Edicola

Le News di Ansa Salute

08/11/201319:34

Rischio fertilita' per 1/3 ragazzi,anche per alcol e droga Dilagano comportamenti pericolosi, la prima volta a 16,5 anni

- ROMA, 8 NOV - Bevono e fumano troppo, non disdegnano le droghe, hanno rapporti sessuali ben prima dei 18 anni ma 'spensierati', senza preoccuparsi nè delle malattie nè della possibilità di gravidanze indesiderate, con il risultato che uno su tre ha qualche problema di salute sessuale che può minare la fertilità. L'identikit poco lusinghiero dei ragazzi italiani all'ultimo anno delle superiori è stato fornito dal progetto 'Amico Andrologo' dei ricercatori dell'Accademia della Fertilita, nata dalla collaborazione tra l'Universita' La Sapienza di Roma e il ministero della Salute, presentati oggi a Roma. Per la ricerca sono stati selezionati 10mila ragazzi tra 18 e 22 anni in otto regioni italiane, tutti all'ultimo anno di scuola superiore, a cui e' stato sottoposto un questionario sugli stili di vita. Circa 4mila di questi hanno anche ricevuto una visita andrologica a scuola. Il 60,3% del campione ha dichiarato di aver avuto rapporti, un numero in salita del 3% rispetto a uno studio simile nel 2010, con la prima volta in media a 16 anni e mezzo. Il 48,3% non si protegge in nessun modo, e il 59% non usa o non fa usare alla partner nulla per evitare una gravidanza. Dal punto di vista dei comportamenti a rischio è risultato elevato il fumo (38% di fumatori abituali), il consumo di alcol (l'80% lo usa, il 30% ne abusa), e le droghe, che ha provato più di metà del campione almeno una volta e che il 30% usa frequentemente. Proprio l'abuso di queste sostanze, insieme a fattori come l'esposizione ai pesticidi e altri inquinanti, è stato individuato dalla ricerca fra le cause di problemi ai genitali che a lungo termine possono minare la fertilità. A soffrirne è un terzo del campione, con il varicocele come patologia principale (27%) mentre il 14% ha il volume di entrambi i testicoli inferiore alla norma e il 5% qualche infezione o lesione della cute. A preoccupare gli esperti è soprattutto il dato del volume testicolare, direttamente legato ai comportamenti a rischio. ''Il volume testicolare è considerato il miglior indicatore della salute sessuale e del potenziale riproduttivo - spiega Andrea Lenzi, direttore della sezione di fisiopatologia medica e endocrinologia della Sapienza - la variabilita' può dipendere da fattori di rischio comportamentali, e tra questi l'abuso di alcol e droghe sembrano i principali''. Molti dei problemi, sottolinea Lenzi, sarebbero evitabili con le visite dall'andrologo il prima possibile. ''Questo specialista dovrebbe essere l'equivalente maschile del ginecologo - spiega - e accompagnare i ragazzi per tutta la vita''.

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

In questa sezione è possibile consultare le Notizie che ANSA pubblica nel settore della sanità

Ansa News Sanita'


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni