Prima condanna per fake news, campagna no vax scambiava segnalazioni sospette per vittime dei vaccini

16/07/2018 09:34:09
I cartelloni sei metri per tre campeggiavano per le strade più battute dell’Emilia Romagna, e recitavano “non speculate sui bambini vogliamo la verità sui vaccini” e poi riportavano un dato molto allarmante: 21.658 danneggiati nel triennio 2014-16 secondo i dati Aifa, altro che uno su un milione”. La campagna era promossa dall’Associazione Riprendiamoci il Pianeta con l’obiettivo di portare il tema dell’obbligo vaccinale in campagna elettorale, così da far vincere le forze che si opponevano al decreto legge Lorenzin, che chiudeva le porte delle scuole d’infanzia ai bambini non vaccinati. A sei mesi dall’affissione dei manifesti, la vicepresidente dell’associazione responsabile, Magda Piacentini, attivista no vax, è stata condannata a pagare 400 euro di multa per "procurato allarme" dal giudice delle indagini preliminari di Modena Paola Losavio, gip di Modena, perché i dati condivisi anche dall’associazione "Genitori del No Emilia Romagna", attribuiti all'Agenzia Italiana del Farmaco, non erano corretti: i numeri si riferivano al totale di segnalazioni sospette e non ai bambini che avevano subito dei danni.  Su esposto del professor Vittorio Manes per conto della Ausl Modena, scattò un’indagine firmata dal procuratore Lucia Musti e dalla pm Claudia Ferretti. L’errore fu ammesso anche in alcuni blog dei no-vax ma, secondo il magistrato, ormai era stato commesso ed era irreparabile e di qui la condanna, la prima in Italia per una “fake news”.

Notizie correlate

02/10/2019

Caso ranitidina, la denuncia di Contarina: “Fake news senza freni. Serve più fiducia nei professionisti”

“Il ritiro dal commercio dei farmaci a base di ranitidina ha scatenato un vero e proprio assalto alle farmacie alla ricerca di informazioni sui farmaci contaminati, ma a causa...
26/02/2019

Omeopatia, Nencioni (Boiron): “Troppe fake news. Farmacista ha un ruolo primario”

Un mondo spesso preda delle fake news. Così Silvia Nencioni, amministratore delegato di Boiron, intervenendo negli studi di Federfarma Channel parla dell’omeopatia...
23/10/2018

Farma Community, il progetto di Fenagifar per combattere le fake news. Davide Petrosillo: “Farmacisti ‘attrezzati’ alla comunicazione social”

Fornire ai farmacisti dei contenuti scientificamente validati e pronti all'uso per essere diffusi tramite i vari canali social e i siti web delle proprie farmacie, al fine di divulgare una corretta informazione scientifica e contribuire al mantenimento della...
01/08/2017

Fake news, i diabetologi lanciano l’allarme sulle ultime bufale via web

Cerotti a base di estratti naturali che attenuano i sintomi dell’iperglicemia, protocolli alternativi alla terapia insulinica, persino nei malati più gravi, e altre fantasie ancora. Neanche il mondo del diabete è esente dalle fake news del web che alimentano false...
07/06/2017

Fake news in sanità, Fnomceo risponde con un portale

Si chiamerà Dottoremaeveroche e avrà l'obiettivo di smascherare le “bufale” che riguardano la medicina e la salute. E' il nuovo sito che la Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, metterà online dopo l'estate per contrastare...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni