova Carta della qualità in farmacia» si legge invece nel messaggio inviato da Sergio Chiamparino, presidente della Conferenza delle Regioni «può essere uno degli strumenti con cui conseguire margini di miglioramento dell’assistenza territoriale, rilanciando quella farmacia dei servizi su cui da anni anche le Regioni stanno puntando. Confermo la massima attenzione ai temi affrontati dalla nuova Carta della qualità in farmacia, anche attraverso l’attività della Commissione salute».

Attenzione però a non considerare la nuova Carta della qualità come una “tavola della legge” da appendere al muro e dimenticarla. «Con questo Patto» ha ricordato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva «le farmacie accettano la sfida della valutazione. Perché la Carta è figlia di una domanda, come aiutare le farmacie ad alzare ulteriormente il livello dei servizi offerti: il Ssn non può permettersi di sprecare risorse e quindi diventa un dovere lavorare per utilizzare al meglio possibile una risorsa preziosa come la farmacia». Il titolare che affigge in farmacia la Carta della qualità, dunque, alza una bandiera, raccoglie la sfida: «Il Patto della Salute 2014-2016 cita la farmacia dei servizi tra le risorse decisive dell’assistenza territoriale assieme alla medicina d’iniziativa» ha ricordato in conferenza stampa Marcella Marletta, direttore generale della Direzione dispositivi medici e servizio farmaceutico del Ministero «l’erogazione di nuovi servizi rappresenta la chiave del cambiamento professionale che il Ssn chiede alla farmacia».

Notizie correlate

08/06/2017

Ritiro referti, Garante privacy: solo in farmacia, no erboristerie e "para"

I referti di visite ed esami diagnostici possono essere ritirati dal paziente soltanto nella struttura sanitaria che li ha prodotti oppure nelle farmacie convenzionate, non in altri esercizi. E’ quanto ricorda il Garante della Privacy, Antonello Soro, nella Relazione annuale sull’attività condotta dall’authority nel 2016, presentata l’altro ieri alla Camera davanti alla presidente Laura Boldrini...
21/04/2017

Sentenza Consulta: passa centralità farmacia dei servizi

Una sentenza particolarmente importante, quella emessa dalla Corte costituzionale per bocciare la legge regionale del Piemonte che estendeva alle parafarmacie l’autodiagnosi di prima istanza. Parola di Massimo Luciani, costituzionalista, docente ordinario...
11/04/2017

Convegno Assofarm: farmacia dei servizi per scardinare la diretta

Presa in carico del paziente cronico e monitoraggio dell’aderenza terapeutica sono le due carte che le farmacie del territorio devono mettere sul tappeto per scardinare la distribuzione diretta e riappropriarsi della distribuzione di tutti i farmaci di fascia A...
08/04/2017

Illegittima la legge piemontese sui servizi in parafarmacia

E’ illegittima la disposizione della Regione Piemonte che autorizza le parafarmacie a dotarsi di «apparecchi di autodiagnostica rapida per il rilevamento di prima istanza di trigliceridi, glicemia e colesterolo». Perché la norma «amplia il novero degli esercizi abilitati...
06/04/2017

Apre a Belluno la farmacia dei servizi targata Sunifar

Parte da Belluno, con l’obiettivo di allargarsi progressivamente ad altre province, la sperimentazione del progetto “farmacia sociale” targata Sunifar. L’obiettivo è quello di realizzare una versione di farmacia dei servizi calabile nella realtà rurale...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni