Cossolo ai commercialisti: siate tranquillizzanti con i titolari

10/11/2017 09:51:00
I consulenti delle farmacie tranquillizzino i farmacisti titolari e li assistano perché non cadano vittime delle sirene del capitale. E’ l’invito che il presidente di Federfarma nazionale, Marco Cossolo, ha rivolto ai commercialisti – più di 150 – chiamati ieri a raccolta nella sede dell’associazione titolari di Roma per un seminario tecnico su disposizioni e criticità della Legge per la concorrenza. La Federazione, ha ricordato Cossolo, continua a lavorare perché il comparto affronti solido l’arrivo del capitale. E perché istituzioni e politica prendano coscienza delle criticità e delle ambiguità che contraddistinguono la legge.

Nel cantiere dal quale dovrà spuntare la rete di protezione che dovrà assicurare stabilità e competitività alle farmacie, ha detto ancora Cossolo, giocano un ruolo essenziale Credifarma, che da gennaio avvierà una riorganizzazione interna (con l’ingresso di un nuovo socio e la ridefinizione dell’oggetto sociale) per aiutare le farmacie a ristrutturare il proprio debito, e Promofarma, che lavorerà su progetti di sanità digitale per la farmacia dei servizi e la territorializzazione delle cronicità.

Un invito alla pazienza è giunto anche dal tesoriere nazionale, Roberto Tobia, che ha ricordato la tempistica del progetto per la rete di protezione: 16 settimane e il progetto uscirà dalla fase di studio per essere disvelato alla base. Tra gli interventi anche quello di Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi, che ha espresso l’auspicio che le farmacie rimangano libere e indipendenti, e l’amministratore delegato di Promofarma, Fabrizio Zenobii, che ha anticipato due progetti cui sta lavorando la società di servizi di Federfarma: un’app per l’invio dei corrispettivi da distributori automatici e un pacchetto per l’adeguaento delle procedure informatizzate alle nuove regole della privacy. (AS)

Ultime notizie

18/12/2018

Ricette incomprensibili, vademecum del ministero viene in soccorso dei farmacisti

Leggere e interpretare la ricetta del medico è spesso complicato per i pazienti e soprattutto per il farmacista che deve dispensare il medicinale. Sigle, dosi, abbreviazioni, addirittura simboli fanno parte del linguaggio da decifrare. E’ per questa ragione che il ministero della Salute ha diramato un documento intitolato "Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia conseguenti all'uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli"...
18/12/2018

Tg Federfarma Channel - Edizione del 18 dicembre

In questo numero: Un vademecum del ministero mette in guardia da ricette incomprensibili; Sistema Farmacia Italia fa tappa a Verona, riuniti i vertici Federfarma; Torna Farma&Friends, Contarina: “Con edizione natalizia aiuteremo altri bambini in difficoltà”; Dpc Lombarda, Racca: “Accordo quinquennale con Regione mette in sicurezza le farmacie”
18/12/2018

Cosmetovigilanza, dal ministero una nota per monitorare effetti indesiderati gravi

Torna alla ribalta il tema della cosmetovigilanza dopo che il Ministero della Salute, Direzione Generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico, ha inviato a Federfarma la nota con cui si rinnovano le informazioni in materia di...
18/12/2018

Sistema Farmacia Italia fa tappa a Verona, riuniti i vertici Federfarma

Sistema Farmacia Italia, sbarca a Verona per coinvolgere, arruolare e convincere di come insieme le farmacie possano rispondere senza timore all'ingresso di quel capitale che, con la legge 124, ha rischiato di mettere in forte difficoltà le farmacie...
18/12/2018

Torna Farma&Friends, Contarina: “Con edizione natalizia aiuteremo altri bambini in difficoltà”

Scambiarsi gli auguri di Natale, ma soprattutto fare beneficenza e aiutare i bambini meno fortunati per stare un po’ meglio. E’ con questo duplice e nobile obiettivo che si terrà...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni