Farmacie, cassa continua per i criminali. Federfarma Napoli lancia l’allarme

13/02/2018 09:19:06
I furti nelle farmacie sono ormai cronaca quotidiana nel napoletano ecco perché Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli, ha lanciato l'allarme sottolineando come a questo fenomeno acuito dalla crisi si sia aggiunta la diffusione delle casse automatiche che ha permesso ai malviventi di cambiare strategia. Sempre di più, infatti, i criminali scelgono l'asportazione della cassa automatica una volta penetrati in farmacia, invece che tentare una più rischiosa rapina. E i casi si stanno moltiplicando nonostante l'esiguo numero degli impianti installati. Alla rapina, già di per sé drammatica, ma quasi sempre caratterizzata da danni economici contenuti, ora si affianca un metodo molto più violento e che oltre al danno economico per la liquidità contenuta in cassa, aggiunge il danno strutturale per la penetrazione in farmacia e per l’asportazione dello strumento.

Da parte di Federfarma Napoli, perciò, oltre a registrare la preoccupazione dei farmacisti, c'è l'invito agli stessi a controllare il perfetto e stabile ancoraggio delle casse automatiche richiedendo alle ditte soluzioni che rendano sicure tali costose installazioni. "Nell’invitare tutti alla massima prudenza in caso di rapina ed alla massima attenzione relativamente alle installazioni delle casse automatiche - si legge in una nota del presidente Michele Di Iorio - Vi comunico che la presente nota sarà inviata al Questore di Napoli ed al Comandante Provinciale dei Carabinieri con una richiesta di intensificazione dei sistemi di pattugliamento delle forze di Polizia, in aggiunta alla vigilanza video rispetto alla quale invito tutti a controllarne periodicamente l’efficienza". L'associazione invita le attività alla massima collaborazione, informando tempestivamente l'associazione stessa in caso di furto o rapina al fine di tener conto della situazione e richiedere interventi specifici a chi di competenza. 

Ultime notizie

03/08/2018

'Baby talk', il linguaggio che aiuta i bimbi a imparare le parole

Non è un caso, forse, se molte mamme utilizzano il 'baby talk', il linguaggio fatto di suoni, cambi di intonazioni nella voce e parole che attirano l'attenzione dei piccoli. Più sono esposti a questo modo di parlare più infatti i bimbi sviluppano meglio il loro vocabolario. Lo rileva...


03/08/2018

Agenzia Europea Farmaco annuncia tagli temporanei alle attività

L'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) annuncia tagli temporanei delle attività, necessari perché il 30% dei dipendenti non si sposterà presso la nuova sede di Amsterdam. Ad annunciare una delle conseguenze della Brexit è la stessa agenzia regolatoria. Mentre l'Ema è alle...
03/08/2018

Sanità: G.Grillo,ancora 600 mln per livelli assistenza

Le risorse mancanti per l'entrata in vigore del nomenclatore tariffarioprevisto dai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza sarebbero pari a circa 600 milioni di euro. Lo ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo ascoltata dalle Commissioni sanità di Camera e Senato. L'introduzione...
03/08/2018

Tumori, scoperte molecole che li 'addormentano'

Una nuova classe di farmaci che "addormenta" le cellule cancerose è stata sperimentato con successo sugli animali e promette di diventare, in futuro, un'alternativa alla radioterapia e alla chemioterapia. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, è frutto di un decennio di...
03/08/2018

Prodotti a base di talco, Società Italiana di Tossicologia: “Allarmi non fondati su solidi dati scientifici”

Secondo la Società Italiana di Tossicologia (Sitox) non ci sono prove sul legame tra uso del talco e il rischio di cancerogenicità, sebbene una recente sentenza in Usa ha condannato il colosso Johnson & Johnson a pagare miliardi di dollari come risarcimento a...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni