Soliphen, l’azienda sospende la distribuzione: torna l’uso in deroga di fenobarbital

12/04/2017 08:20:03
Una decina di giorni ed è già sospesa la distribuzione in Italia di Soliphen 60mg, il farmaco veterinario che con la sua uscita, dal 31 marzo scorso, aveva interrotto la prescrizione in deroga di fenobarbital per uso umano da parte dei medici veterinari (con la sola eccezione degli animali di taglia inferiore ai sei chili, nei quali il Soliphen è controindicato). A renderlo noto una circolare diffusa ieri da Federfarma sulla base di una comunicazione diffusa alla filiera dall’impresa produttrice, la Dechra srl. «Abbiamo preso questa decisione» spiega a Filodiretto Riccardo Data, country manager dell’azienda «dopo aver ricevuto le telefonate di alcuni veterinari che protestavano per il prezzo con cui Soliphen è venduto in Italia. Sono una minoranza, abbiamo ricevuto chiamate anche da medici che hanno apprezzato la scelta di aver lanciato il prodotto al prezzo di 13,50 euro anziché ai 16 euro fissati in origine, ma comunque le polemiche non ci ha fatto piacere: siamo un’azienda che ha sempre fatto molta attenzione ai prezzi, tant’è vero che in listino abbiamo anche farmaci veterinari più economici dei loro corrispondenti per uso umano». Lo stop alla distribuzione, quindi, è per avviare una riflessione con la casa madre inglese e valutare un ulteriore ribasso. «Valuteremo i costi, studieremo eventuali ottimizzazioni» continua Data «insomma torneremo a lavorare sul prezzo per vedere se è possibile limarlo ancora un po’. Teniamo però i piedi per terra: secondo i nostri conti, agli attuali prezzi il passaggio dal fenobarbital per uso umano al Soliphen comporta per i proprietari di cani di taglia media aumenti di spesa attorno agli otto euro al mese».

Comunque sia, l’ingresso sul mercato del Soliphen a prezzi decisamente superiori a quelli del fenobarbital per uso umano ha innescato proteste che hanno raggiunto anche Federfarma. E ai (pochi) consumatori che le hanno scritto, la Federazione ha replicato ricordando che lei per prima, agli inizi di marzo, aveva scritto al ministero della Salute per segnalare il problema prezzi. «Confermo l’impegno delle farmacie affinché i cittadini siano messi nelle condizioni di occuparsi della salute dei propri animali a costi ragionevoli» è la rassicurazione formulata dalla presidente del sindacato, Annarosa Racca, ai consumatori «i titolari sono ovviamente del tutto estranee alla individuazione dei prezzi dei farmaci come anche ai rincari».

Tenuto conto di quanto precisato dal ministero della Salute nei suoi interventi delle settimane scorse e presto atto dell’indisponibilità del Soliphen, scrive la Federazione nella circolare, «i medici veterinari che hanno necessità di prescrivere terapie a base di fenobarbital possono nuovamente ricorrere ai medicinali per uso umano a prescindere dal peso dell’animale e/o dalla via di somministrazione». L’azienda produttrice provvederà a informare tempestivamente Federfarma e le farmacie associate sulla data dalla quale il prodotto tornerà nuovamente disponibile. (AS)

Ultime notizie

17/10/2017

Campagna nazionale prevenzione diabete. Ministro Lorenzin in farmacia per l’autoanalisi

Testimonial d’eccezione per la prima campagna di prevenzione del diabete nelle farmacie italiane, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha effettuato ieri in una farmacia di Ostia l’autoanalisi della glicemia e ha risposto al questionario che valuta il rischio di essere colpiti dal diabete nell’arco dei prossimi dieci anni....
17/10/2017

Progetto diabete, girato lo spot con il ministro Lorenzin

Sono quasi 2.800 le farmacie che, in appena dieci giorni, hanno già aderito al Progetto diabete, la campagna di screening targata Federfarma al via in tutta Italia dal 14 novembre, in concomitanza con la Giornata mondiale del diabete. E’ il conteggio aggiornato proveniente dal portale web della Federazione...
17/10/2017

Legge sulla concorrenza, Ministero chiederà chiarimenti a Consiglio di Stato

Il dicastero della Salute invierà a breve un quesito al Consiglio di Stato perché fornisca chiarimenti sui passaggi più “oscuri” della Legge per la concorrenza, in modo da fornire indicazioni applicative uniformi a Regioni e Asl. E’ quanto ha detto Giuseppe...
17/10/2017

Assogenerici, a breve scadenze per tadalafil e Crestor

C’è un vero e proprio “blockbuster”, il Cialis, tra i farmaci “branded” che, da qui alla fine dell’anno, perderanno il brevetto e diventeranno genericabili. E’ il calendario aggiornato delle scadenze brevettuali prossime venture secondo il sito di Assogenerici...
17/10/2017

Puglia, fa discutere dgr che aggiorna le regole su diretta e ricette

In Puglia la Regione aggiorna le regole su appropriatezza prescrittiva e distribuzione diretta. A impartirle la delibera di giunta 1452/2017 del 25 settembre scorso, che aggiorna il Regolamento del 2003 sulla disciplina delle prescrizioni farmaceutiche. Due...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni