Blinatumomab approvato da Fda per trattamento leucemia rara

12/12/2014 00:14:49
La statunitense Food and Drug Administration (Fda) ha approvato blinatumomab per il trattamento di pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta da precursori delle cellule B Philadelphia-negativa, una rara forma di Lla. Blinatumomab è un esempio di immunoterapia, un trattamento che agisce attraverso il sistema immunitario umano per combattere alcune malattie; si tratta del primo farmaco approvato che impegna i linfociti T per distruggere le cellule leucemiche. Blinatumomab è destinato ai pazienti che abbiano una forma recidivante o refrattaria della patologia.
La sicurezza e l’efficacia del farmaco sono state valutate in uno studio clinico effettuato su 185 pazienti adulti affetti da leucemia linfoblastica acuta da precursori delle cellule B Philadelphia-negativa; tutti i pazienti sono stati trattati con il farmaco per almeno quattro settimane.
La Fda ha concesso a blinatumomab la designazione di terapia innovativa, di farmaco orfano e la revisione prioritaria in quanto è stato dimostrato che il farmaco può offrire un notevole miglioramento rispetto alle terapie disponibili ed è indicato per il trattamento di una malattia rara.
Il farmaco riporta un boxed warning che avverte pazienti e operatori sanitari di alcune reazioni avverse riscontrate in alcuni partecipanti allo studio clinico, in particolare problemi di pressione bassa e difficoltà di respirazione all’inizio del primo trattamento e, in alcuni casi, un breve periodo di confusione mentale. Gli effetti collaterali più comuni sono stati febbre, mal di testa, edema periferico, nausea, costipazione, affaticamento, diarrea e tremori. (Fonte: Aifa - Pillole dal mondo)

Ultime notizie

23/10/2019

Presa in carico del paziente oncologico, farmacisti al centro. Parte il progetto di Federfarma Roma ‘Lean factory oncology’

Fornire un modello di efficientamento del sistema di cure avvalendosi dell’approccio del Lean Thinking: una filosofia di gestione operativa aziendale che riduce gli sprechi e aumenta l’efficienza dell’intera azienda, creando spazi e circoli virtuosi di prevenzione, monitoraggio del paziente e ottimizzazione. E’ con questo obiettivo che ha preso il via, il 19 ottobre scorso...
23/10/2019

Tg Federfarma Channel – Edizione del 23 ottobre

In questo numero: Presa in carico del paziente oncologico, farmacisti al centro. Parte il progetto di Federfarma Roma ‘Lean factory oncology’; Carenze farmaci, Aifa dispone blocco esportazioni per Famotidina; Vaccinazione antinfluenzale, la Lombardia pronta da lunedì. I medici possono rifornirsi in farmacia; Resistenza agli antibiotici, per Helicobacter pylori dati record in Italia meridionale
23/10/2019

Carenze farmaci, Aifa dispone blocco esportazioni per Famotidina

Federfarma informa che è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la Determina AIFA che dispone il blocco temporaneo delle esportazioni, da parte dei distributori intermedi tra i quali debbono intendersi anche le farmacie in possesso dell’autorizzazione alla distribuzione all’ingrosso e del titolare dell’AIC, del seguente medicinale, inserito nell’apposita lista...
23/10/2019

Vaccinazione antinfluenzale, la Lombardia pronta da lunedì. I medici possono rifornirsi in farmacia

Da lunedì prossimo, 28 ottobre, in Lombardia, sarà possibile sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale. Importanti novità riguardano la 'campagna antinfluenzale 2019/20' presentata dall'assessore al Welfare, Giulio Gallera con il presidente di Federfarma Lombardia, Annarosa Racca. "Vogliamo che il maggior numero dei nostri concittadini over 65... 
23/10/2019

Resistenza agli antibiotici, per Helicobacter pylori dati record in Italia meridionale

La resistenza agli antibiotici di uso comune per il trattamento di batteri dannosi per lo stomaco è più che raddoppiata in 20 anni in Europa. Lo hanno dimostrato nuove ricerche...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni