Occhio ad Amazon: si allarga la squadra che punta ai farmaci

14/03/2018 09:30:33
L’ingresso di Amazon nell’area farmacie è sempre più prossimo. Dagli Stati Uniti, infatti, e più precisamente dalla società di ricerche finanziarie Leerink, che segue da vicino le mosse di Jeff Bezos in campo sanitario, filtra l’indiscrezione che la multinazionale dell’e-commerce stia rafforzando il team dedicato al settore che è passato in pochissimo tempo da 7 a 40 addetti, come sottolineato da un vecchio dipendente Amazon ben informato sulle operazioni in corso, sentito proprio da Leerink. E’ quanto riportato sul sito della Cnbc, in un articolo a firma Christina Farr, in cui si sottolinea l’obiettivo di Amazon di rafforzare il proprio pacchetto Prime, fidelizzando sempre più i clienti con servizi che coprano anche bisogni di salute, quali, per esempio, spedizione gratuita e consegna rapida di farmaci, senza trascurare ovviamente il fatto che l’area di business in questo settore è valutata intorno ai 3 miliardi di dollari.

Pare che lo scorso anno l’azienda abbia incontrato diversi attori del mercato, a partire da aziende che operano nel campo dei generici come Sandoz e Mylan. Qualcuno dice che questo potrebbe portare a un crollo dei prezzi dei farmaci, benché gli analisti di Leerink propendano più per una politica di adeguamento alle fasce più basse di prezzi piuttosto che di dumping. L’articolo si conclude sottolineando che Amazon punterà a vendere i farmaci direttamente ai consumatori e costruirà una piattaforma aperta a tutti i fornitori che potrebbe stimolare la concorrenza sui prezzi tra i produttori di farmaci.

Ultime notizie

13/12/2018

Gotta: in farmacia un vademecum per riconoscerla e saperla affrontare

La gotta è una malattia tipicamente asintomatica, che può metterci ‘fuori gioco’ inaspettatamente e avere gravi conseguenze per la salute; per questo è fondamentale imparare a riconoscerla e trattarla in modo adeguato. Questo...
13/12/2018

Assistenza territoriale, dal Pit Salute cifre desolanti. Gaudioso: “Farmacie anello chiave per implementazione”

“La competenza del farmacista e la piena attuazione della ‘Farmacia dei servizi’ possono diventare l’anello fondamentale per implementare l’assistenza territoriale”. A parlare è il segretario nazionale di Cittadinzattiva, Antonio Gaudioso, a margine della presentazione del XXI Rapporto Pit Salute: “Tra attese e costi, il futuro della salute in gioco”, che tra le mille ombre del Ssn riportate dai cittadini, sottolinea anche quella della scarsa assistenza territoriale. Circa il 15% dei cittadini... 
13/12/2018

Tg Federfarma Channel – Edizione del 14 dicembre

In questo numero: Assistenza territoriale, dal Pit Salute cifre desolanti. Gaudioso: “Farmacie anello chiave per implementazione”; Scontrino elettronico e niente fattura elettronica, le novità per i farmacisti nel dl fiscale; Toscana, distribuzione diretta in drastica diminuzione. Nocentini:"Dpc chiave di volta per costi sociali inferiori"; Gotta: in farmacia un vademecum per riconoscerla e saperla affrontare
13/12/2018

Scontrino elettronico da Luglio e niente fattura elettronica, le novità per i farmacisti nel dl fiscale

Niente fattura elettronica e scontrino elettronico da luglio per i soggetti con volume d’affari superiore a 400 mila euro. Sono queste le principali novità per i farmacisti contenute nel decreto fiscale convertito in legge, ieri alla Camera, con 9 giorni di...
13/12/2018

Toscana, distribuzione diretta in drastica diminuzione. Nocentini: “Dpc chiave di volta per costi sociali inferiori”

Anche in Toscana a sfondare (e di molto) il tetto di spesa farmaceutica non è la convenzionata territoriale, che anzi risulta in diminuzione, ma quella sostanzialmente senza controllo di Asl e ospedali...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni