Sprechi farmaci, Racca: monodosi soluzione inutile, si deve incidere sulla diretta

17/05/2017 00:40:52
Cattiva aderenza alle cure, sostituzioni di terapia e avanzi di scaduti fanno finire ogni anno nella spazzatura centinaia di tonnellate di farmaci. Secondo calcoli parziali, riportati dal Rapporto rifiuti urbani Ispra 2016 e condotti sull’immondizia generata da meno di un quarto della popolazione (23%), sarebbero 1.270 le tonnellate di medicinali gettate nei rifiuti prodotti dal 24,5% dei Comuni italiani. Uno spreco enorme, che a giudizio del Movimento consumatori potrebbe essere contenuto con le cosiddette “monodosi” oppure riducendo la “taglia” di molte delle attuali confezioni di farmaci. «Le scatolette monodose» spiega all'Adnkronos Salute Alessandro Mostaccio, segretario generale del Movimento consumatori «sarebbero almeno da sperimentare in Italia. Quello che noto è che questa proposta, già circolata in passato, è stata accantonata senza nessun concreto tentativo di attuazione, forse per evitare di rompere gli attuali equilibri». Ovviamente, spiega il rappresentante dei consumatori, «non crediamo che le dimensioni della confezione siano le responsabili dello spreco. Ma questo tipo di sperimentazione potrebbe avere una funzione educativa: il consumatore sarebbe indotto ad acquistare in base alle sue effettive necessità, almeno quando si tratta di farmaci da banco».

La proposta, tuttavia, non convince Federico Spandonaro, economista sanitario dell'università Tor Vergata di Roma, secondo il quale «è difficile dimostrare che gli attuali sprechi siano legati alla dimensione delle confezioni». Il vero problema, per l'esperto, «è la mancanza di aderenza alla terapia». Scatole più piccole, in sostanza, non farebbero realizzare alcun risparmio, mentre per l'industria cambiare il processo produttivo per avere confezioni diverse «costerebbe sicuramente molto». Per realizzare risparmi concreti, secondo Spandonaro «bisogna concentrarsi sulle cose importanti, che incidono di più. La soluzione sta nell'informazione e nella formazione: bisogna lavorare sull'aderenza e sulla correttezza della prescrizione».

Dello stesso parere Annarosa Racca, presidente di Federfarma: «Si può fare molto contro gli sprechi cercando di migliorare l'aderenza alle terapie» spiega «le confezioni che non si utilizzano e che finiscono nei bidoni della raccolta differenziata sono soprattutto quelle abbandonate per un cambio di terapia. La taglia delle singole confezioni non è più un problema perché ormai sono standardizzate sul ciclo della terapia. Si può invece lavorare sull’informazione ai pazienti e sull’aderenza terapeutica. E aiuterebbe se si riportassero in farmacia i farmaci della distribuzione diretta, che le Asl distribuiscono ai pazienti in forniture anche di 6 mesi: lo fanno per evitare al cittadino scomodi spostamenti, ma se poi il medico cambia terapia finiscono nella pattumiera parecchie scatole».

Notizie correlate

03/06/2019

Il ruolo del farmacista fa impennare l’aderenza alla terapia. Lo conferma uno studio presentato all’Esc

A conferma di quanto sia importante il ruolo del farmacista nell’aderenza alla terapia, arrivano i risultati di uno studio presentato al congresso della European Society of...
26/04/2019

Aderenza alla terapia, lo studio: farmacie indispensabili. Con la chiusura crolla uso di farmaci salvavita

Quando chiude i battenti la farmacia di riferimento, le persone non sono più costanti nell'assumere medicinali per il cuore, arrivando addirittura a smettere di prenderli. A riaffermare il ruolo delle farmacie per l’aderenza alle terapie e le serie ripercussioni che...
17/04/2019

Aderenza alla terapia, un disegno di legge in Senato chiede la Giornata Nazionale. Federfarma tra i promotori

Il 39,9% degli italiani è colpito da una malattia cronica (pari a più di 23 milioni di cittadini). Ma solo il 50% di questi pazienti assume i farmaci in modo corretto: spesso infatti...
12/03/2019

Aderire alla terapia, un manifesto per le elezioni Ue 2019

Lo scorso 6 marzo si è tenuto presso la sede del Parlamento europeo a Bruxelles un incontro organizzato da Senior International Health Association - Federazione creata da Senior Italia per promuovere la tutela del diritto alla salute a livello internazionale - avente ad oggetto il lancio di un...
12/03/2019

Aderenza alla terapia, presentato a Monza il progetto che coinvolge più di 300 farmacie

E’ stato presentato venerdì scorso a Monza il progetto dell’Ats Brianza “Empowerment del cittadino: verifica di aderenza e sicurezza della terapia antipertensiva mediantet...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni