Cup, le farmacie veneziane integrano quello pubblico a quello privato

17/04/2018 09:16:51
Rivoluzione nell’ambito dell’accesso alle prestazioni sanitarie in provincia di Venezia. È attivo da aprile, in più di 100 farmacie aderenti a Federfarma Venezia, il Centro Unificato di Prenotazione (CUP) integrato pubblico-privato che permette ai cittadini di prenotare gratuitamente e direttamente “sotto casa” molte tipologie di visita specialistica o di esame diagnostico da effettuarsi in strutture sanitarie pubbliche e private convenzionate (ospedali, case di cura, poliambulatori, centri medici e laboratori di analisi).
“Per il momento - spiega il presidente dell’Associazione veneziana Titolari di Farmacia Andrea Bellon - il servizio è attivo solo nel comprensorio dell'Asl 3 Serenissima, ma si prevede nel breve termine un’estensione a tutto il territorio provinciale (includendo l’area dell’Asl 4 ovvero San Donà di Piave, Portogruaro e il litorale. Con il CUP integrato vogliamo offrire alla popolazione la facoltà di prenotare le visite secondo i criteri di vicinanza geografica, vicinanza temporale e minor costo. Soprattutto potremo mettere ancor più la nostra professionalità al servizio di persone con problemi o handicap e degli anziani, accompagnandoli nel loro iter curativo, in collaborazione con le Asl e le strutture private. Quando il servizio sarà a regime, contiamo di aiutare a ridurre drasticamente, se non di porre fine, all’annoso contrasto tra pubblico e privato”.
Attraverso la prenotazione in Farmacia con il CUP integrato, l’utente può decidere in base alle disponibilità proposte, comparando la prima data utile, la vicinanza, il costo e le referenze specialistiche e strumentali delle varie strutture sanitarie. Operando nel totale rispetto della normativa sulla Privacy, la prestazione a costo zero per i cittadini, è pagata direttamente presso la struttura prescelta. "Le farmacie, per il servizio prestato - spiega Bellon - vengono remunerate direttamente dalle strutture in questione per il Cup privato e dalla Asl per quello pubblico. L'onorario è di due euro per le farmacie urbane e di 2.50 per le rurali". 

Notizie correlate

07/03/2019

Federfarma Marche chiarisce le perplessità sulle linee di indirizzo per il servizio Cup

L’annuncio del presidente Luca Ceriscioli sull’avvio in forma volontaria del servizio Cup in regione Marche, ha colto di sorpresa Federfarma Marche e Assofarm, sigle sindacali...
06/03/2019

Prenotazioni Cup nelle farmacie, la giunta delle Marche approva le linee di indirizzo

La Giunta regionale delle Marche ha approvato le linee di indirizzo che consentiranno di avviare, sul territorio, una rete di farmacie a cui i cittadini potranno rivolgersi per...
21/03/2018

Enna, Cup per prestazioni private in farmacia

Da lunedì 26 marzo, le farmacie della provincia di Enna attiveranno un servizio di prenotazioni (Cup) a cui aderiscono strutture erogatrici di prestazioni sanitarie del territorio e di altre province. Il servizio, attivo per le prestazioni a pagamento...
03/11/2017

Savona, sul Cup Federfarma corregge un articolo del Secolo XIX

E’ ormai alle battute decisive, a Savona, la riorganizzazione del Cup che dovrà trasferire dagli sportelli dell’Asl alle farmacie del territorio il 40% circa delle prenotazioni effettuate dagli assistiti. L’obiettivo è quello concentrare il personale nei punti Cup ospedalieri...
22/09/2017

Sicilia, nell’accordo sulla dpc anche Cup, screening e pharmaceutical care

Non si parla soltanto di distribuzione per conto ma anche di servizi in farmacia e di pharmaceutical care nell’accordo sulla dpc firmato la settimana scorsa in Sicilia da Regione, Federfarma, Adf e Federfarma Servizi. Il menù è esteso e va dal Cup allo screening...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni