Cinque pasti per i bimbi, nel segno di varietà ed equilibrio

11/10/2018 15:29:40
Cinque pasti al giorno, nel segno dell'equilibrio e della varietà. A colazione, pranzo, cena e spuntini, nel piatto dei più piccoli devono esserci tutti i nutrienti: carboidrati, fibre, proteine, grassi, vitamine e sali minerali, da combinare in percentuale variabile a seconda dei momenti della giornata.

Sono gli ingredienti della corretta giornata alimentare secondo gli esperti dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, descritta nel nuovo numero del magazine digitale 'A Scuola di Salute', realizzato dall'Istituto Bambino Gesù per la Salute del Bambino e dell'Adolescente e diretto dal professor Alberto Ugazio.

Il tema viene rilanciato oggi, in occasione dell'Obesity Day, giornata dedicata anche all'educazione alimentare e alla prevenzione del sovrappeso, un problema che oggi riguarda il 23% dei bambini.Il 9% è obeso e il 2% gravemente obeso. Ecco la proposta degli specialisti.

1. Fare colazione, sempre. Il 33% dei bambini fa una prima colazione inadeguata, mentre l'8% la salta per mancanza di tempo o di appetito. Si può cominciare con pane e miele, o marmellata, oppure con cioccolato spalmabile. In alternativa pancake, cereali, biscotti, fette biscottate o prodotti da forno. Il tutto abbinato ad una tazza di latte, yogurt bianco o bevande vegetali e una porzione di frutta fresca. 2. Lo spuntino della mattina, energia a portata di mano. Quello ideale è pratico da trasportare e da consumare, facile da digerire senza saziare troppo. Va diversificato per ogni giorno della settimana. 3. Il pranzo, un concentrato di calorie buone. Garantisce il 40% delle calorie totali giornaliere. E' il pasto più importante della giornata alimentare e quello che viene sacrificato di più anche dai bambini, spesso a causa delle merendine abbondanti. Serve il giusto apporto di carboidrati, proteine, grassi e micronutrienti (vitamine, sali minerali e fibre). Può essere strutturato con un primo e un secondo piatto, verdura cruda o cotta e pane, oppure piatto unico, verdura cruda o cotta e pane.4. La merenda, una pausa rilassante. Può essere dolce o salata, l'importante è che tra merenda e cena dovrebbero trascorrere almeno 3-4 ore per agevolare i processi digestivi ed evitare cali glicemici troppo alti. Non va mai saltata; deve essere variata, moderata (niente bis!) e proporzionata (non eccedere con zuccheri e calorie). Si ad acqua, frullati, centrifugati e infusi di frutta e verdura. 5. Cena semplice e leggera, in famiglia. Una quota adeguata di carboidrati, accompagnati o combinati a una porzione proteica. Precede il sonno, meglio proporre piatti semplici a base di carne o formaggi magri, con l'aggiunta di olio dopo la cottura per ridurre i tempi di digestione.  (ANSA)

Ultime notizie

07/12/2018

Proprietà farmacie: essenziale prevedere maggioranza farmacisti nella compagine sociale

Federfarma condivide pienamente le ragioni espresse dal ministro della Salute Giulia Grillo in favore di una norma che garantisca che nelle società di capitali proprietarie di farmacie il 51% della compagine sociale sia costituito da farmacisti iscritti all’Albo. Questo indipendentemente da dinamiche politiche estranee al sindacato...
07/12/2018

Manovra, ministro Grillo: "Il governo sta dalla parte dei farmacisti"

"Il principio per cui nelle farmacie italiane il 51% del capitale di gestione dev'essere rappresentato da farmacisti iscritti all'albo e' per me fondamentale: si tratta di un argine al rischio di strapotere delle societa' di capitale internazionali che possono fare piazza pulita delle piccole farmacie. Il governo sta dalla parte...
07/12/2018

Tg Federfarma Channel – Edizione del 7 dicembre

In questo numero: Manovra, proprietà farmacie e sconti Ssn: il quadro finale in attesa del voto; Rev, Federfarma lamenta il mancato decreto e fornisce indicazioni pratiche; Ritardi nelle autorizzazioni delle forniture di presidi indispensabili al cittadino. Le precisazioni di Federfarma Torino; Un anno di servizi integrati per le cronicità: il bilancio di Federfarma Milano, Lodi e Monza Brianza
07/12/2018

Proprietà farmacie e sconti Ssn: il quadro finale in attesa del voto

Sono fasi convulse quelle in corso in questi giorni in Parlamento dove è approdata la Manovra di Bilancio 2018. Proprio sulla farmacia si sono susseguite notizie incalzanti di conferme e smentite rispetto a provvedimenti di interesse per la categoria...
07/12/2018

Rev, Federfarma lamenta il mancato decreto e fornisce indicazioni pratiche

In attesa della pubblicazione del Decreto Ministeriale con le specifiche tecniche necessarie a implementare la ricetta elettronica veterinaria (Rev), Federfarma ha deciso di diramare...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni