Soliphen, l’azienda sospende la distribuzione: torna l’uso in deroga di fenobarbital

12/04/2017 08:20:03
Una decina di giorni ed è già sospesa la distribuzione in Italia di Soliphen 60mg, il farmaco veterinario che con la sua uscita, dal 31 marzo scorso, aveva interrotto la prescrizione in deroga di fenobarbital per uso umano da parte dei medici veterinari (con la sola eccezione degli animali di taglia inferiore ai sei chili, nei quali il Soliphen è controindicato). A renderlo noto una circolare diffusa ieri da Federfarma sulla base di una comunicazione diffusa alla filiera dall’impresa produttrice, la Dechra srl. «Abbiamo preso questa decisione» spiega a Filodiretto Riccardo Data, country manager dell’azienda «dopo aver ricevuto le telefonate di alcuni veterinari che protestavano per il prezzo con cui Soliphen è venduto in Italia. Sono una minoranza, abbiamo ricevuto chiamate anche da medici che hanno apprezzato la scelta di aver lanciato il prodotto al prezzo di 13,50 euro anziché ai 16 euro fissati in origine, ma comunque le polemiche non ci ha fatto piacere: siamo un’azienda che ha sempre fatto molta attenzione ai prezzi, tant’è vero che in listino abbiamo anche farmaci veterinari più economici dei loro corrispondenti per uso umano». Lo stop alla distribuzione, quindi, è per avviare una riflessione con la casa madre inglese e valutare un ulteriore ribasso. «Valuteremo i costi, studieremo eventuali ottimizzazioni» continua Data «insomma torneremo a lavorare sul prezzo per vedere se è possibile limarlo ancora un po’. Teniamo però i piedi per terra: secondo i nostri conti, agli attuali prezzi il passaggio dal fenobarbital per uso umano al Soliphen comporta per i proprietari di cani di taglia media aumenti di spesa attorno agli otto euro al mese».

Comunque sia, l’ingresso sul mercato del Soliphen a prezzi decisamente superiori a quelli del fenobarbital per uso umano ha innescato proteste che hanno raggiunto anche Federfarma. E ai (pochi) consumatori che le hanno scritto, la Federazione ha replicato ricordando che lei per prima, agli inizi di marzo, aveva scritto al ministero della Salute per segnalare il problema prezzi. «Confermo l’impegno delle farmacie affinché i cittadini siano messi nelle condizioni di occuparsi della salute dei propri animali a costi ragionevoli» è la rassicurazione formulata dalla presidente del sindacato, Annarosa Racca, ai consumatori «i titolari sono ovviamente del tutto estranee alla individuazione dei prezzi dei farmaci come anche ai rincari».

Tenuto conto di quanto precisato dal ministero della Salute nei suoi interventi delle settimane scorse e presto atto dell’indisponibilità del Soliphen, scrive la Federazione nella circolare, «i medici veterinari che hanno necessità di prescrivere terapie a base di fenobarbital possono nuovamente ricorrere ai medicinali per uso umano a prescindere dal peso dell’animale e/o dalla via di somministrazione». L’azienda produttrice provvederà a informare tempestivamente Federfarma e le farmacie associate sulla data dalla quale il prodotto tornerà nuovamente disponibile. (AS)

Ultime notizie

13/12/2017

Aumentano infezioni alimentari in Ue, preoccupa salmonella

Aumentano le infezioni alimentari in Europa, con i casi di salmonella che hanno ripreso a salire dopo diversi anni di calo. Lo afferma il rapporto pubblicato dal Centro Europeo per il controllo delle Malattie (Ecdc) e dall'Efsa, l'autorità alimentare, che segnala quasi...
13/12/2017

Rapporto Pit-Salute, per 1 italiano su 5 spesa farmaci è problema

Il costo dei farmaci, che si tratti di ticket o di medicinali a totale carico dell’assistito, rimane una delle lamentele più ricorrenti tra le segnalazioni che in tema spesa sanitaria privata giungono al Tribunale per i diritti del malato. Ne fa riferimento il 19,4% delle persone che nel 2016 si sono rivolte al TdM per ragioni economiche, un tasso d’incidenza secondo soltanto a quello degli...
13/12/2017

Vaccini: post su social anticipano epidemie dovute a rifiuto

Analizzando i post su Twitter e le ricerche su Google è possibile trovare le zone dove sta aumentando l'avversione alla vaccinazione e dove quindi è più probabile che possano verificarsi epidemie dovute alla bassa copertura. Lo afferma uno studio internazionale...
13/12/2017

Rapporto Pit-Salute, per 1 italiano su 5 spesa farmaci è problema

Il costo dei farmaci, che si tratti di ticket o di medicinali a totale carico dell’assistito, rimane una delle lamentele più ricorrenti tra le segnalazioni che in tema spesa sanitaria privata giungono al Tribunale per i diritti del malato. Ne fa riferimento il 19,4% delle persone che nel 2016 si sono rivolte al TdM per ragioni economiche, un tasso d’incidenza secondo soltanto a quello degli...
13/12/2017

Contratto dipendenti, su capitolo premialità prima convergenza tra le parti

Entra nel vivo con il piede giusto la trattativa tra Federfarma e sindacati confederali per il rinnovo del contratto dei dipendenti di farmacia privata. E’ il bilancio dell’incontro che lunedì ha visto il negoziato spostarsi finalmente sui contenuti, secondo la metodologia...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni