Vaccini: Gimbe, risultati eterogenei, non abbassare la guardia

21/03/2019 14:44:31
La coperture vaccinali in aumento, ma in alcune Regioni ancora lontani obiettivi del Piano nazionale. L'obbligo ha funzionato ma il risultato va stabilizzato. Non è quindi il momento di abbassare la guardia. E' questa in sintesi la conclusione del rapporto dell'osservatorio Gimbe sui dati di copertura diffusi dal ministero della Salute.

L'introduzione dell'obbligo vaccinale è associato ad un aumento delle coperture, sia per i vaccini obbligatori sia per quelli consigliati. Tuttavia, diverse Regioni devono ancora raggiungere i target del Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-2019 e alcune rimangono ben lontane. Secondo Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe, «l'obiettivo non risulta raggiunto in quanto manca un'analisi comparativa dell'incremento delle coperture nelle varie Regioni per ciascun vaccino».

Secondo Gimbe poi, va «considerato il rischio di strumentalizzazione dei dati su una tematica di estrema rilevanza per la salute pubblica, troppo spesso oggetto di dibattiti ideologici e non basati su evidenze scientifiche e dati epidemiologici». Il quadro e' molto eterogeneo: dalla Toscana dove superano tutte il target massimo, alle Marche dove tutte si attestano al di sotto del target massimo, sino alla Provincia autonoma di Bolzano dove nessuna copertura raggiunge il target minimo.

Alcune Regioni (Piemonte, Emilia Romagna, Umbria e Lazio) superano i target massimi per esavalente e trivalente, ma sono ben al di sotto dei target minimi per l'anti-varicella. La Provincia autonoma di Trento e il Veneto non raggiungono le coperture massime per tutti i vaccini dell'esavalente e del trivalente. Valle d'Aosta, Lombardia, Liguria Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria e Sardegna presentano coperture simili (sopra soglia massima per l'esavalente e sotto soglia massima per il trivalente), ma raggiungono una copertura superiore al target 2018 per l'anti-varicella (eccetto l'Abruzzo). (ANSA)

Ultime notizie

11/11/2019

Sistema Farmacia Italia, partito il progetto sulla Fibrillazione atriale. Procaccini: “Pharmaceutical care nelle farmacie”

“Finalmente la pharmaceutical care entra davvero nelle farmacie”. È quanto dichiara con soddisfazione Alfredo Procaccini, presidente di Sistema Farmacia Italia, intervenuto negli studi di Federfarma Channel facendo il punto sul progetto dedicato alla fibrillazione atriale partito lo scorso 4 novembre...
11/11/2019

Tg Federfarma Channel – Edizione del 9 novembre

In questo numero: Sistema Farmacia Italia, partito il progetto sulla Fibrillazione atriale. Procaccini: “Pharmaceutical care nelle farmacie”; Aifa, apprezzamento e auguri per Mantoan da Federfarma e Farmindustria; Pillole di informazione, oggi ad Anagni il simposio. La formula è quella dello ‘speed date’; Farmaci, in aumento carenze in Europa. Al via indagine dei farmacisti ospedalieri
11/11/2019

Aifa, apprezzamento e auguri per Mantoan da Federfarma e Farmindustria

Non si è fatto attendere il messaggio di Federfarma al neopresidente dell’AIFA Domenico Mantoan, a cui l’associazione invia i migliori auguri di buon lavoro, confermando la piena disponibilità delle farmacie a collaborare con l’Agenzia del Farmaco per tutelare la salute della collettività e, in particolare, dei cittadini più fragili, quali malati, cronici  e anziani...
11/11/2019

Pillole di informazione, oggi ad Anagni il simposio. La formula è quella dello ‘speed date’

Parte oggi il simposio organizzato dal gruppo social “Pillole di informazione”, che si terrà presso la Sala Della Ragione di Anagni ed avrà capienza massima di 100 partecipanti. Due giorni dedicati ai farmacisti che avranno però una diversa organizzazione, non un convegno qualunque ma uno “speed date”. Più tavoli tra i quali si sposteranno i facilitatori in modo che i farmacisti...
11/11/2019

Farmaci, in aumento carenze in Europa. Al via indagine dei farmacisti ospedalieri

Al via un'indagine europea sulle  carenze di medicinali, che consentirà, fino al 13  gennaio 2020, di raccogliere informazioni anche dagli operatori sanitari che lavorano in...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni