Cannabis, difficoltà di approvvigionamento

29/12/2017 10:19:17
Una lettera di diffida al ministro della Sanità per denunciare la difficoltà di approvvigionamento della cannabis a fini curativi, «un problema grave che provoca nei pazienti l’impossibilità di rispettare i piani terapeutici». A proporla ai pazienti, che dal 2007 in Italia possono curare alcune patologie attraverso l'uso della cannabis, è Cild (Coalizione italiana Libertà e Diritti civili). L'iniziativa predisposta dal centro di azione legale dell'associazione, si inquadra nella campagna Non me la spacci giusta.

«La mancanza nell'approvvigionamento della cannabis per finalità terapeutiche» spiega l'associazione «è in Italia un grave problema che provoca per i pazienti l’impossibilità di rispettare le terapie. Nonostante la produzione iniziata dallo stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze, dalla scorsa primavera la situazione è peggiorata senza che venissero adottate misure idonee ad evitare il protrarsi di questa grave interruzione del servizio». «Tale carenza» aggiunge Cild «può costringere i pazienti a commettere reati essendo costretti a rivolgersi al mercato nero o a coltivare cannabis pur di non interrompere le cure prescritte". Mentre la legge sulla cannabis terapeutica è ferma al Senato, ricorda Cild «con il decreto fiscale recentemente approvato è stato introdotto un apposito capitolo di spesa affinché' venga aumentata la produzione dello stabilimento militare di Firenze e altri soggetti incaricati possano produrre cannabis a scopo terapeutico». Il modulo per la diffida al ministero della Sanità è scaricabile dal sito Non me la spacci giusta.

Ultime notizie

20/07/2018

Tg Federfarma Channel – Edizione del 21 luglio

In questo numero: Aderenza alla terapia, Cittadinanzattiva rende merito ai farmacisti. Petrosillo: “Riconosciuto valore che da tempo ribadiamo”; A PharmEvolution 2018 il primo talk 4.0 sulla farmacia, digitalizzazione e sponsor stranieri. Nicolosi: “Evento di respiro internazionale”; Decreto Dignità: cosa cambia per contratti a termine; Pill-Pack, Pani: “Amazon incrocerà dati su farmaci e comportamento cognitivo”

20/07/2018

Beffa dei primi ricordi, in 1 caso su 4 frutto immaginazione

C'è chi si rivede, piccolo mentre muove i primi passi sorretto da mamma e papà e chi, invece, ricorda il sorriso fatto alla nonna in un giorno d'estate in spiaggia. Il primo ricordo si potrebbe dire che non si scorda mai, ma secondo una nuova ricerca in un caso su quattro potrebbe...
20/07/2018

Verso utilizzo genetica in sanità pubblica, insediato tavolo

"Un punto di svolta nella pianificazione riguardante l'utilizzo della genomica nel sistema sanitario nazionale". Così il ministero della Salute definisce il tavolo di coordinamento inter-istituzionale che si è insediato presso il dicastero di Lungotevere Ripa, con l'obiettivo di...
20/07/2018

Donne con diabete più a rischio di cancro degli uomini

Il diabete aumenta il rischio di cancro, specie per le donne le cui chance di sviluppare un tumore sono il 27% più alte rispetto a donne non diabetiche. I maschi diabetici, invece, hanno un rischio cancro del 19% maggiore degli uomini senza malattia. E' quanto emerge...
20/07/2018

Caso Pistoia, ialuronico acquistato direttamente dal produttore. Le precisazioni dell’azienda

Con riferimento alla notizia “Pistoia, ialuronico acquistato direttamente dal produttore. Scatta maxi indagine dei NAS”, pubblicata su “Filodiretto” del 2 luglio scorso precisiamo, su richiesta di una azienda produttrice, che tali prodotti se...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni