Brexit, la Svezia ambisce a diventare la nuova sede dell’Ema

02/03/2016 00:08:00
Mentre a Bruxelles capi di Stato e leader europei fanno ogni sforzo per evitare che il Regno Unito abbandoni l’Ue (la cosiddetta Brexit), in Svezia è già partita la corsa per fare di Stoccolma la città in cui accogliere l’Ema nel caso in cui Londra dovesse salutare. A dare il via Anders Blanck, direttore generale della Lif (Läkemedelsindustriföreningen, l’equivalente svedese di Farmindustria): se il 23 giugno i britannici dovessero esprimersi a favore dell’uscita dall’Ue, è il ragionamento, gli svedesi avrebbero tutto l’interesse a bruciare sul tempo altre candidature e proporre lo spostamento dell’Agenzia europea del farmaco nella loro capitale. Il Paese scandinavo, ricorda Blanck, è in tutta l’Unione quello nel quale è stato depositato il più altro numero di studi scientifici, «davanti a Francia, Germania, Spagna, Olanda e lo stesso Regno Unito».

La ricerca scientifica, poi, ha in Svezia radici profonde, come testimonia il celebre Karolinska Institutet, che ogni anno assegna i premi Nobel. E radici profonde ce le hanno anche industrie di dimensioni mondiali Atra Zeneca, e Ge Healthcare. Riuscirà l’operazione? Lecito dubitare, visto che pochi giorni fa l’Efpia, l’associazione europea dei produttori di farmaci, ha sostenuto che un’eventuale Brexit nuocerebbe grandemente all’ecosistema europeo del farmaco e alla ricerca scientifica. (AS)

Notizie correlate

23/07/2020

Coronavirus: Ema monitorerà uso farmaci e vaccini. In campo tre progetti Agenzia Ue farmaco, uno per donne incinta

L'Ema, l'agenzia europea per il farmaco, monitorerà l'applicazione 'sul campo' di farmaci e vaccini contro il Covid-19 grazie a tre progetti in collaborazione con partner privati e...
14/07/2020

Farmaci, Ema impone alle aziende misure per contenere nitrosammine nei medicinali

Arriva il parere dell'Agenzia europea dei medicinali sulla presenza di nitrosammine, composti potenzialmente cancerogeni, nei medicinali. Il Comitato per i medicinali per uso umano...
26/06/2020

L’Ema dà l’ok a Remdesivir, primo farmaco anti-Covid

Dopo mesi di notizie su farmaci in grado di combattere il Covid,  la cui efficacia, pero' in molti casi e' stata poi smentite dai primi risultati dei test, arriva il via libera ad una terapia con l'uso del remdesivir. L'Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha infatti dato il proprio assenso...
12/05/2020

Rischio sprechi e ritardi, 50 mila studi per Covid. L’Ema lancia l’allarme

La straordinaria corsa globale per trovare il più velocemente possibile farmaci e vaccini comporta il rischio collaterale di perdere lungo la strada importanti risorse economiche...
28/04/2020

Covid-19, Ema: monitorare effetti collaterali dei farmaci aiuterà a migliorare conoscenza virus

L’Agenzia europea del farmaco invita a segnalare i sospetti effetti collaterali dei medicinali utilizzati nel contesto dell'epidemia Covid perché «la comprensione del nuovo virus...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni