Detox di gennaio, le strategie per una pelle radiosa e sana

08/01/2019 16:13:49
Detox di gennaio: un toccasana per il corpo, ma per quanto riguarda la pelle può creare anche degli squilibri. Rossori, macchie e acne stagionale possono essere in agguato quando si cambia dieta, anche se in meglio. Questo perché i livelli di infiammazione possono cambiare in maniera anche veloce dando un taglio ad alcol, zuccheri e alimenti trasformati.

Ci vuole un po', insomma, perché anche la pelle si riassesti su un nuovo equilibrio e per aiutarla il più possibile ad apparire lo specchio della dieta sana che si sta seguendo arrivano dalla visagista inglese ed esperta di trattamenti estetici Emma Appleby alcuni consigli, diffusi online dal Daily Mail. Primo consiglio è evitare gli alimenti con un indice glicemico alto, quindi quelli con un elevato livello di zucchero e carboidrati raffinati.

«Gli alimenti con un alto indice glicemico - spiega infatti Appleby - aumentano i livelli di insulina nel sangue e possono far aumentare anche l'infiammazione e la produzione di sebo nella pelle causando brufoli e acne». Anche un po' di esercizio fisico e una sauna possono aiutare a mantenere la pelle sana. Ma secondo la visagista è bene rimuovere il trucco e pulire la pelle prima di dedicarvisi, in modo che il sudore possa liberamente scorrere dai pori, per poi lavarsi subito dopo con acqua fredda per rimuovere i batteri e far tornare i pori alle loro dimensioni normali.

Utilizzare il siero può servire: alla vitamina c, meglio se applicato al mattino, per proteggere la pelle dai danni dei radicali liberi, all'acido ialuronico per mantenere l'idratazione. «Includere l'ingrediente vitamina B3 (Niacinamide) nel regime di cura della pelle fa bene - aggiunge Appleby - in quanto aiuta a rafforzare la funzione di barriera cutanea». Infine, fare un peeling chimico professionale con regolarità. (ANSA)

Notizie correlate

30/08/2018

Disturbi dell’alimentazione(D.A.): dal MinSal una guida per famiglie, strumento di counselling in farmacia

I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione sono ormai uno dei più frequenti fenomeni sanitari, in particolare tra gli adolescenti e i giovani adulti. Un Tavolo di lavoro specifico coordinato dal ministero della Salute ha elaborato una serie di raccomandazioni specifiche ai familiari...
17/04/2018

Diete, cibi e integratori, position paper di Gimbe: puntare su evidenze scientifiche

La Fondazione Gimbe realizza un Position Statement su alimenti, diete e integratori con tre obiettivi: identificare le criticità della scienza della nutrizione, sintetizzare le migliori...
10/01/2018

Dieta mediterranea può proteggere anziani da fragilità

Seguire una dieta mediterranea ricca di frutta, verdura, cereali integrali e noci può aiutare a contrastare il rischio di fragilità negli anziani. È quanto emerge dalla ricerca dello University College London, pubblicata sulla rivista Journal of the American Geriatrics Society. I risultati suggeriscono che...
08/01/2018

Dieta mediterranea e antipertensione migliori per la salute

La dieta mediterranea, insieme con quella anti-ipertensione (Dash), è la migliore per la salute. A metterne in fila 40, da quelle "classiche" a quelle più di moda, è stata anche quest'anno la rivista statunitense U.S. News and world report, il cui panel di esperti ha decretato l'ex aequo...
26/10/2017

Trigliceridi alti, genetica ha un peso ma dieta sana aiuta

I trigliceridi alti pesano come un "macigno" sulla salute del cuore e possono essere un segno della sindrome metabolica, quell'intreccio pericoloso fra girovita ampio, ipertensione e alti livelli di zucchero nel sangue. La genetica ha un peso non indifferente nel rischio di sviluppare questa problematica...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni