Payback farmaceutico, il sottosegretario Fugatti: “Ridurremo il peso per le aziende”

12/07/2018 09:33:58
Il governo è pronto a intervenire sul payback, il meccanismo che oggi obbliga le aziende farmaceutiche a restituire a Regioni e Province autonome il 50% della spesa farmaceutica che supera il tetto stabilito dalla legge. L’obiettivo è alleggerirne l’impatto sui bilanci. "Non siamo sordi al tema del payback farmaceutico, sappiamo che vi è costato 7 miliardi di euro in cinque anni”, ha detto ieri a Roma il sottosegretario alla Salute Maurizio Fugatti durante l'Assemblea di Farmindustria. “Su questo – ha aggiunto - il governo vuole lavorare, per trovare meccanismi che attutiscano questo peso che è sulle spalle del vostro settore". Secondo Fugatti il settore farmaceutico, che “in un momento di grande difficoltà economica, è riuscito ad andare in controtendenza e a essere leader in Europa”, è “un modello da seguire per tanti altri settori del Made in Italy e per tutto il sistema industriale. Nel contratto di governo ci sono aspetti di sanità come uguaglianza dei servizi sanitari, liste di attesa su cui è già stato avviato un percorso, presa in carico del paziente. Sarà un percorso tanto più efficiente tanto più lo faremo con il sistema industriale, dando impulso alla ricerca. La ricerca che fate voi fa parte del sistema ricerca del paese e a esso fa bene. Bisogna dunque agire in maniera complementare".
L’impegno sul payback annunciato dal governo ha incassato l’apprezzamento del presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi: “Noi abbiamo pagato e ci sono un paio di miliardi che sono lì che devono essere liberati: non è l'industria che deve sbloccarli ma le istituzioni che lo devono fare", ha detto il rappresentante delle aziende farmaceutiche. "Noi li abbiamo pagati vogliamo pagare il giusto non un euro in meno e non un euro in più. Non si può dire che manchino dei soldi, perché si è speso meno nelle territoriali e nei fondi dell'innovazione. Siamo pronti a discutere per risolvere questo problema – ha concluso Scaccabarozzi - chiudiamo la pagina dei payback pregressi e troviamo una nuova governance che ci consenta di fare il nostro lavoro, cioè rendere disponibili le innovazioni ai malati italiani".
 

Notizie correlate

01/10/2018

Tar Lazio: no al 26,70% di ripiano del pay-back da parte delle farmacie. Accolto il ricorso di Federfarma

Il Tar del Lazio annulla la determina Aifa che impone la quota del 26,70% alle farmacie per il ripiano dello sfondamento della spesa farmaceutica territoriale. Federfarma aveva...
08/07/2017

Payback 2013, c’è anche il Piemonte tra le regioni che rimborsano

C’è anche il Piemonte tra le Regioni che hanno già disposto il rimborso del payback 2013, versato dai titolari tra il novembre 2014 e l’aprile 2015 con un incremento dello sconto Ssn dallo 0,64 allo 0,74%. Il recupero avverrà con la dcr di luglio, nella quale...
07/07/2017

Payback 2013, Sardegna e Toscana avviano i primi rimborsi

Dovrebbero essere Sardegna e Toscana le prime Regioni a rimborsare alle farmacie del territorio il payback della spesa farmaceutica 2013. Nell’Isola, le ex-Asl di Nuoro, Sassari e Ogliastra (dal primo gennaio 2017 è attiva l’Azienda sanitaria unica della...
22/06/2017

Scaccabarozzi: patto con la politica per nuova governance

Il patto di stabilità sottoscritto da governo e industria del farmaco nel 2013, che prometteva un quadro regolatorio certo in cambio di investimenti e occupazione, ha funzionato e oggi il settore farmaceutico è la locomotiva del sistema-Paese. Siamo...
16/05/2017

Payback 2013: da restituire i ripiani pagati dalle farmacie

Vanno restituite alle farmacie le «somme corrisposte» nel 2015 con una maggiorazione di un decimo di punto sullo sconto dello 0,64% per ripianare lo sfondamento della spesa farmaceutica territoriale risalente a due anni prima. E’ quanto scrive l’Aifa...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni