Ddl approvato, arrivano gli ordini di infermieri e fisioterapisti

28/12/2017 09:07:22
Si allarga il recinto degli ordini delle professioni sanitarie, nel quale tra breve entreranno anche infermieri, ostetriche e dei tecnici sanitari (di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione). E’ una delle ricadute di maggiore impatto della conversione in legge del ddl Lorenzin, approvato il 22 dicembre in terza lettura da Palazzo Madama con 148 voti a favore e 19 contrari. Licenziato sul filo di lana grazie alla convergenza di maggioranza e opposizione, il testo ha perso cammin facendo gran parte dei provvedimenti di diretto interesse per la farmacia (esercizio cumulato delle professioni sanitarie, allungamento da sei a 48 mesi del tempo a disposizione degli eredi per il trasferimento dell’esercizio farmaceutico) ma detta comunque diverse misure che in qualche modo impattano sui farmacisti titolari.

A partire, appunto, dalle disposizioni sui nuovi ordini, che investono due professioni chiamate direttamente in causa dalla farmacia dei servizi, infermieri e fisioterapisti: nel caso dei primi la transizione è già partita e l’Ipasvi, la Federazione nazionale dei collegi delle professioni infermieristiche, oltre 477mila iscritti in tutto il Paese, si prepara a diventare la Fnopi, la più grande federazione ordinistica italiana. Tempi più lunghi serviranno invece ai fisioterapisti, 65mila in tutto, che faranno riferimento all’ordine dei tecnici sanitari (160mila professionisti in tutto) da realizzare ex novo con tempi che inevitabilmente saranno più lunghi.

Tra le misure di qualche interesse per i farmacisti poi, c’è l’articolo che appesantisce il reato di esercizio abusivo della professione (ora punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e la multa da 10mila a 50mila euro) e dispone la confisca delle apparecchiature utilizzate (per esempio, nel caso di falso studio odontoiatrico) e l’interdizione dall’attività da uno a tre anni nel caso in cui il soggetto che ha commesso il reato eserciti regolarmente una professione regolamentata.

Da segnalare, infine, le norme relative al funzionamento degli ordini, che nelle settimane scorse avevano suscitato aspre critiche da parte di Fnomceo (medici), Fofi (farmacisti) e Fnovi (veterinari). Tra le novità, una serie di indicazioni dirette ad assicurare la parità di genere negli organismi rappresentativi e il turn over nelle cariche di vertice.

Ultime notizie

19/07/2018

Undici Associazioni di consumatori firmano il Protocollo d’intesa sulla Sostenibilità consumeristica con Federfarma.

Adiconsum, Adoc, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Confconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del Cittadino, Ui.Di.Con., Unione Nazionale Consumatori hanno firmato oggi il Protocollo d’intesa sulla Sostenibilità Consumeristica con Federfarma...
19/07/2018

“Categoria privilegiata? Macché, stiamo chiudendo”. Rurale sussidiato scrive al Corsera, l’appoggio del Sunifar

“Sono farmacista e navigo in cattive acque”. È lo sfogo affidato alle pagine del Corriere della Sera da Alberto Fumagalli, farmacista rurale sussidiato di Altare, paese di duemilacento anime in provincia di Savona, che ieri in una lettera al quotidiano ha raccontato quanto sia dura ormai la vita per molti titolari...
19/07/2018

Tg Federfarma Channel - Edizione del 19 luglio

In questo numero: “Le nostre farmacie chiudono”, lo sfogo di un rurale sussidiato sul Corriere della Sera. Appoggio del Sunifar; Valsartan, ritirati nuovi lotti, mentre continua la revisione dell’Ema; Protocollo d’intesa sulla sostenibilità consumeristica tra Federfarma e dieci associazioni; Melazzini (Aifa): “Farmacie strategiche per informazione e sensibilizzazione”
19/07/2018

Nuovi ritiri di Valsartan, mentre continua la revisione dell’Ema

Proseguono i ritiri di lotti di medicinali a base di Valsartan, sotto revisione da parte dell’Agenzia Europea per i Medicinali (Ema) per un’impurezza riscontrata nel principio attivo prodotto da Zhejiang Huahai Pharmaceuticals...
19/07/2018

Sostenibilità consumeristica, protocollo d’intesa Federfarma e dieci associazioni

Federfarma e dieci associazioni dei consumatori firmeranno oggi a Roma un Protocollo d’intesa sulla Sostenibilità consumeristica per collaborare con progetti e attività di lungo periodo su diversi temi...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni