Il nostro vantaggio competitivo

22/07/2021 11:05:51
Il nostro vantaggio competitivo
di Gianni Petrosillo, presidente Sunifar

Stiamo attraversando un momento definito da quelli bravi e colti di transizione. Ma cos’è la transizione? La transizione è un momento di incertezza, di instabilità, di nuovi scenari mai visti prima. In questo contesto essere in grado di evolvere, l’essere resilienti e responsive è il nostro vantaggio competitivo.
Voglio qui riflettere sulla capacità di cambiare, ma anche sugli ostacoli al cambiamento, che impediscono che questo si trasformi in un vantaggio. Spesso il cambiamento genera paura nell'individuo, per un meccanismo di difesa che si innesca inconsciamente frapponendo un ostacolo tra noi e ciò che non ci è ancora familiare.
In questo momento così fluido e incerto, è necessario guardare la realtà con occhi nuovi, con un approccio pragmatico, senza pregiudizi. Già da prima della pandemia la territorializzazione della Sanità era tema di discussione, ora è una certezza. Come è certezza il nuovo modello di farmacia. Il mondo attorno a noi sta cambiando e noi stiamo cercando di rispondere nel migliore dei modi alle nuove sfide della riorganizzazione del Ssn, ottenendo risultati che potranno anche non soddisfare tutti, ma che sicuramente hanno raggiunto livelli fino a ora sconosciuti, con vantaggi in termini professionali ed economici per tutti e, soprattutto, per le farmacie rurali.

Voglio fare degli esempi concreti, soffermandomi solo sui risultati di questi ultimi mesi, senza trattare dell'innalzamento dei tetti di fatturato del Ssn per usufruire degli sconti agevolati e dell'ottenimento dell'esenzione sotto i 150mila euro.

Finanziamenti per le farmacie rurali con meno di 3.000 abitanti:
  • 10,17 milioni di euro come credito di imposta per dispositivi di telemedicina;
  • 100 milioni di euro per la creazione di area servizi, acquisto/noleggio strumenti per analisi di prima istanza; ampliamento area dispensazione e stoccaggio, formazione, software e hardware per teleconsulto e progetti di presa in carico; innalzamento tetti fatturato di riferimento.
Per tutte le altre farmacie attendiamo i decreti attuativi, dove cercheremo di riprendere e ampliare le attività già previste per le piccole farmacie, come sopra descritto.

Remunerazione per la dispensazione dei farmaci in regime Ssn:
  • a partire da settembre prossimo, una media di 7.000 euro/anno a farmacia di margine aggiuntivo, con maggiori vantaggi per le farmacie a basso fatturato e come primo passo verso il nuovo modello di remunerazione a partire dal 2023.
Farmacia dei Servizi:
  • grande salto di qualità e livello di intervento della farmacia con le vaccinazioni anti Covid-19 e con la rilevazione e tracciatura dei contagi;
  • la sperimentazione della farmacia dei servizi si è fermata con il Covid, ma l’evoluzione verso nuovi ruoli ha avuto una rapida accelerazione.
Tutto questo evidenzia come il nostro sindacato stia gestendo il cambiamento, fornendo alle farmacie i giusti strumenti per poter usufruire di un vantaggio competitivo. Abbiamo ideato e realizzato progetti che vanno verso il consolidamento professionale ed economico delle farmacie, pensandole proprio come rete della presa in carico del paziente cronico.
Siamo anche su altri fronti.
Sulle vendite on line siamo in fase avanzata nella realizzazione di un progetto di collaborazione con Federfarma Servizi per l'utilizzo di una piattaforma informatica per la realizzazione di un e-commerce con il metodo del click and collect ed eventuale consegna a domicilio. Sul problema delle connessioni sono ormai in fase conclusiva le trattative con Vodafone, per un progetto che ha l’obiettivo di migliorare la funzionalità delle linee dati.
Stiamo lavorando anche sugli altri problemi storici: l'indennità di residenza e la distribuzione diretta, che sono esattamente i motivi per cui non abbiamo ancora chiuso la Convenzione, viste le posizioni che, da lontanissime che erano, grazie al dialogo si stanno ora avvicinando.
C'è molto altro ancora in cantiere, e abbiamo bisogno delle energie di tutti per trasformare questo momento di transizione in una grande opportunità per la Farmacia Italiana.

Ultime notizie

22/07/2021

La redditività delle rurali

Il nuovo modello di farmacia che Sunifar sta creando ha l’obiettivo di consolidare professionalmente ma anche economicamente le piccole farmacie. Ne parliamo con Gianni Petrosillo, presidente di Sunifar, e con Giovanni Trombetta, commercialista dello Studio Guandalini.
22/07/2021

I servizi? Un rosario di approvazioni

Indennità da rivedere, telemedicina difficile senza internet… Per Alfredo Orlandi, segretario di Federfarma Abruzzo, le difficoltà delle rurali della Regione sono quelle di tutte le rurali italiane.
22/07/2021

La farmacia non va in vacanza

Nemmeno su un’isola magica come Salina, perla delle Eolie, ci si può permettere di rallentare. Estate o inverno che sia, la vita di una farmacista rurale in una località turistica è senza riposo.
22/07/2021

Qual è la corretta dichiarazione ai fini fiscali del contributo 0,90 per cento Enpaf?

La legge definisce la natura del contributo come onere di gestione, sia per le farmacie pubbliche sia per le farmacie private, rendendolo di fatto una componente negativa del reddito d’impresa.
Questo è lo spazio dedicato alle vostre domande, scriveteci a cronacherurali@federfarma.it.


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni