I consumi di farmaci Ssn nel 2017: Ppi e Cardioasprina al top

16/05/2018 09:28:39
Farmaci cardiovascolari al primo posto nella spesa farmaceutica convenzionata Ssn, mentre gli inibitori di pompa protonica risultano la categoria più prescritta e la cardioasprina svetta tra le specialità medicinali.
Questo, in sintesi, il quadro di dettaglio che emerge dal report di Federfarma sulla spesa farmaceutica convenzionata del 2017.
Già ieri vi abbiamo riferito, più in generale, del calo pari all’1,9% della spesa farmaceutica netta Ssn rispetto al 2016, e di una crescita del 13,3% in valori della Dpc.
Oggi entriamo nel merito dei consumi.
Anche nel 2017, dunque, i farmaci per il sistema cardiovascolare si sono confermati la categoria a maggior spesa (vedi tabella n. 1), pur se in calo a valore (-3,6%) e anche nei consumi (-0,3%); l’effetto è lo spostamento  verso medicinali a brevetto scaduto di prezzo più basso.
 Tra le 10 categorie di farmaci più prescritte (vedi tabella n. 2) anche nel 2017 si collocano al primo posto gli inibitori della pompa acida, che tuttavia continuano a far registrare un calo dei consumi (-3,2% rispetto al 2016). All’interno della categoria dei farmaci antipertensivi continua l’aumento delle prescrizioni di betabloccanti. Prosegue anche la crescita dei consumi di vitamina D (+6,5% rispetto al 2016).
La specialità medicinale più prescritta (vedi tabella n. 3), continua a essere la Cardioaspirina, nonostante il calo delle prescrizioni (-1,4% rispetto al 2016), seguita dalla specialità medicinale  Dibase, in leggera crescita (+0,5%). In forte aumento i consumi del farmaco equivalente Metformina Teva.

Notizie correlate

16/10/2017

Bimbi alla scoperta degli antibiotici a Explora

Alla scoperta degli antibiotici, per identificare quello giusto e il suo utilizzo corretto. Questa la sfida lanciata con un gioco ai bambini dall'azienda farmaceutica IBI Lorenzini, all'interno di "Economiamo: guadagna e risparmia, dona e investi, l'economia non è mai stata così divertente!", un percorso...
12/09/2017

Sepsi emergenza sanitaria, colpite 20-30 mln persone in mondo

Colpisce 20-30 milioni di persone nel mondo, 250mila casi solo in Italia, di cui 1 su 4 non sopravvive, per un totale di 60mila morti l'anno. La sepsi rappresenta un'emergenza sanitaria in costante aumento, legata alle multi-resistenze e le infezioni ospedaliere. Queste ultime riguardano in circa...
08/09/2017

Resistenze microbiche, consumi di antibiotici da ridurre del 10% entro il 2020

Da qui al 2020, l’Italia dovrà ridurre del 10% il consumo di antibiotici sul territorio, per alzare invece del 5% quello in ambito ospedaliero. E’ uno degli interventi a lungo termine dettati dal Piano per il contrasto alle antibioticoresistenze che il ministero della...
31/08/2017

Gonorrea meno resistente agli antibiotici, prima volta dal 2010

Per la prima volta dal 2010, finalmente si abbassa il livello di resistenza della gonorrea agli antibiotici. E' quanto emerge dal programma di sorveglianza europeo sulla gonorrea, pubblicato dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc). Anche se ci sono dei miglioramenti...
27/07/2017

Antibiotici senza ricetta, studio europeo “assolve” i farmacisti italiani

In Italia, il 35% delle persone che ricorrono agli antibiotici senza disporre di ricetta del medico lo fa per darli al proprio figlio. Nessuno riesce a fare peggio, tra i sette paesi europei che registrano i consumi più elevati di antibiotici non prescritti (oltre allo...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni