Edicola

Le News di Ansa Salute

15/05/201916:03

Nel mondo 64 mln persone a rischio antrace, anche in Italia Batterio colpisce soprattutto operatori rurali

- ROMA, 15 MAG - Nel mondo ci sono quasi 64 milioni di persone, soprattutto agricoltori che vivono in Paesi poveri, che sono a rischio di infezione da antrace, insieme a oltre un miliardo di capi di bestiame. Lo afferma la prima mappa della diffusione del batterio pubblicata dalla rivista Nature Microbiology, che vede anche alcune zone dell'Italia tra quelle a rischio. La mappa è stata stilata sulla base delle segnalazioni di focolai avvenuti in tutto il mondo negli ultimi 15 anni e fra i territori con un rischio alto c'è l'Italia del Sud, insieme a Spagna e Nord Africa, alcune zone di Russia, Cina, Usa e Canada. "Il nostro obiettivo era descrivere dove l'antrace si manifesta, o si manifesterà con maggiore probabilità, nel mondo, e di ilustrare le aree in cui una sorveglianza particolare sarebbe necessaria. L'antrace è una malattia che si manifesta sia negli animali che negli uomini, ed è associata prevalentemente con le comunità rurali. La nostra mappa aiuterà i paesi e le autorità sanitarie a fare una sorveglianza e un controllo mirate". La forma respiratoria dell'infezione, quella associata al bioterrorismo, nella realtà è molto rara, sottolinea lo studio dell'università della Florida, mentre prevalgono quella cutanea e gastrointestinale, causate dal contatto o l'ingestione della carne di animali infetti, che sono raramente letali e possono essere curate con antibiotici.

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

In questa sezione è possibile consultare le Notizie che ANSA pubblica nel settore della sanità

Ansa News Sanita'


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni